Manifestazione di interesse per dei "Tirocini extracurriculari finalizzati all'inserimento lavorativo e all'inclusione Sociale" - Ambito 14

Manifestazione di interesse per dei "Tirocini extracurriculari finalizzati all'inserimento lavorativo e all'inclusione Sociale" - Ambito 14

COMUNE DI VILLA SAN GIOVANNI ENTE CAPOFILA AMBITO 14: Comuni di Bagnara Calabra, Calanna, Campo Calabro, Fiumara, Laganadi, San Procopio, San Roberto, Sant’Alessio, Sant’Eufemia, Santo Stefano, Scilla, Sinopoli.

Il Responsabile Ufficio di Piano
RENDE NOTO
Che è indetto un
AVVISO PUBBLICO PER LA PRESENTAZIONE DI MANIFESTAZIONE D'INTERESSE PER L'INDIVIDUAZIONE DI SOGGETTI OSPITANTI PER L'ATTIVAZIONE DI TIROCINI EXTRACURRICULARI FINALIZZATI ALL'INSERIMENTO LAVORATIVO E ALL'INCLUSIONE SOCIALE, QUALI STRUMENTI DI SOSTEGNO ALLE MISURE DI CONTRASTO ALLA POVERTÀ – PON INCLUSIONE 2014/2020. CUP: H31H17000030006

A VALERE SUL FONDO SOCIALE EUROPEO ~ PON INCLUSIONE PER L'ATTUAZIONE DEL SOSTEGNO ALL'INCLUSIONE ATTIVA (SIA/REI)


Premesso che: - con Decreto Direttoriale del 3.8.2016 è stato adottato dalla Direzione Generale per l’Inclusione e le politiche sociali del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, l’avviso pubblico n. 3/2016 per la presentazione di progetti finanziati a valere sul Fondo Sociale Europeo, programmazione 2014-2020 “PON Inclusione” rivolto agli ambiti territoriali per la realizzazione di interventi di attuazione del sostegno per l’inclusione attiva (SIA);
- con Decreto Direttoriale n.120 del 06/04/2017 la Direzione generale per l’Inclusione e le politiche sociali del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha approvato ed ammesso a finanziamento il progetto presentato dall’Ambito Territoriale 14;
- in data 07/09/2017 con prot.n.22634 è stata trasmessa dal rappresentante legale del Comune di Villa San Giovanni, capofila dell’Ambito Territoriale 14, la Convenzione di Sovvenzione n.AV3-2016-CAL-29;
- nell’ambito del progetto è prevista l'attivazione di tirocini extracurriculari finalizzati all’inclusione sociale ed all’inserimento/reinserimento lavorativo per i beneficiari della misura SIA-REI residenti dei Comuni dell’Ambito Territoriale 14, riconducibile all'azione B.2.a dell'Avviso n. 3/2016;

A tal fine

Il Comune di Villa San Giovanni in qualità di ente capofila dell’Ambito Territoriale 14, intende costituire un elenco di organismi sia pubblici che privati, disponibili ad attivare tirocini, in qualità di soggetti ospitanti, a favore dei beneficiari delle misure di inclusione. L’Ambito Territoriale 14 potrà attingere al suddetto elenco per l'attivazione di ulteriori tirocini di inclusione.

OGGETTO DELL'AVVISO

Il tirocinio sarà attivato sulla base di un progetto personalizzato propedeutico all'inclusione lavorativa e sociale delle persone beneficiarie delle misure di inclusione attiva. I tirocini sono disciplinati dalla normativa vigente, dalle Linee guida per la predisposizione e l'attuazione dei progetti di presa in carico del sostegno per l'inclusione attiva, approvate in conferenza unificata Stato - Regioni in data 11/02/2016, dalla deliberazione di Giunta Regionale n. 472 del 29.10.2018 e dalle Linee Guida Regionali.
BENEFICIARI I tirocini sono destinati ai membri dei nuclei familiari in situazione di complessità beneficiari delle misure SIA/REI in capo ai vari comuni dell’Ambito Territoriale 14 che siano abili al lavoro ed abbiano sottoscritto o possano sottoscrivere il Progetto Assistenziale Individualizzato finalizzato al superamento della condizione di povertà, al reinserimento lavorativo e all'inclusione sociale del nucleo.
SOGGETTO PROMOTORE II soggetto promotore dei tirocini è il Comune di Villa San Giovanni, capofila dell’Ambito Territoriale 14, che presiede alla regolarità e alla qualità dell'esperienza del tirocinio.

SOGGETTI OSPITANTI - REQUISITI

Per soggetto ospitante si intende qualsiasi soggetto, persona fisica o giuridica, di natura pubblica o privata presso il quale viene realizzato il tirocinio. Possono presentare manifestazione d'interesse:
-I Comuni facenti parte dell’Ambito Territoriale 14: Comune di Bagnara Calabra, Calanna, Campo Calabro, Fiumara, Laganadi, San Procopio, San Roberto, Sant’Alessio, Sant’Eufemia, Santo Stefano, Scilla, Sinopoli:
-Altre Aziende pubbliche e Organismi pubblici;
-Ditte individuali e società di persone e di capitali; -Enti privati con personalità giuridica;
-Studi professionali;
-Società cooperative;

Per la partecipazione al presente avviso è richiesta preferibilmente la presenza di una sede operativa nel territorio ricadente nell’Ambito Territoriale 14.
Nel rispetto degli obiettivi del Pon Inclusione che riguardano l’inserimento/reinserimento lavorativo dei beneficiari, solo nel caso in cui gli enti ospitanti siano i Comuni ed altri Enti pubblici verrà posto un numero pari a max 3 tirocinanti con riserva di poter aumentare tale quota in base al profilo ed alla condizione dei beneficiari nel caso in cui la vulnerabilità del nucleo familiare di riferimento e quindi, lo svantaggio sociale è tale che per un efficace inserimento socio-lavorativo il soggetto, debba fare l’esperienza di tirocinio all’interno del comune di residenza.

Il soggetto ospitante dovrà possedere i seguenti requisiti: - Essere in regola con la normativa sulla salute e la sicurezza sui luoghi di lavoro, con la normativa che disciplina il diritto al lavoro dei disabili di cui alla legge n. 68/99 e ss.mm.ii.; - Essere nel pieno e libero esercizio dei propri diritti, non essere in liquidazione volontaria e non essere sottoposti a procedure concorsuali in corso o aperte antecedentemente alla data di presentazione della manifestazione di interesse (ad eccezione del concordato preventivo con continuità aziendale); - Essere in regola con le norme in materia previdenziale, assistenziale, assicurativa e di contratti collettivi di lavoro.
I Soggetti Ospitanti al momento della presentazione del progetto di tirocinio non devono avere:
- Effettuato licenziamenti per attività equivalenti a quelle del tirocinio, nei 12 mesi precedenti la presentazione della domanda di attivazione del tirocinio. Sono fatti salvi quelli per giusta causa e giustificato motivo soggettivo, e quelli derivanti da specifici accordi sindacali con le organizzazioni territoriali più rappresentative;
- Procedure di CIG straordinaria o in deroga in corso per attività equivalenti a quelle del tirocinio, nella medesima unità operativa, salvo il caso in cui ci siano accordi con le organizzazioni sindacali che prevedono tale possibilità.


IMPEGNI DEI SOGGETTI COINVOLTI

Il soggetto ospitante ha l'obbligo di: - stipulare con il Comune di Villa San Giovanni capofila Ambito Territoriale 14 una convenzione che disciplina i rapporti e definire il progetto personalizzato in collaborazione con il soggetto promotore e il tirocinante; - individuare un tutor aziendale con funzioni di affiancamento al tirocinante sul luogo di lavoro individuato tra i propri lavoratori in possesso di competenze professionali adeguate e coerenti con il progetto personalizzato; - garantire, nella fase di avvio del tirocinio, un'adeguata informazione e formazione in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro ai sensi degli artt. 36 e 37 del D. Lgs. n. 81/2008; al tirocinante deve essere inoltre garantita, se prevista, la sorveglianza sanitaria ai sensi dell'art. 41 del medesimo decreto;
- mettere a disposizione del tirocinante tutte le attrezzature, strumentazioni, equipaggiamenti, ecc. idonei e necessari allo svolgimento delle attività assegnate; - assicurare la realizzazione del percorso di tirocinio secondo quanto previsto dal progetto; - trasmettere al soggetto promotore tutte le comunicazioni inerenti il tirocinio soprattutto relative a proroga, interruzione ed eventuali infortuni;
- gestire il registro di presenza quotidiano;
- collaborare attivamente alla progressiva stesura del Dossier individuale e valutare l’esperienza svolta dal tirocinante ai fini del rilascio, da parte del soggetto promotore, dell’attestazione dell’attività svolta e delle competenze eventualmente acquisite.
Il tirocinante ha l'obbligo di - attenersi a quanto previsto nel progetto personalizzato svolgendo le attività concordate con il tutor. II soggetto promotore ha l'obbligo di:
- provvedere alla predisposizione del Progetto Personalizzato, alla stesura del Dossier individuale del tirocinante, nonché rilasciare, sulla base della valutazione del soggetto ospitante, l’attestazione dei risultati; - favorire l’attivazione dell’esperienza di tirocinio supportando il soggetto ospitante e il tirocinante nella fase di avvio nella gestione delle procedure amministrative e nella predisposizione del progetto personalizzato; - fornire un'informativa preventiva, chiara e trasparente circa la disciplina applicabile al tirocinio, a cui il soggetto ospitante dovrà attenersi; - individuare un referente/tutor quale responsabile organizzativo del tirocinio;
- promuovere il buon andamento dell’esperienza di tirocinio attraverso un’azione di presidio e monitoraggio;
- segnalare al soggetto ospitante l’eventuale mancato rispetto degli obiettivi contenuti nel Progetto Personalizzato e delle modalità attuative del tirocinio, nonché ai competenti servizi ispettivi i casi in cui vi siano fondati motivi per ritenere che il tirocinante venga adibito ad attività non previste dal Progetto Personalizzato o comunque svolga attività riconducibili ad un rapporto di lavoro;
- Aggiornare la documentazione relativa al tirocinio (registri, schede, e qualsiasi altro documento necessario al fine della rendicontazione delle attività finanziate a valere sull'Avviso 3/2016).

MODALITA' DI ATTUAZIONE

Il progetto personalizzato, elaborato in coerenza con i bisogni della famiglia e dei suoi componenti, prevede una fase propedeutica all'attivazione del tirocinio con un colloquio di orientamento di base o specialistico in presenza del Beneficiario REI e del titolare dell'impresa o Tutor Aziendale eventualmente individuato. L'obiettivo sarà attivare un percorso di apprendimento di competenze e conoscenze, che favoriscano il processo verso l'autonomia del beneficiario e del nucleo cui appartiene. Il soggetto promotore nomina un referente quale responsabile organizzativo del tirocinio.

Il soggetto promotore, che ha in carico il tirocinante nomina il Case Manager che ha il compito di:
- farsi carico del percorso individuale attivato con il tirocinio seguendo il tirocinante in ogni sua fase, coordinare le diverse fasi di esecuzione del tirocinio fungendo da tramite tra i bisogni del tirocinante e le esigenze dell'azienda ospitante, rapportandosi con il tutor aziendale e con l'Ente promotore, così da favorire il percorso di inserimento all'interno del contesto lavorativo e sostenere il percorso di inclusione sociale e di autonomia personale della persona in carico;
- Essere il referente dell'azienda ospitante e dell'Ente promotore per le problematiche che dovessero verificarsi durante il tirocinio;
- effettuare colloqui periodici con il tirocinante e con il tutor aziendale al fine di monitorare il raggiungimento degli obiettivi formativi;
- verificare gli esiti formativi e di inclusione sociale redigendo una relazione finale sui risultati raggiunti in relazione alle attività assegnate al tirocinante, da consegnare al soggetto promotore.

I tirocini di cui al presente avviso sono esclusi dai limiti numerici, con riferimento al numero massimo di tirocini attivabili all'interno della medesima unità operativa e non concorrono a determinare copertura della quota di riserva ai sensi dell'art. 3 della L. n. 68/99. Il tirocinio, che non costituirà rapporto di lavoro, si svolgerà presso la sede del soggetto ospitante e avrà durata di 6 mesi (sei) che si concretizzano in 20 ore settimanali e prevede un’indennità da corrispondere al tirocinante da parte del soggetto promotore pari a 400,00 euro. I costi di assicurazione contro gli infortuni sul lavoro presso l'INAIL, nonché per la responsabilità civile presso compagnie assicurative operanti nel settore saranno a carico del soggetto promotore.

La copertura dei costi relativi ad attrezzature e dispositivi generici, necessari per lo svolgimento dell'attività di tirocinio e per la sicurezza sul lavoro, sono a carico del soggetto ospitante. L'indennità è erogata per intero a fronte di una partecipazione minima ai tirocini del 70% su base mensile. Qualora la partecipazione sia inferiore al 70% su base mensile, l'indennità di partecipazione verrà proporzionalmente ridotta. Il periodo di sospensione non concorre al computo della durata complessiva del tirocinio secondo i limiti massimi previsti dalla normativa vigente nell'ipotesi di sospensione dovuta a: - maternità e paternità obbligatoria;
- infortunio o malattia di lunga durata: entrambi devono avere una durata pari o superiore a 30 giorni solari per singolo evento; - chiusura collettiva della durata di almeno 15 giorni solari consecutivi. Durante tale periodo non sussiste l'obbligo di corresponsione dell'indennità di partecipazione. Ove il soggetto ospitante sia una Pubblica Amministrazione, stante la clausola di invarianza finanziaria prevista dall' art. 1, comma 36, della L n. 92/2012, e fatte salve successive norme di finanziamento, le convenzioni potranno essere attivate solo ove la relativa spesa possa essere coperta mediante risorse contenute nei limiti della spesa a ciò destinata nel corso dell'anno precedente all'entrata in vigore della legge stessa e/o nei limiti della spesa consentita per finalità formative.

PRESENTAZIONE DELLA MANIFESTAZIONE DI INTERESSE

La presentazione della manifestazione di interesse dovrà essere effettuata dai soggetti in possesso dei requisiti di partecipazione, utilizzando i moduli allegati alla presente Allegato 1- Modello di domanda completo di Scheda informativa Privacy ed Allegato 2 - Scheda Fabbisogno debitamente compilati, datati e sottoscritti ed accompagnati dalla copia di un documento di identità del sottoscrittore in corso di validità.

La Manifestazione potrà essere presentata a far data dalla pubblicazione del seguente Avviso al seguente indirizzo:
COMUNE DI VILLA SAN GIOVANNI CAPOFILA DELL’AMBITO TERRITORIALE 14 - VIA NAZIONALE 541 - 89018 – VILLA SAN GIOVANNI (RC) con la seguente dicitura sulla busta o nell'oggetto, in caso di invio via PEC, "Manifestazione di interesse soggetto ospitante Tirocini extracurriculari di inclusione sociale PON Inclusione - FSE 2014/2020" L'istanza dovrà essere recapitata con una delle seguenti modalità: - Servizio postale con raccomandata A/R;
- Posta Elettronica Certificata protocollo.villasg@asmepec.it:
- Consegnata a mano al protocollo dell'Ente. La mancanza delle dichiarazioni e/o degli allegati comporterà la non ammissibilità dell'istanza. Si ricorda che nel caso di falsità in atti e dichiarazioni mendaci si procederà ai sensi dell'art 76 del DPR 445/2000. Tutta la modulistica è disponibile sul sito Internet del Comune di Villa San Giovanni http://www.comune.villasangiovanni.rc.it/ sezione Avvisi e su quelli dei Comuni facenti parte dell’Ambito 14. I dati saranno raccolti e utilizzati esclusivamente per le finalità inerenti il procedimento in oggetto. Il trattamento di dati avverrà mediante strumenti, anche informatici, idonei a garantire la sicurezza e la riservatezza. I diritti spettanti all'interessati sono quelli previsti dal Regolamento UE 2016/679.

Ultimate le verifiche il soggetto promotore procederà all'approvazione del primo elenco degli organismi disponibili. È interesse dell'Amministrazione ampliare il numero degli enti aderenti, pertanto, il presente avviso rimarrà aperto fino al 31/12/2019 e l'elenco verrà aggiornato con gli enti che periodicamente ne faranno richiesta. Ciascun organismo, prima dell'attivazione dei tirocini, stipulerà, con il soggetto promotore, apposita convenzione secondo il modello indicato dalle linee guida regionali.

CLAUSOLE DI SALVAGUARDIA

L'Amministrazione si riserva la facoltà di revocare, modificare, annullare il presente avviso pubblico, ove se ne ravvedesse la necessità. La presentazione della manifestazione di interesse comporta l'accettazione di quanto previsto nel presente avviso e delle norme cui lo stesso fa riferimento.
RESPONSABILE UNICO DEL PROCEDIMENTO II responsabile unico del procedimento è la D.ssa Paola Calabrò.
Eventuali ulteriori informazioni potranno essere richieste al numero telefonico 0965/795195
E-MAIL: ambitoterritoriale14@comune.villasangiovanni.rc.it
PEC: protocollo.villasg@asmepec.it

TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

Ai sensi dell'art. 13 del comma 1 del D. Lgs n. 196/2003 "Codice in materia di protezione dei dati personali" in ordine al procedimento instaurato dal presente avviso si informa che: II trattamento a cui saranno sottoposti i dati personali richiesti ha finalità amministrativa inerente l'avviso cui la società ha inteso partecipare; II trattamento, che potrà essere effettuato anche con l'ausilio di mezzi elettronici o comunque automatizzati, potrà consistere nella raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione ed elaborazione dei dati; II conferimento dei dati richiesti è obbligatorio se si intende partecipare all'avviso; II soggetto deputato alla raccolta dei dati è il Dott..Francesco Gangemi, Responsabile f.f del Settore Politiche Sociali del Comune di Villa San Giovanni.

Allegati:
Allegato 1 Modello di domanda completo di Scheda informativa Privacy
Allegato 2 Scheda fabbisogno