Sospensione tributi. Ordinanza Sindacale del Comune di Villa San Giovanni

Si riporta integralmente l'Ordinaza Sindacale N.9 del 13/03/2020 - N.Prot. 7435 - Comune Villa San Giovanni

VISTI:
Il Decreto Legge n. 6 del 23/02/2020, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19;
il DPCM del 23/02/2020 attuativo del richiamato D. L. n. 6 del 2020;
il DPCM del 4/3/2020 recante ulteriori disposizioni attuative del D. L. n. 6/2020 in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19, applicabile all'intero territorio nazionale;
la delibera del Consiglio dei Ministri del 31/01/2020 con la quale è stato dichiarato, per sei mesi, lo stato di emergenza sul territorio nazionale relativo al rischio sanitario connesso all'insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili;
il DPCM del 08/03/2020 nel quale sono dettate disposizioni e misure di prevenzione sull'intero territorio nazionale, legati all'emergenza da COVID-19 e, in particolare, gli articoli 2 e 3 recanti di misure di contrasto e di contenimento sull'intero territorio nazionale del diffondersi del virus COVI D-19;
il DPCM del 9 marzo 2020 che ha esteso le prescrizioni del richiamato DPCM del 08/03/2020 al tutto il territorio nazionale; v/ il DPCM del I l marzo 2020 recante ulteriori misure di contenimento del contagio da COVID-19 sull 'intero territorio nazionale;

PRESO ATTO:
che ai sensi dell'art. 2 del richiamato DPCM de111 08/03/2020 sono state sospese le attività di pub, scuole da ballo, sale giochi, discoteche e locali assimilati nonché sono state adottate ulteriori precauzioni riguardo alle attività aperte al pubblico, fino al prossimo 3/4/2020;
che tra le attività sospese rientrano gli eventi e le competizioni sportive di ogni ordine e disciplina svolti in luogo pubblico o privato, le attività formative e i corsi professionali, i viaggi di istruzione, le visite didattiche e le visite guidate, i servizi educativi e per l'infanzia, le attività didattiche di ogni ordine e grado;
che ai sensi del DCPM I l MARZO 2020 sono sospese alcune tipologie di attività commerciali fino al 25 marzo 2020, assicurando solo i servizi minimi garantiti prediligendo l'utilizzo del lavoro agile;

CONSIDERATO:
che tali misure di prevenzione sanitaria hanno importanti, immediate e negative ricadute sul tessuto economico locale e sulle attività commerciali e di servizi sopra richiamate, anche con riferimento agli esercizi commerciali aperti al pubblico i cui orari di apertura sono stati contingentati;
che le richiamate precauzioni si applicano, senza limitazioni di sorta, su tutto il territorio nazionale;
che dette misure incidono in modo pressoché uniforme su tutta l'economia cittadina formata per lo più da piccole e medie imprese commerciali, alcune delle quali incise anche dal provvedimento di sospensione delle attività e, quindi, dalla temporanea chiusura al pubblico;

TENUTO CONTO:
che la sospensione e la riduzione delle sopra richiamate attività avrà sicuri riflessi sull'economia delle imprese commerciali del territorio che subiranno un calo delle presenze dovuto sia alle misure di prevenzione adottate che alla riduzione dell'indotto economico dovuto in gran parte a causa del minore afflusso di pubblico e di utenti; che tale circostanza determinerà un prevedibile calo di fatturato delle aziende commerciali e degli esercizi pubblici che influirà negativamente anche sul P.I.L. locale;

RITENUTO
di dover assicurare un sostegno, anche extra ordinem, per quanto di competenza dell'Ente comunale, in materia di fiscalità locale in relazione a possibili deroghe dei termini di pagamenti e degli adempimenti tributari previsti dai regolamenti comunali;

VALUTATO
che occore adottare, stante l'emergenza in atto, misure volte ad evitare ulteriori problematiche, anche di ordine economico - finanziario, non solo alle aziende commerciali, ma a tutta la cittadinanza;

DISPONE CHE
1)sono sospese, fino al 03/04/2020, le scadenze fissate da norme regolamentari dell'ente relativamente al pagamento dei tributi nonché quelle relative a rateizzazioni, versamenti spontanei, avvisi bonari di pagamento e adempimenti tributari fissati da norme regolamentari;
2)sono sospese, fino al 03/04/2020, le attività di invio ed emissione di avvisi di pagamento ordinari e suppletivi, atti di accertamento esecutivi di cui alla Legge n. 160/2019, ingiunzioni di pagamento, intimazioni di pagamento, atti di precetto, diffide ad adempiere, azioni esecutive e cautelari, inviti o solleciti di pagamento;
3)i predetti termini decorreranno nuovamente dal 04/04/2020, salvo diversa disposizione del Governo in materia di finanza e fiscalità locale;
4)qualora nel periodo di sospensione sopra richiamato fosse necessario interrompere termini prescrizionali gli atti saranno regolarmente emessi al fine di evitare danni erariali per l'Ente, ma le scadenze saranno sospese secondo le prescrizioni sopra richiamate;
5)il presente provvedimento sia comunicato a tutte le associazioni di categoria, alla CCIA di Reggio Calabria, al Concessionario della riscossione So.Ge.r.t. Spa e all'Agenzia delle Entrate Riscossione, per le riscossioni di propria competenza, nonché pubblicato sul sito web istituzionale e ne sia data la più ampia diffusione sui canali social network dell'Amministrazione Comunale.

Il Sindaco f.f. Dott.ssa Maria Grazia Richichi