Cani randagi: spese per servizio di mantenimento in attesa del "Canile Rifugio" di Villa San Giovanni

Premesso che in atto esistono delle criticità riguardanti il canile sanitario, considerato il costante ritrovamento di cani randagi presenti sul territorio comunale e vista anche la mancata sterilizzazione degli stessi da parte dei proprietari. 
Vista la legge quadro in materia di lotta al randagismo n. 281 del 14 agosto 1991 e la normativa regionale, prevedono una serie di azioni mirate al conseguimento del controllo del randagismo.


Tali normative, prevedono quali competenze dei comuni, la gestione dei canili sanitari e dei canili rifugio/oasi canine, ossia, di strutture pubbliche, di proprietà dei comuni, gestite direttamente o tramite convenzioni con associazioni animaliste riconosciute, o tramite soggetti privati con l’obbligo di cooperazione con le associazioni animaliste o zoofile per la promozione e gestione degli affidamenti e delle adozioni.
Dato  atto che, con determinazione n 94 del 13.10.2015, è stato approvato il bando di gara per il servizio di mantenimento dei cani randagi, cui è seguita la procedura da parte della SUAP Provincia di Reggio Calabria, con aggiudicazione alla Ditta Rifugio Canino “ Il Parco” operativa in Taurianova.

Visto che la  Ditta continua a gestire il servizio di mantenimento dei cani randagi si è ritenuto di dover procedere ad impegnare la somma di Euro 37.500,00 per la gestione annuale del servizio occorrente per la liquidazione delle fatture emesse dalla ditta Rifugio canino “Il Parco” imputandola nel Bilancio 2019.

Dato  atto che esistono delle criticità riguardanti il canile sanitario, considerato il costante ritrovamento di cani randagi presenti sul territorio comunale e vista anche la mancata sterilizzazione degli stessi da parte dei proprietari. 
Tenuto presente il notevole costo annualmente sostenuto dall’Amministrazione del Comune di Villa San Giovanni per la sistemazione ed il mantenimento dei cani randagi trovati sul territorio comunale presso strutture idonee ad ospitarli, si è ritenuto che sarebbe opportuno, al fine di garantire un miglioramento del servizio con il coinvolgimento delle associazioni del posto, collocare opportunamente i cani ritrovati, ovviando alle numerose problematiche relative alla mancata sistemazione, con un notevole risparmio da parte del Comune sui costi di mantenimento degli stessi. La Giunta Comunale di Villa San Giovanni ha deliberato in data 15 Febbraio 2019 di dare indirizzo al Settore Tecnico ed al Comando di Polizia Locale per l'individuazione di un terreno di proprietà comunale della superficie di mq. 600 circa che possa essere utilizzato per la costruzione di un canile rifugio, al fine di garantire un miglioramento del servizio con il coinvolgimento delle associazioni del posto, per collocare opportunamente i cani ritrovati, ovviando alle numerose problematiche relative alla mancata sistemazione, con un notevole risparmio da parte del Comune sui costi di mantenimento degli stessi.
Quil testo riguardante il Terreno da adibire a canile rifugio. 

Testo estratto dalla: DETERMINAZIONE- Anno atto 2019 - Numero atto 550 - Data documento 22/05/2019 -Proponente SETTORE POLIZIA MUNICIPALE
Oggetto: IMPEGNO SOMME PER SERVIZIO MANTENIMENTO CANI RANDAGI del Comune di Villa San Giovanni