“SOCIAL TAXI” Avviso pubblico per la presentazione di progetti da finanziare a valere sul fondo lire U.N.R.R.A. per l'anno 2019 – Comune di Villa San Giovanni

Il Ministero dell'Interno - Dipartimento per le Libertà Civili e l'Immigrazione ha pubblicato con Nota Prot. n.4742 del 12 Giugno 2019, l'"Avviso pubblico per la presentazione di progetti da finanziare a valere sul Fondo Lire U.N.R.R.A. per l'anno 2019. Direttiva del Ministro del 10 Aprile 2019".
Detto avviso prevede la possibilità di presentare domande di contributo per "interventi per la realizzazione o potenziamento di servizi socio-assistenziali in favore di minori, anziani e disabili" e che: "le domande a pena di irricevibilità dovranno pervenire entro e non oltre le ore 12.00 del 18 Luglio 2019, termine dal quale non sarà possibile l'accesso alle funzionalità del portale";


Ente comunale di Villa San Giovanni intende partecipare a detto avviso presentando una proposta con un progetto relativo alla potenziale: realizzazione di un servizio di Taxi Sociale.

Ritenuto necessario procedere all'approvazione del suddetto formulario di progetto denominato "Social Taxi",
Visto:
il parere di regolarità tecnica espresso ai sensi dell'art. 49 comma 1 del D.Lgs 267/2000 dal Responsabile f.f. del settore Politiche Sociali
Dato atto che, non vi sono oneri a carico dell'Ente in quanto il progetto verrà realizzato a condizione che venga finanziato;
il vigente Statuto Comunale;

Con voti unanimi, la Giunta Comunale
DELIBERA
di approvare il progetto denominato "Social Taxi" per l'importo complessivo di e 68.853,54;
di approvare il formulario di progetto così per come predisposto utile per la presentazione del progetto che si allega al presente atto;
di dichiarare la presente, per l'urgenza, immediatamente eseguibile, con separata votazione.


SOCIAL TAXI

A2 - Budget

Costi da sostenere:
Attrezzature € 44.685,54
Personale € 15.168,00
Servizi € 5.000,00
Materiali di Consumo € 1.500,00
Altri Costi € 2.500,00
Totale Costo di Progetto € 68.853,54

A3 - Cronoprogramma modello

Predisposizione del servizio: acquisto mezzo di trasporto e regolamentazione del servizio
Pubblicizzazione del servizio
Pianificazione delle richieste dell'utenza
Organizzazione del personale da coinvolgere nel servizio Realizzazione del servizio

A4 - Principali interventi realizzati

Il Comune di Villa San Giovanni nel campo dei Servizi Sociali svolge il ruolo, - giusta Delibera Regione Calabria n. 210 del 22.06.2015 - di Ente capo fila dell'Ambito Territoriale Sociale n. 14 di cui fanno parte i Comuni di: Bagnara Calabra, Calanna, Campo Calabro, Fiumara, Laganadi, San Procopio, San Roberto, Sant'Alessio, Sant'Eufemia, Santo Stefano, Scilla, Sinopoli. Tra le attività Istituzionali/Amministrative ritenute prioritarie si è provveduto, con l'approvazione di tutti i Comuni facenti parte dell'Ambito 14, a stipulare una apposita Convenzione per la Gestione Associata delle Funzioni e dei Servizi Socio-Assistenziali (ex art.30 D. Lgs. n.267/2000) così come ci si è dotati di un Regolamento per il funzionamento dell'Ufficio di Piano e di un Regolamento del Coordinamento Istituzionale. Ciò significa pensare ad attività che abbiano un respiro più ampio rispetto alle singole municipalità. Di seguito si elencano i progetti Sociali attivati: Servizio Assistenza domiciliare — Progetto Inps/Home Care Premium 2017; Servizio Assistenza Domiciliare anziani non autosufficienti/FNA; Servizio di Assistenza Domiciliare Fondi Pac Anziani II Riparto; Servizio di cura per l'Infanzia Fondi PAC Infanzia Il Riparto; PON — SIA; SPRAR; Erogazione assegno di cura — Disabilità Gravissime, ecc. In più svolge la seguente attività amministrativa: Front/Office - con cadenza quotidiana per 5 gg. Settimanali;
Disbrigo adempimenti relativi a : Bonus Enel e Gas erogato dal Sistema di Gestione delle agevolazioni sulle tariffe Energetiche per gli aventi diritto; Assistenza all'utenza e successivi adempimenti per l'erogazione agli aventi diritto dell'Assegno al nucleo familiare ;
adempimenti amministrativi e conseguente formulazione delle relative proposte per la concessione dell'Assegno di maternità erogato dall'INPS;
adempimenti amministrativi finalizzati al contributo previsto dal fondo Regionale per il sostegno all'accesso alle abitazioni in locazione ; adempimenti amministrativi finalizzati al contributo per la Gestione del Servizio di Accoglienza Notturna ai Viandanti Prestato dalla ONLUS. "Progetto Amico"; adempimenti amministrativi sostegno per l'Inclusione Attiva "S.I.A" subordinato ad un progetto di attivazione sociale e lavorativa; attività finalizzata all'iscrizione all'Albo Comunale Associazioni Sportive- Culturali e Volontariato che ne facciano richiesta; adempimenti amministrativi finalizzati all'erogazione del contributo previsto dal fondo Regionale per Affidi/Adozioni; ecc.
Nello specifico, il Comune di Villa San Giovanni realizza da anni il servizio di scuolabus agli alunni delle scuole elementari e medie con pagamento di ticket in relazione al reddito ISEE. Il servizio, ormai collaudato da una esperienza decennale, viene svolto per l'intera durata dell'anno scolastico. Inoltre, con i proventi dei canoni dei beni confiscati, si effettua il servizio di trasporto e accompagnamento per soggetti che necessitano di raggiungere strutture presso le quali fare le proprie attività terapeutiche e/o di riabilitazione. Un ormai conclamata esperienze nel settore, confermata dall 'alto indice di fruizione e di gradimento del servizio da parte dell'intera cittadinanza che vede nell'Istituzione un punto di riferimento da contattare per segnalare eventuali situazioni di necessità o bisogno, certi di trovare quanto più possibili risposte certe ad alleviare particolari momenti di disagio o di bisogno per chi, per un motivo o per un altro, versa in condizioni di disagio.

B.1 - Descrizione del contesto di riferimento e dei bisogni da soddisfare

Si tratta di un contesto caratterizzato dalle così dette nuove povertà. Accanto alle tradizionali figure di marginalità (disoccupati, famiglie con presenza di portatori di handicap, famiglie monoreddito, ecc.), si sono aggiunti i nuclei familiari stranieri comunitari (rumeni) ed extra-comunitari (nordafricani e cinesi) che risentono di fenomeni di emarginazione etnica e razziale. I destinatari del progetto, facenti parte di un contesto variegato e multiforme, si caratterizzano per l'identità dei bisogni da soddisfare. Nello specifico l'idea progettuale del servizio del taxi sociale nasce in un'ottica di politica sociale finalizzata al miglioramento delle condizioni di vita dei residenti del Comune ed in particolari di quella fascia di cittadinanza che versa in condizioni oggettive di svantaggio, per agevolare l'accesso al servizio sociale e ai servizi socio sanitari, che abbia un radicamento stabile una volta riscontrata l'utilità e la necessità sociale dell'attività. Il servizio di taxi sociale è inteso come importante risposta alle esigenze di mobilità delle fasce più deboli della popolazione, con particolare riferimento a residenti non autosufficienti o parzialmente autosufficienti.
In particolare l'attivazione del servizio di taxi sociale persegue il fine di:
•garantire la domiciliarità a persone sole che presentano disabilità; promuove l'autonomia delle persone a rischio di emarginazione sostenendole e supportandole nelle funzioni che non sono sempre in grado di espletare;
•favorisce l'integrazione ed il collegamento tra i servizi sociali e sanitari;
•favorisce l'opportunità di indipendenza di mobilità e di socializzazione, garantendo una migliore qualità di vita.
In considerazione della dislocazione geografica del Comune di Villa San Giovanni, ubicato a considerevole distanza dai presidi ospedalieri territoriali e tenuto conto della presenza di popolazione anziana e disabile residente nelle frazioni e in luoghi isolati, si intende offrire un servizio teso a colmare le distanze e a garantire il superamento di particolari difficoltà nell'accesso ai tradizionali mezzi di trasporto pubblico. Ciò consente agli anziani e disabili di usufruire di un servizio dedicato e quindi flessibile, effettuando viaggi individuali o collettivi per recarsi alle seguenti destinazioni: strutture sanitarie pubbliche; presidi medico-specialistici privati.
La popolazione di Villa San Giovanni è di poco inferiore alle 14 mila unità, suddivisa in circa 4.400 nuclei familiari. Su una superficie totale di circa 12,17 chilometri quadrati, si rileva una densità pari a 1.175,33 abitanti per chilometro quadrato. Il reddito medio pro capite è di circa 18.865,77 euro. In rapporto ai dati disponibili, anche in funzione delle rilevazioni effettuate dagli uffici dei Servizi Sociali, si ipotizza un bacino di utenza potenziale per il servizio in oggetto di circa 1.000 unità.

B.2 - Descrizione delle attività previste e degli obiettivi

Il servizio di social taxi funziona in base alle richieste dei singoli utenti, quindi sarà un servizio flessibile, dove possibile anche con più utenti, qualora coincidano i luoghi di destinazione. Il trasporto prevede il prelievo a domicilio l'accompagnamento nel luogo previsto e il rientro a casa. Il trasporto può essere utile per attività programmatiche, quali sedute periodiche di terapie e/o riabilitazione, o per impegni sporadici, come eseguire controlli medici. Qualora i tempi di attesa per la visita o terapia dovessero essere molto lunghi, il personale che effettua il trasporto potrà lasciare il richiedente solo durante tale attesa e ritornare in un secondo momento per effettuare il trasporto di ritorno al domicilio. In caso di prenotazione di trasporti nella stessa fascia oraria e stesso luogo, potrà essere effettuato il trasporto di più persone in contemporanea. Si propone di:
• garantire sostegno alle persone nelle funzioni che non sono in grado di espletare, a supporto della rete famigliare o di vicinato; favorire il collegamento tra i servizi socio sanitari; promuovere l'autonomia dei soggetti a rischio emarginazione, favorendo un migliore inserimento nel contesto sociale;
• favorire l'opportunità di socializzazione delle persone anziane e, comunque, delle fasce più deboli.
L'organizzazione e il servizio social taxi a chiamata presso l'ufficio di segretariato sociale del Comune è un intervento in campo sociale destinato prioritariamente a residenti rientranti nella tipologia di:
• minori, purché regolarmente accompagnati da coloro che ne esercitano la potestà genitoriale persone adulte in situazioni di disagio non autosufficienti o parzialmente non autosufficienti disabili fisici, psichici o sensoriali
con priorità per chi si trova nelle seguenti condizioni: a) vivere a significativa distanza dal centro abitato, dai mezzi di trasporto pubblico nonchè dai servizi;
b) presentare oggettive difficoltà ad utilizzare altri mezzi di trasporto pubblico;
c) essere privo o non disponibilità di figure parentali o di buon vicinato.
I beneficiari del progetto social taxi dovranno produrre modello isee e documento d'identità e, previo colloquio sociale, saranno inseriti in una banca dati.
La base operativa del "Social taxi" sarà ubicata presso gli uffici dei servizi sociali del Comune di Villa San Giovanni, aperto nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 9 alle ore 12 e nei giorni di martedì e giovedì dalle 16 alle 17.
Sono in ogni caso escluse dal servizio le persone che necessitano, durante il trasporto, di particolare assistenza medico-sanitaria, gli anziani e disabili non deambulanti o affetti da patologie tali da rendere opportuno il trasporto a mezzo ambulanza o auto medica.
Il servizio sociale del Comune di Villa San Giovanni opera nel rispetto delle norme sancite dall'articolo 3 della Costituzione Italiana, della legge 328/2000, e del Piano Regionale delle politiche sociali.

B.3 - Struttura organizzativa per l'esecuzione del progetto

Il Comune di Villa San Giovanni ha a disposizione uffici di proprietà in zona centrale (trattasi degli ex uffici giudiziari della Pretura), presso i quali sono disponibili i locali da adibire al progetto. nello specifico trattasi di una sala per riunioni e conferenze per 120 mq e di un ufficio per incontri/segreteria/amministrazione per 25 mq. Gli stessi uffici sono dotati di arredi, attrezzature da ufficio, connessione internet, impianto telefonico e fax, materiale di cancelleria e quanto necessario per la realizzazione di tutte le attività progettuali.
Per la realizzazione del progetto si utilizzeranno figure professionali idonee interne alla struttura burocratica del soggetto proponente ed esterne. Nello specifico SI fa riferimento agli Assistenti Sociali in organico nel settore dei servizi sociali dello stesso Comune di Villa San Giovanni, che ben conoscono la realtà in cui andranno ad operare, in forza delle esperienze pregresse e già maturate negli anni precedenti. Si occuperanno in particolare della fase preliminare del progetto (mappatura dei bisogni ed individuazione dei destinatari) e collaboreranno alla successiva fase di realizzazione coadiuvando il resto del personale nell'organizzazione del servizio.

B.4 - Attrezzature già in possesso/disponibili per svolgere l'attività oggetto di contributo

Come già precedentemente detto, il Comune di Villa San Giovanni ha a disposizione uffici di proprietà in zona centrale, presso i quali sono disponibili i locali da adibire al progetto dotati di arredi, attrezzature da ufficio, connessione internet, impianto telefonico e fax, materiale di cancelleria e quanto necessario per la realizzazione di tutte le attività progettuali.

B.5 — Cantierabilità

Gli interventi già effettuati in materia di servizi di trasporto riservati ad una o più particolari fasce di utenza, così come evidenziato, hanno dotato gli uffici comunali di notevole esperienza in materia. Stessa esperienza possono vantare le numerose associazioni di volontariato operanti sul territorio e collaboranti con il Comune di Villa San Giovanni, in svariate iniziative precedenti. Le esperienze pregresse hanno dotato gli uffici e gli attori dei servizi di cui sopra, di una esperienza e di dati preliminari che consentiranno l'immediata cantierabilità del progetto ed il rispetto del crono programma allegato.
La costituzione del servizio "Social taxi" servirà per creare quel circuito virtuoso pubblico/privato e quella sinergia tra operatori istituzionali e volontariato in grado di razionalizzare l'utilizzo delle risorse economiche indirizzandole e canalizzandole, in maniera quasi automatica verso i realmente bisognosi di assistenza. La sostenibilità del progetto per le annualità successive potrà realizzarsi a condizione che vengano reperite le necessarie risorse. In tal caso attore del servizio sarà lo stesso Comune di Villa San Giovanni. L'operato trasparente e virtuoso del servizio in oggetto, consentirà di ottenere una rinnovata fiducia da parte della cittadinanza alla quale potrà essere anche richiesto la contribuzione mediate apposite quota di compartecipazione.

B.6 — Descrizione dei risultati attesi

Il progetto prevede la somministrazione all'utenza di questionari di gradimento del servizio utili per monitorare ed allo stesso tempo per migliorare la qualità dell'attività con una valutazione non solo iniziale, ma costante ed in itinere allo stesso svolgimento del servizio.
L'obiettivo specifico del progetto è quello di favorire l'autonomia di soggetti con mobilità ridotta e/o che necessitano di percorrere considerevoli distanze ricorrendo ad un servizio sociale pubblico di notevole utilità per agevolare la mobilità di un nutrito gruppo di nuclei familiari o persone che vivono a rischio marginalità. Inoltre, poter offrire a soggetti svantaggiati economicamente e/o fisicamente l'opportunità di svolgere autonomamente alcune attività per le quali è necessario lo spostamento mediante l'utilizzo di un mezzo di locomozione, vuol dire dare sollievo non solo alle persone in stato di bisogno, ma all'intera comunità che non soffre del gravare di queste particolari situazioni di disagio che purtroppo ancora coinvolgono parte della cittadinanza. All'esito del progetto si ritiene di poter creare un sistema stabile e al tempo stesso dinamico in funzione delle rinnovate esigenze per gli anni a venire. In particolare è necessario, che per un verso gli interventi siano efficaci ed efficienti, e per altro verso che in questa materia siano ridotti al minimo se non addirittura eliminati gli aiuti a persone non bisognose o comunque al di fuori di reali contesti di povertà.

Testo estratto dalla
DELIBERA DI GIUNTA - Numero atto 115 - Numero protocollo 22011
Proponente: Servizio Segreteria
Oggetto: DELIBERA DI GIUNTA COMUNALE N. 115 DEL 11/07/2019 " AC. DIRETTIVA DEL MINISTERO DEL 10 APRILE 2019", PRESENTAZIONE DOMANDA ED APPROVAZIONE FORMULARIO DI PROGETTO.