Erosione costiera - Ricostruzione, protezione e collaudo del litorale di Cannitello e Porticello del comune di Villa San Giovanni. Tutti i dettagli sui costi.

Accordo di  programma quadro "Difesa del Suolo"- erosione delle coste. Interventi  finanziati con delibera Cipe (Comitato interministeriale per la programmazione economica) n. 35/2005. Ricostruzione e protezione del litorale nelle frazioni di Cannitello e Porticello del comune di Villa San Giovanni - approvazione atti di collaudo.

Con il decreto N. 4514  del 19.04.2007  con il quale la Regione Calabria concede al Comune di Villa San Giovanni il finanziamento complessivo di  € 1.500.000,00 per il progetto “Ricostruzione e protezione del litorale nelle frazioni di Cannitello e Porticello” inserito nell’Accordo di Programma Quadro “Difesa del Suolo” erosione coste.


Vista la convenzione Rep. N. 21412 dell’11.05.2007 sottoscritta tra la Regione Calabria e l’Amministrazione Comunale di Villa San Giovanni con la quale vengono disciplinati i rapporti dell’intervento suddetto;

Visto il contratto Rep. N. 1966 del 27.03.2013, registrato a Villa San Giovanni l’11.04.2013  Serie 1T  N. 1444 con il quale venivano affidati, all’impresa S.I.L.E.M. S.r.L. i  lavori di ricostruzione e protezione del litorale  tra Punta Pezzo e Santa Trada, per  l’importo netto complessivo di  € 887.110,40, compresi oneri di sicurezza per € 20.000,00;

Vista  la  deliberazione Giunta Comunale  N.  113  del  18.06.2014  con  la  quale  viene  approvata  la  perizia  di  variante migliorativa e suppletiva per l’importo complessivo netto dei lavori di € 1.015.863,72, comprensivo di oneri di sicurezza per € 20.000,00;

Atteso che, con nota protocollo N. 95454 del 25.03.2015 è stato acquisito il parere favorevole da parte della Regione Calabria, riguardante l’approvazione della perizia di variante suddetta;

Vista la  determinazione del RUP  N. 132 del 31.03.2015 con la quale si prende atto dell’approvazione da parte  della  Giunta  comunale  e  del  parere  favorevole  della  Regione  Calabria della  perizia di variante migliorativa e suppletiva ed il relativo impegno di spesa;

Visto il contratto aggiuntivo stipulato in data 29.05.2015 Rep. N. 2007, registrato presso l’Agenzia delle Entrate di Reggio Calabria in pari data  Serie 1T N. 1922;

Visto che, il Direttore  dei Lavori Ing. Tripodi ha  presentato tutta la documentazione relativa alla  contabilità  finale unitamente alla  relazione  riservata  in  merito  alle  riserve  iscritte dall’impresa;

Visto che il Responsabile Unico del Procedimento ha redatto la relazione finale riservata sul conto finale ai sensi dell’art. 225 del d.P.R. n. 207/2010;

Visto che il collaudatore Ing. Barone ha presentato la documentazione relativa al Certificato di Collaudo da cui risulta che l’importo contrattuale complessivo dei lavori autorizzato è di euro 1.015.863,72, compresi oneri di sicurezza per € 20.000,00.

Visto i lavori sono stati ultimati in tempo utile e corrispondono alle registrazioni fatte nei registri contabili dei quali è stata eseguita la revisione;

Visto che i lavori sono stati eseguiti a regola d’arte e l’importo contrattuale finale dei lavori, al netto del ribasso d’asta, ammonta a euro 965.778,16, compresi oneri di sicurezza per € 19.013,93, a cui deducendo i pagamenti in acconto effettuati che ammontano a euro 959.940,00, resta il residuo credito dell’impresa appaltatrice, di € 5.838,16 oltre all’I.V.A.;

Visto i lavori che sono stati eseguiti in base ai termini contrattuali;

Vista l’impresa che ha firmato la contabilità finale "CON RISERVE";

Visto che l’apposizione delle riserve sui registri contabili sono tese al riconoscimento di maggiori lavorazioni eseguite;

Vista la relazione del Direttore dei Lavori con la quale si propone il non accoglimento delle riserve avanzate dall’Impresa;

Vista la relazione riservata dell’organo di collaudo (art. 225 d.P.R. n. 207/2010), acquisita al protocollo del Comune al N. 12102 del 17.04.2019, inoltrata al RUP, con la quale si propone  il parziale accoglimento delle riserve avanzate dall’Impresa per l’importo di € 16.369,98;

Vista  la  Relazione  del  RUP  con  la  quale  si  riconoscono  all’Impresa  € 16.369,98  dovute al  parziale accoglimento delle riserve avanzate dalla Ditta;

Ritenuto opportuno accogliere le determinazioni del collaudatore amministrativo relative al riconoscimento delle richieste economiche avanzate dell’impresa sulla base delle argomentazioni di fatto e di diritto dallo stesso indicate nella propria relazione riservata;

Vista  la  nota  Prot.  N.  13414 del  02.05.2019, inviata alla S.I.L.E.M. s.r.l., con la quale il RUP porta a conoscenza dell’impresa che le riserve sono state parzialmente accolte,  invitando  la  stessa  impresa  di prendere  atto delle risultanze finali e sottoscrivere quanto notificato in segno di accettazione;

Preso atto che, la Ditta appaltatrice con la firma  apposta sull’atto unico  di collaudo  e  con la nota  del 02.05.2019, acquisita al protocollo del Comune in pari data al N. 13496 ha già espresso il proprio consenso sulla  proposta  di  accoglimento  delle  riserve  nella  misura  corrispondente alla valutazione del collaudatore a totale tacitazione del rapporto contrattuale.


Dato  atto  che  la  presente  determina  è  stata  proposta  dal  Responsabile  del  Servizio  5°- Geom. Trunfio,

IL SETTORE TECNICO-URBANISTICO DETERMINA

1)di approvare la Contabilità Finale e le risultanze del Certificato di Collaudo dei lavori di Riqualificazione del litorale tra Punta Pezzo e Santa Trada nel Comune di Villa San Giovanni, eseguiti dall’impresa S.I.L.E.M. Srl con sede in Villa San Giovanni, ammontanti a complessivi euro 965.778,16 al netto del ribasso d’asta;

2)di approvare il riconoscimento parziale delle richieste economiche dell’impresa esecutrice (riserve) nella misura proposta dal collaudatore amministrativo pari a euro 16.369,98;

3)di prendere e dare atto che la ditta esecutrice ha già espresso la propria accettazione della somma di cui sopra a totale tacitazione delle richieste economiche formulate;

4)di dare atto che il residuo credito dell’impresa rilevabile dalla documentazione relativa al Conto finale e al Certificato di Collaudo, al netto del ribasso d’asta, ammonta a    € 965.778,16, deducendo i pagamenti in acconto già effettuati (pari a € 959.940,00), aggiungendo il riconoscimento parziale delle richieste economiche come sopra quantificate (€  16.369,98) resta il residuo credito liquidabile dell’impresa appaltatrice, di € 22.208,14, oltre all’I.V.A.;

5)di dare atto che la somma residua a credito dell’impresa, come sopra determinata, di € 22.208,14 più IVA al 22% per un totale di € 27.093,97 è già stata impegnata con la determina N. 132 del 31.03.2015;

6)di accertare, ai fini del controllo preventivo di regolarità amministrativa-contabile di cui all’articolo 147-bis, comma 1, del D.Lgs. n-267/2000, la regolarità tecnica del presente provvedimento in ordine alla regolarità, legittimità e correttezza dell’azione amministrativa, il cui parere favorevole è reso unitamente alla sottoscrizione del presente provvedimento da parte del responsabile del servizio;

7)di provvedere con successivo atto alla liquidazione delle spettanze di cui sopra;

8)di provvedere allo svincolo della cauzione definitiva prestata dall’appaltatore a garanzia del mancato od inesatto adempimento delle obbligazioni dedotte in contratto;

9)di assestare il quadro economico finale dell’opera così come articolato in premessa;

10)di disporre che:
a) vengano allegati alla presente la contabilità finale (allegato 1) e il certificato di collaudo;
b) venga conservata presso l’ufficio del Responsabile  Unico del Procedimento  la   restante documentazione;

11)di prendere e dare atto che il Responsabile Unico del presente Procedimento è l’Ing. Morabito  a cui competerà l’adozione degli atti conseguenti al presente provvedimento;

12)copia della presente determinazione sarà trasmessa alla Regione Calabria per i provvedimenti  consequenziali.

Estratto di: DETERMINAZIONE - Anno atto 2019 - Numero atto 458 - Data documento 06/05/2019 - Proponente Servizio Gare Contratti e Cimiteri del comune di Villa San Giovanni.