ASP Reggio Calabria, riammessi al servizio i dipendenti non vaccinati sospesi

L'ASP di Reggio Calabria aveva avviato dei controlli sugli operatori sanitari in servizio a seguito di quanto disposto dal D.L. 44, convertito al fine di accertare l'assolvimento dell'obbligo vaccinale previsto al comma 2 dell'art.4 e, con deliberazione del 02/11/2021, si era predisposta la sospensione dal servizio e dalla retribuzione otto dipendenti perché ancora non in regola con la vaccinazione anti-Covid.

ASP Reggio Calabria, riammessi al servizio i dipendenti non vaccinati sospesi
Dopo l'adozione del provvedimento, i dipendenti dell'ASP, hanno inoltrato ulteriore documentazione formalmente acquisita dall'Ente, ed è emerso che, i dipendenti, avevano assolto all'obbligo vaccinale previsto dal comma 2 dell'art.4 DL. n. 4.4.
Il Commissario straordinario Scaffidi, pertanto, visto il parere favorevole espresso dal Direttore Amministrativo e dal Direttore Sanitario Aziendale, annulla, per mancanza dei presupposti, gli atti deliberativi del 02/11/2021 e, per l'effetto, riammettere in servizio gli 8 dipendenti dell'ASP dei Reggio Calabria, terminano la delibere del 25 novembre 2021.

Google News Per le nostre ultime notizie da GOOGLE NEWSSEGUICI

NEWS