Pezzo - Lavori di completamento ed eliminazione barriere architettoniche scuola elementare Don Milani di Villa San Giovanni

Con il decreto attuativo della legge di bilancio 2019 N. 145/2018 che prevede l’assegnazione di risorse per i comuni fino a 20.000 abitanti, per la realizzazione di interventi di messa in sicurezza di scuole, strade, edifici pubblici e patrimonio comunale. Per i comuni con popolazione ricompresa tra 10.001 e 20.000 abitanti e quindi come il Comune di Villa San Giovanni il contributo per le opere suddette è di € 100.000,00.
Il Settore Tecnico Comunale si è immediatamente attivato, anche per scelta dell’Amministrazione Comunale, di individuare la scuola elementare di Pezzo “Don Milani” dove concentrare e realizzare una serie di opere di completamento per rendere agibile e funzionale l’edificio scolastico, predisponendo in tal senso una progettazione esecutiva.


I lavori di completamento ed eliminazione delle barriere architettoniche nell’edificio scolastico elementare di Pezzo “Don Milani” è stato approvato il progetto esecutivo redatto in data 06.03.2019 dall’Ing. MORABITO Francesco – Capo Settore Tecnico del Comune - con provvedimento della Giunta comunale N. 52 del 04.04.2019.
Atteso che, per la realizzazione dell’opera, è necessario provvedere ai successivi adempimenti previsti dalla legge, con particolare riferimento alla procedura di gara.
Ritenuto che, ai sensi di quanto ammesso dalle disposizioni normative vigenti, sussistono i presupposti per procedere alla scelta del contraente mediante procedura negoziata senza previa pubblicazione di un bando di gara ai sensi dell’art. 36 comma 2 lett. b) del D.Lgs. 18 aprile 2016, n. 50 s.m.i. in quanto trattasi di lavori di importo complessivo inferiore a 150.000,00 euro e l’utilizzo della procedura negoziata si rende necessaria altresì per dare avvio con urgenza alle lavorazioni al fine di rispettare i termini imposti dal decreto attuativo della legge di bilancio 2019 N. 145/2018.

Preso atto che, ai sensi all’art. 51, comma 1 del D.lgs. n. 50/2016 s.m.i., i lavori oggetto di realizzazione non possono essere ulteriormente scomposti in lotti di funzionali o prestazionali in quanto: costituenti un lotto funzionale unitario non frazionabile o ulteriormente suddivisibile senza compromettere l’efficacia complessiva dell’opera o del lavoro da attuare (impossibilità oggettiva).

Considerato che, in relazione a quanto disposto dall’art. 95 comma 4 lett. a) del D.Lgs. n. 50/2016 s.m.i. si possa procedere all’aggiudicazione dei lavori di cui trattasi con il criterio del minor prezzo, inferiore a quello posto a base di gara, determinato ai sensi del comma 5 bis dell’art. 59 del D.lgs. n. 50/2016 s.m.i. mediante:

A - corrispettivo a corpo: mediante offerta di ribasso sull’importo dei lavori.

Visto che, il competente servizio 5° ha predisposto lo schema della lettera d’invito ed i relativi allegati di gara per l’affidamento dei lavori specificati in oggetto da attuarsi mediante procedura negoziata senza previa pubblicazione del bando di gara secondo le particolari modalità stabiliti dall’art. 36. comma 2 lett. b) del D.Lgs. n. 50/2016 s.m.i..
Visto che, dal progetto risultano i seguenti elementi di costo:
importo complessivo dei lavori:euro 81.994,46 di cui:
a) importo dei lavori a base d’asta da assoggetare a ribasso (al netto degli oneri di cui al successivo puntob):€ 78.994,46 di cui: € 78.994,46 per lavori a corpo
b) oneri della sicurezza (non soggetti a ribasso): € 3.000,00.
Visto che, al finanziamento dell’opera si provvede mediante contributo statale in attuazione della Legge N. 145/2018.
Considerato che, il RUP dell’opera di che trattasi ha accertato, prima dell’avvio della procedura di scelta del contraente, 
a) l’accessibilità delle aree e degli immobili interessati dai lavori;
b) l’assenza di impedimenti sopravvenuti;
c) la realizzabilità del progetto.

Dato atto che, ai sensi dell’articolo 192, del D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 s.m.i., occorre adottare la presente determinazione a contrattare, indicando:
a) il fine che con il contratto si intende perseguire;
b) l’oggetto del contratto, la sua forma e le clausole ritenute essenziali;
c) le modalità di scelta del contraente ammesse dalle disposizioni vigenti in materia di contratti delle pubbliche amministrazioni e le ragioni che ne sono alle base.

Preso atto che, in base all’importo dei lavori oggetto di affidamento, la Stazione Appaltante è tenuta al  pagamento di € 30,00, quale quota contributiva a favore dell'Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture di cui all'art. 1, commi 65 e 67, della Legge 23 dicembre 2005, n. 266;

Ritenuto di invitare a partecipare alla presente procedura di gara n° 18 Ditte, facenti parte dell’elenco di operatori economici approvato con determinazione del Capo Settore Tecnico N. 304 del 02.04.2019.

Dato atto che, la presente determina è stata proposta dal Responsabile del Servizio 5° - Geom. TRUNFIO Giancarlo.
Il Settore Tecnico-Urbanistico DETERMINA
1- di approvare le premesse che costituiscono parte integrante e sostanziale del presente atto;
2- di procedere, per le ragioni espresse in narrativa e qui approvate, all’affidamento dei lavori di completamento ed eliminazione delle barriere architettoniche mediante procedura negoziata senza previa pubblicazione di un bando di gara ai sensi della normativa vigente;
3– di prendere e dare atto che la procedura negoziata, ai sensi dell’art. 36 comma 2 lett. b) del D.lgs. n. 50/2016 s.m.i., si svilupperà con 18 Ditte individuati dell’elenco di operatori economici approvato con determinazione del Capo Settore Tecnico N. 304 del 02.04.2019;
4–di approvare lo schema della lettera di invito ed i relativi allegati di gara, predisposto dal competente servizio, per l’affidamento dei lavori sopra specificati da attuarsi mediante procedura negoziata senza pubblicazione di bando di gara;
5– di prendere e dare atto, ai sensi di quanto previsto dall’articolo 192 del D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 s.m.i., che il fine da perseguire, l’oggetto del contratto, la forma del contratto e le clausole essenziali sono evincibili dal progetto esecutivo approvato con provvedimento della Giunta comunale, n.52, in data 04.04.2019, (ed in particolare dallo schema di contratto che ne rappresenta un elemento costitutivo) ed inoltre dalla lettera d’invito e disciplinare di gara;
6– di prenotare, ai sensi dell’articolo 183, comma 3, del d.Lgs. n 267/2000 s.m.i. comma 3, del d.Lgs. n. 267/2000 e del punto 5.4 del principio contabile applicato della contabilità finanziaria all. 4/2 al d.Lgs. n. 118/2011 la somma di € 99.233,80 dando atto lo stesso importo è stato finanziato dalla legge di bilancio 2019 N. 145 del 30.12.2018 e che la stessa somma verrà formalmente impegnata con il provvedimento di aggiudicazione;
7– di provvedere al pagamento all’ANAC della somma di € 30,00, relativa al contributo di gara;
8- di accertare, ai fini del controllo preventivo di regolarità amministrativa-contabile di cui all’articolo 147bis, comma 1, del D.Lgs. n- 267/2000, la regolarità tecnica del presente provvedimento in ordine alla regolarità, legittimità e correttezza dell’azione amministrativa, il cui parere favorevole è reso unitamente alla sottoscrizione del presente provvedimento da parte del responsabile del servizio;
9- di accertare, ai fini del controllo preventivo di regolarità amministrativa-contabile di cui all’articolo 147 bis, comma 1, del D.Lgs. n- 267/2000, la regolarità tecnica del presente provvedimento in ordine alla regolarità, legittimità e correttezza dell’azione amministrativa, il cui parere favorevole è reso unitamente alla sottoscrizione del presente provvedimento da parte del responsabile del servizio;
10- di dare atto che il presente provvedimento è rilevante ai fini della pubblicazione sulla rete internet ai sensi del decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33;
11- di dare atto che ai sensi dell’art. 31 del D.lgs. n. 50/2016 s.m.i. che il Responsabile Unico del Procedimento è l’Ing. MORABITO Francesco.

Estratto di: DETERMINAZIONE 2019 - Numero atto 410 - Data documento 18/04/2019
Oggetto: LAVORI DI COMPLETAMENTO ED ELIMINAZIONE BARRIERE ARCHITETTONICHE SCUOLA ELEMENTARE PEZZO DON MILANI DI VILLA SAN GIOVANNI.