Cannitello: Ordinanza rimozione verricelli e carrelli dalla spiaggia - Area demaniale Villa San Giovanni

In seguito ai sopralluoghi congiunti a Cannitello effettuati dal personale del Corpo Polizia Locale e dalla Capitaneria di Porto di Reggio Calabria e di Villa San Giovanni, è stata riscontrata l'occupazione abusiva da parte di ignoti di un'area comunale sita nella frazione della città di Villa San Giovanni, identificata con gli estremi catastali Sez. B, Foglio di mappa n.3 Particella n.12, consistente in striscia di arenile posta a ridosso della via Vittorio Emanuele ll, antistante gli uffici postali di Cannitello.

Cannitello: Ordinanza rimozione verricelli e carrelli dalla spiaggia - Area demaniale Villa San Giovanni
La stessa occupazione senza alcun titolo assegnato, è stata anche riscontrata presso n.2 aree demaniali marittime, di seguito meglio identificate:
1. Tratto di spiaggia collocato tra il mare e la particella n.12 Fig. di mappa 3,Sez.B (antistante uffici postali di Cannitello tra Statua della Madonnina e rotatoria Piazza Giovanni Paolo II), identificato catastalmente con estremi Sez B, Foglio di mappa 3, Particella n.1;
2. Tratto di spiaggia identificato catastalmente con gli estremi Sez B, Foglio di mappa 3, Particella n.1, collocato al di sotto delle piazzette località Cannitello via Vittorio Emanuele II (Estensione lineare
incrocio vico Galliano zona Sud, via Torrente Lupo zona nord).

L'occupazione abusiva - come riporta l'ordinanza - consiste nella posa in opera di attrezzature di differente tipologia (verricelli elettrici e non, carrelli, imbarcazioni) finalizzate alla sistemazione (ricovero, alaggio e varo) di piccole e medie imbarcazioni da diporto e da pesca, non supportate da alcun titolo autorizzativo, che costituiscono intralcio per la pubblica balneazione e pericolo per la pubblica incolumità.
Per quanto riguarda le imbarcazioni presenti riscontrate sul luogo, posto che Cannitello che costituisce un borgo storico connotato da tradizioni marinare e di pesca, si possono individuare le aree quali depositi temporanei ai fini del ricovero provvisorio delle stesse imbarcazioni, in attesa del completamento dell’iter tecnico-amministrativo di adozione ed approvazione del nuovo Piano Spiagge, a condizione che le unità presenti vengano disposte, in maniera ordinata e con allineamenti che non pregiudichino né la fruizione da parte dei bagnanti né la pubblica incolumità dell’utenza cittadina.

Non possono permanere sull’arenile - come riporta l'ordinanza - sia esso comunale che appartenente al demanio marittimo, attrezzature non autorizzate quali verricelli, gavitelli, carrelli e similari, sia ai fini della libera fruizione del tratto di spiaggia da parte dei bagnanti che ai fini della pubblica incolumità dell’utenza in genere.
Trattandosi di occupazione di suolo comunale e di aree vincolate paesaggisticamente con attrezzature collocate entro 30 mt dal demanio marittimo, per le quali il corretto procedimento amministrativo di autorizzazione prevede inoltre la richiesta di parere ai sensi art.55 Codice della Navigazione.

Evidenzia l'ordinanza che, non è possibile procedere al momento con individuazione dei possessori delle suddette attrezzature, né dei responsabili originari degli abusi e che pertanto occorre emanare atto di sgombero contro ignoti del terreno comunale ed il ripristino dello stato dei luoghi precedente l'esecuzione degli abusi.

A tal proposito la Responsabile del Settore Tecnico Ing. Ida Albanese
ORDINA
Contro ignoti, lo sgombero immediato, comunque entro e non oltre e 7 giorni dalla pubblicazione della presente, delle seguenti aree:
1. Area comunale sita in prossimità del demanio marittimo consistente in striscia di arenile posta a ridosso della Via Vittorio Emanuele II (antistante gli uffici postali di Cannitello) identificata con gli
estremi catastali Sez. B, Foglio di mappa n.3 Particella n.12;
2. Area demaniale marittima consistente in tratto di spiaggia collocato tra il mare e la particella n.12 Fg di mappa 3,Sez.B (antistante uffici postali di Cannitello tra Statua della Madonnina e rotatoria
Piazza Giovanni Paolo Il), identificato catastalmente con estremi Sez B, Foglio di mappa 3, Particella n.1;
3. Area demaniale marittima consistente in Tratto di spiaggia identificato catastalmente con gli estremi Sez B, Foglio di mappa 3, Particella n.1, collocato al di sotto delle Piazzette località Cannitello via
Vittorio Emanuele H ( Estensione lineare incrocio Vico Galliano zona Sud, via Torrente Lupo zona nord);
- da qualsivoglia tipo di attrezzature quali carrelli, verricelli elettrici e non, gavitelli e qualsiasi altra attrezzatura destinata ad alaggio/varo di imbarcazioni per pesca e nautica da diporto.

Scarica l'Ordinanza n. prot. 23550 del 16 agosto 2021

Google News Per le nostre ultime notizie da Google NewsSEGUICI