Coronavirus - La missiva del Sindaco f.f. del Comune di Villa San Giovanni agli Enti Isituzionali


OGGETTO: COVID – 19 – RICHIESTA MISURE FINALIZZATE AD EVITARE INCONVENIENTI IGIENICO SANITARI PER IL COMUNE DI VILLA SAN GIOVANNI.

Nei giorni scorsi ho rappresentato la grave situazione venutasi a creare a seguito dello stazionamento di persone, all’interno delle sale d’attesa della stazione ferroviaria (perché arrivati con il treno) o nei piazzali di imbarco (perché a bordo di automezzi), a causa del divieto loro imposto di proseguire il proprio viaggio verso la Sicilia.
Tuttavia il predetto divieto di transito non può comportare per chi vuole raggiungere la propria residenza in Sicilia l’obbligo di dover rimanere per 14 giorni a Villa San Giovanni in quarantena e neanche l’onere per il Comune di dover garantire la quarantena ad ogni soggetto.
Con la presente pertanto chiedo alle SS.LL. di adottare ogni utile iniziativa volta ad evitare che si possano verificare le incresciose situazioni che hanno mortificato tanto le persone in transito quanto i cittadini di Villa San Giovanni che incolpevolmente hanno dovuto subire un vero e proprio assedio.
Le ordinanze emesse dal Presidente della Regione Sicilia e dal Presidente della Regione Calabria finalizzate ad evitare la diffusione dell’epidemia, purtroppo se non applicate prima che si raggiunga Villa San Giovanni, comporteranno il ripetersi di situazioni analoghe a quelle verificatesi, con conseguente pericolo per l’incolumità pubblica e privata.
Pertanto alla luce dell’esperienza fatta nei giorni scorsi chiedo a tutte le Autorità in indirizzo di voler disporre tutte le misure e le attività che riterranno necessarie ed in linea con la normativa vigente, al fine di prevenire assembramenti con conseguenti pericoli di diffusione del coronavirus tra la popolazione, consentendo l’arrivo a Villa San Giovanni per il traghettamento in Sicilia solamente delle persone e/o degli automezzi che hanno i requisiti previsti dalle ordinanze.
Rimango in attesa di sollecito riscontro.

Lì 26/03/2020                                                                               Il Sindaco f.f.  Dr.ssa Maria Grazia Richichi

Qui la missiva inviata