Raccolta differenziata - Ricorso al TAR promosso da AVR nei confronti del Comune di Villa San Giovanni

In data 05/02/2020 veniva acquisita al protocollo dell'Ente comunale di Villa San Giovanni, con n. di prot. 3464, la notifica di ricorso dinnanzi il TAR di Reggio Calabria, R.G. 78/2020,con il quale, l'AVR S.p.A. con sede in Roma, impugnava l'ordinanza contingibile ed urgente n.23 del 27/12/2019 adottatta dal Vice Sindaco f.f. Maria Grazia Richichi, avente ad oggetto "servizio di raccolta, trasporto a smaltimento dei rifiuti solidi urbani e spazzamento", chiedendone l'annullamento previa sospensiva.


Con la detta ordinanza veniva disposto, in via temporanea ed urgente, al fine di evitare pregiudizio e danno alla pubblica salute, l'affidamento del suddetto servizio all'AVR S.p.A. per una durata di tre mesi a partire 01/01/2020.

Che, a sostegno del ricorso, venivano dedotte asselite violazioni o false applicazioni di Legge (art. 191 D.Lgs 152/2006 e art. 50 D.Lgs 267/2000), eccesso di potere, difetto di istruttoria e motivazioni, carenza dei presupposti per l'emissione dell'ordinanza. Considerato che appare opportuno nel predetto per resistere alle richieste di annullamento proposte dall'AVR S.p.A..

Con la deliberazione n.5 del 31/01/2019, la Giunta Comunale di Villa San Giovanni ha deliberato di Istituire l'Avvocatura Civica, quale posizione organizzativa dotata di propria autonomia nell'ambito della struttura burocratica dell'Ente con compiti di assistenza e difesa, consulenza giuridica, giudiziale e stragiudiziale ed approvandone il relativo Regolamento.
Pertanto, ha designato per la difesa, con Delibera di Consiglio comunale n.19 del 13/02/2020, l'Avv. Fernando Scrivano, legale dell'Avvocatura Civica, in costituzione nel ricorso promosso da AVR S.p.A..