Green New Deal: Innovazione, 750 milioni per investimenti industriali

L’intervento sostiene progetti coerenti con gli ambiti di intervento del Green New Deal italiano, con particolare riguardo alle industrie per gli obiettivi di decarbonizzazione dell’economia, economia circolare, riduzione dell’uso della plastica e sostituzione della plastica con materiali alternativi, rigenerazione urbana, turismo sostenibile, adattamento e mitigazione dei rischi sul territorio derivanti dal cambiamento climatico.

Green New Deal: Innovazione, 750 milioni per investimenti industriali
Finaltà

Finanziare progetti di ricerca, sviluppo e innovazione per la transizione ecologica e circolare nell’ambito degli interventi previsti dal “Green new deal italiano”.

Destinatari

I soggetti beneficiari della misura sono le industrie operanti nel settore agroindustriale, artigiano, dei servizi all’industria e i centri di ricerca, anche in forma congiunta.

Cosa finanzia

L’incentivo sostiene progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale volti alla realizzazione di nuovi prodotti, processi, servizi o al loro miglioramento, in linea con gli obiettivi del Green New Deal italiano:
- economia circolare
- decarbonizzazione
- riduzione dell’uso di plastica e sostituzione con materiali alternativi
- rigenerazione urbana
- turismo sostenibile
- mitigazione del rischio e adattamento ai cambiamenti climatici

Dotazione finanziaria

750 milioni di euro, a valere sulle risorse del Fondo per la crescita sostenibile e sul Fondo rotativo per il sostegno alle imprese e agli investimenti in ricerca, volto a sostenere gli investimenti industriali delle imprese.

L’agevolazione

Sono previsti 2 procedure per l’assegnazione dell’incentivo:
- a sportello, per i programmi dai 3 milioni ai 10 milioni di euro, con un massimo di 3 imprese partecipanti
- negoziale, per i programmi da oltre 10 milioni ed entro i 40 milioni di euro, con un massimo di 5 imprese partecipanti

L’agevolazione consiste in finanziamenti agevolati e contributi a fondo perduto:
1) Finanziamenti a tasso agevolato dal Fondo rotativo per il sostegno alle imprese e agli investimenti in ricerca (FRI) e finanziamenti bancari – previa idonea attestazione creditizia – a copertura del 50-70% delle spese ammissibili.
Durata finanziamenti: 4-15 anni, incluso un periodo di preammortamento di massimo 4 anni
2) Contributi a fondo perduto del:
15% come contributo alla spesa dei progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale e delle consulenze per le attività di industrializzazione
10% in contributi in conto impianti per l’acquisto di immobilizzazioni per le attività di industrializzazione.

Requisiti del progetto

Spesa minima 3.000.000€
Spesa massima 40.000.0000€
Durata: 12-36 mesi ed avviati dopo la domanda di accesso all’agevolazione al MISE.

Ulteriori info qui

Google News Per le nostre ultime notizie da Google NewsSEGUICI

NEWS