Topi nella scuola media "R. Caminiti" di Cannitello: dopo mesi, arriva l'Ordinanza di pulizia dei terreni limitrofi

Durante l'anno scolastico in corso, più volte, il Dirigente scolastico del plesso di Cannitello, Scuola Media "R. Caminiti", ha segnalato la presenza di topi.
Al fine di predisporre interventi idonei ad eliminare "l'inconveniente segnalato", il Sindaco, adottava con diverse ordinanze in materia di tutela della salute ed igiene pubblica la chiusura straordinaria dell'edificio scolastico.

La scuola risulta circondata da terreni privati in cui è presente una fitta vegetazione spontanea presente sin "dall'inizio dell'anno scolastico".


Il Dipartimento Prevenzione UOC Igiene e Sanità Pubblica di Villa San Giovanni a seguito di un sopralluogo tecnico, comunicato 
con la nota prot. 53 del 18.02.2020 acquisita al protocollo dell Ente n.4955/2020 del 19.02.2020 dalla quale emerge quanto si riporta:

scuola "Giovanni XXIII": presenza di erbacce nel cortile di pertinenza della scuola nonchè all'interno dell'area tecnica limitrofa;
"scuola Cannitello presenza di rigogliosa proliferazione di erbacce, arbusti e rovi a carico degli appezzamenti di terreno confinanti con il cortile di pertinenza della scuola medesima" Scuola Caminiti: presenza di erbacce nonché cumuli di aghi di pino presso il cortile della suola medesima.
Conclusioni: si rende necessario eliminare i gravi inconvenienti igienico-sanitari rilevati ed in relazione alla descritta presenza di vegetazione, operare la bonifica a cura dei rispettivi proprietari dei terreni d'interesse una volta individuati dal Comando di Polizia Locale,tanto a tutela della salute pubblica.

Dopo gli accertamenti per l'individuazione dei proprietari dei terreni d'interesse e considerata l'urgenza di provvedere in merito alla bonifica del terreno al fine di eliminare il pericolo per la salute pubblica, il Sindaco f.f. D.ssa Richichi, con l'Ordinanza  n.5 del 20 Febbraio 2020, urgente ed indifferibile visto la vicinanza con il plesso scolastico,  ordina ai proprietari dei terreni limitrofi al plesso all'eliminazione della vegetazione spontanea, nonché di quanto all'interno dello stesso abbandonato entro 10 giorni dalla notificazione della presente ordinanza.