Garante per le persone disabili a Villa San Giovanni: aperte le candidature

E' stato pubblicato sul sito istituzionale l'Avviso pubblico relativo all'acquisizione di candidature per la nomina del Garante comunale delle persone con disabilità del Comune di Villa San Giovanni.

Garante per le persone con disabilità a Villa San Giovanni: aperte le candidature
Il Responsabile Politiche Sociali rende noto - come riporta l'avviso - che l’Amministrazione Comunale di Villa San Giovanni intende acquisire proposte di candidatura per la designazione da parte del Sindaco del “Garante comunale dei diritti delle persone con disabilità” del Comune di Villa San Giovanni di cui al regolamento comunale approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale
n. 35/2021.

Il Garante esercita le sue funzioni in piena autonomia e con indipendenza di giudizio e valutazione così come precisato all'art. 3 del Regolamento comunale.

Nomina e requisiti
Ai sensi dell’art. 2 del sopra menzionato Regolamento comunale il Garante dei diritti delle persone con disabilità è un Organo unipersonale nominato dal Sindaco, previa delibera del Consiglio Comunale, tra coloro che offrono garanzia di probità, indipendenza, obiettività, serenità di giudizio, con provata esperienza nel campo della disabilità e/o competenze giuridiche dimostrabili a seguito di presentazione di idonei curricula personali;
il garante deve essere, in virtù delle politiche di integrazione sociale, preferibilmente scelto tra le persone con disabilità.

Possono presentare la propria candidatura i soggetti che autocertifichino, ai sensi degli artt. 46 e 47 del DPR 445/2000, il possesso dei seguenti requisiti:
- Diploma, diploma di Laurea o Laurea,
- Idoneo curriculum nella materia oggetto delle funzioni del Garante, dal quale si desuma chiara competenza e comprovata esperienza nell’ambito dei diritti delle persone con disabilità e delle attività sociali;
- assenza di carichi pendenti e certificato di casellario giudiziario;

2. Incompatibilità
I candidati devono dichiarare nella domanda la insussistenza delle seguenti cause di incompatibilità e inconferibilità:
1) Membro di organismi elettivi o esecutivi nazionali, regionali, locali, di partiti politici, organizzazioni sindacali;
2) Dirigente, funzionario o amministrativo di Unità Sanitarie Locali o Aziende Sanitarie Locali;
3) Dipendente comunale o di altri Enti Locali, istituzioni, consorzi o aziende dipendenti o sottoposti a vigilanza, a controllo comunale, e che non lo sia stato negli ultimi due anni;
4) Amministratore di Enti, società, Imprese a partecipazione pubblica o vincolate con il Comune da contratti di opere o di somministrazioni ovvero che ricevano a qualsiasi titolo sovvenzioni dal comune.

L'Ufficio di Garante è incompatibile con impieghi pubblici o privati, attività professionali, commerciali o industriali, che determinino conflitti di interessi con la funzione.
Si applicano, altresì, al Garante le cause di incompatibilità previste per la carica di Sindaco ai sensi della normativa contenuta nel Testo Unico deli Enti Locali n. 267/20003.

Il Garante non può assumere il ruolo di mediatore né individualmente né collegialmente al sensi del Decreto Legislativo 4 marzo 2010, n. 28 e ssimm.ii. in procedimenti che abbiano oggetto la materia relativa agli interventi effettuati come Garante.

3. Funzioni
Le funzioni del Garante sono esercitate dal medesimo in ottemperanza a quanto previsto dal regolamento comunale approvato con deliberazione di C.C. n. 35/2021 e dalla normativa specifica, inerente i diritti delle persone con disabilità a livello internazionale, comunitaria, nazionale, regionale, in particolare dalla Convenzione ONU ratificata dalla Legge 3 Marzo 2009, n. 18, dalla Costituzione della Repubblica art. 2, 3, 4, 38, dalla Legge 5 febbraio 1992, n. 104.
Il Garante si pone come punto di riferimento, sul territorio comunale, per le persone con disabilità, per la tutela dei loro diritti e degli interessi individuali o collettivi in materia di disabilità.

4. Indennità
Il Garante esercita le proprie funzioni a titolo onorifico ed allo stesso non spetta nessun compenso, salvo il rimborso delle spese, sostenute, documentate ed autorizzate preventivamente con deliberazione di Giunta Comunale per attività istituzionale.

5. Durata
L'incarico ha durata triennale ed è rinnovabile per una sola volta. Scaduto il termine, il Garante rimane in carica per l’ordinaria amministrazione in attesa della nomina del successore.

6. Modalità e termini per la presentazione della candidatura
La domanda di partecipazione della candidatura, corredata del curriculum vitae e redatta in conformità al modello ALLEGATO A dovrà pervenire entro e non oltre il giorno 03/09/2021, secondo una delle seguenti modalità:
» A MEZZO POSTA CERTIFICATA AL SEGUENTE INDIRIZZO:
protocollo.villasg@asmepec.it indicando il seguente oggetto: “CANDIDATURA GARANTE DEI DIRITTI DELLE PERSONE CON DISABILITA' COMUNE DI VILLA SAN GIOVANNI”.
Tutta la documentazione deve essere trasmessa in formato PDF con firma autografa (scannerizzata) oppure in formato PDF firmato digitalmente.
Fa fede la data e l’ora di ricezione della domanda nella casella di posta elettronica certificata del Comune di Villa San Giovanni, attestata dalla ricevuta di consegna;
» A MEZZO RACCOMANDATA AR. (farà fede la data di accettazione al protocollo dell’Ente) riportante la dicitura “CANDIDATURA GARANTE DEI DIRITTI DELLE PERSONE CON
DISABILITA' COMUNE DI VILLA SAN GIOVANNI” indirizzata a Comune di Villa San Giovanni - Via Nazionale n. 625 - 89018 - Villa San Giovanni;
» DIRETTAMENTE MEDIANTE CONSEGNA BREVI MANU presso l'Ufficio Protocollo del Comune di Villa San Giovanni, sito in Via Nazionale n. 625 — Villa San Giovanni negli orari di apertura al pubblico.

Alla domanda di partecipazione, oltre al documento valido di identità personale, deve essere allegato il curriculum vitac, datato e autocertificato ai sensi degli artt. 46 e 47 del DPR 445/2000.
Il curriculum deve riportare in modo sintetico i dati anagrafici, i titoli di studio ed evidenziare gli incarichi ricoperti e le attività svolte che documentano l’esperienza maturata in riferimento alla tipologia dell’incarico in oggetto.
Il Comune di Villa San Giovanni non si assume alcuna responsabilità nel caso di dispersione di comunicazioni, dipendenti da inesatte indicazioni del recapito da parte dei concorrenti o da mancata oppure
tardiva comunicazione del cambiamento dell’indirizzo indicato nella domanda, né per eventuali disguidi postali o telegrafici comunque imputabili a fattori terzi, a caso fortuito o a forza maggiore.
Le domande pervenute oltre il termine stabilito dal presente Avviso non saranno prese in considerazione.
Non saranno prese in considerazione, altresì, le domande in cui risulta la mancata produzione nel termine indicato del curriculum vitae e di tutta la documentazione richiesta dall’ Amministrazione.
Le modalità suddette devono essere osservate anche per l'inoltro di eventuali richieste di integrazione e/o perfezionamento della domanda già presentata all’indirizzo di destinazione.

7. Comunicazioni ed informazioni
Con il presente Avviso non è posta in essere alcuna procedura concorsuale, né selettiva:
- l'acquisizione delle candidature ha solo finalità conoscitiva in ordine alla individuazione dei soggetti idonei, interessati all'assunzione dell’eventuale incarico.

Del presente Avviso sarà data pubblicità mediante pubblicazione in forma digitale all’ Albo pretorio del Comune di Villa San Giovanni.

Il presente Avviso e la correlata presentazione delle candidature non vincolano in alcun modo il Sindaco nell’attribuzione dell’incarico in oggetto.

Gli interessati potranno richiedere notizie e chiarimenti inerenti al presente Avviso fino al giorno antecedente alla scadenza del termine per la presentazione delle proposte di candidatura Settore Politiche Sociali: protocollo.villasg@asmepec.it
La domanda presentata dai partecipanti e la relativa documentazione allegata sarà soggetta alle norme di diritto di accesso ai sensi della L. 241/1990.

I dati personali conferiti ai fini della partecipazione al presente Avviso saranno raccolti e trattati esclusivamente dall’ Amministrazione nell’ambito del procedimento in corso, nel rispetto della normativa
sulla privacy ai sensi del D.lgs. 30.06.2003, n. 196 e del GDPR (Regolamento UE 2016/679) e s.m.i.

Per tutto quanto non espressamente previsto dal presente Avviso si dimanda al Regolamento comunale istituttvo del garante dei diritti delle persone con disabilità, approvato con Delibera di CC n. 35 del
25.06.2021.

Vai all'Allegato A

Google News Per le nostre ultime notizie da Google NewsSEGUICI