Beni confiscati. Antimafia a Villa San Giovanni: l'elenco degli immobili e gli ex proprietari

I beni confiscati alla criminalità organizzata nel Comune di Villa San Giovanni sono degli immobili che non hanno solo un valore patrimoniale, ma, ben si, un grande significato simbolico: uno degli strumenti più efficaci nel contrasto dell'azione dello Stato contro le mafie.

Beni confiscati: Antimafia a Villa San Giovanni: l'elenco degli immobili
Elenco degli immobili confiscati nel territorio comunale:
un appartamento con posto auto confiscato ai danni di Imerti A., gestito dal Comune di Villa San Giovanni in via Riviera 10;

3 appartamenti e un lastrico solare in via nazionale 23/25, confiscati ai danni di Buda S. Gli immobili risultano assegnati a famiglie indigenti;

Un magazzino in via Nazionale 811 confiscato ai danni di Repaci D. ed altri, che risulta gestito dall'Associazione Ora di AGIRE;

Appartamento in via Nazionale 811 al secondo e terzo piano fuori terra confiscato a Caronfalo G. ed è gestito dal Comitato ARCI Territoriale Reggio Calabria;

Un terreno sito in via Nazionale confiscato ai danni di Rugolo D. ed altri e risulta gestito dal Comune di Villa San Giovanni;

Un appartamento insistente su terreno confiscato, Foglio 9 part. 422, ai danni di Ranieri F. e Rugolo D. Il bene risulta non ancora preso in consegna;

3 magazzini in via Ammiraglio Curzon 54, via Monsignor Bergamo e via Riviera, confiscati a Gioacchino C. Bene in locazione a famiglie indigenti e all'Associazione di volontariato di epatologia SMAIL;

Un magazzino e un appartamento in via Vittorio Emanuele II a Cannitello, ed un appartamento in via Nazionale 468 confiscati ai danni di Repaci D. ed altri, e risultano gestiti dal Comune di Villa San Giovanni.

Gli immobili gestiti dal Comune e non assegnati ad uffici comunali, avranno finalità sociali, alloggi parcheggio in caso di indigenza o sfratto - Documento con numero di protocollo 16539 del 09/06/2021.

Google News Per le nostre ultime notizie da Google NewsSEGUICI