Villa San Giovanni - Rimodulazione dimensionamento scolastico anno 2019/2020, indirizzi di ramo Professionale e Nautico

Il giorno 20 Dicembre 2018 nel Consiglio comunale di Villa San Giovanni l’assessore alla Pubblica Istruzione Sonia Labate espone l’argomento all’ordine del giorno: “Proposta di Delibera per la rimodulazione del dimensionamento scolastico anno 2019/2020”. L’allegato A cita dettagliatamente i motivi che hanno portato questa proposta sul tavolo del Consiglio metropolitano.

Il territorio comunale di Villa San Giovanni, ad esclusione dei distaccamenti, sono presenti i seguenti istituti scolastici:

  • Istituto Comprensivo Giovanni XXIII
  • I.S. Nostro Repaci
  • IPALBTUR Istituto Professionale Alberghiero Turistico

Queste scuole negli anni, si sono sempre distinte per le varie eccellenze e per le alte professionalita’, tutto questo ha contribuito e contribuira’ a facilitare l’ingresso dei ragazzi nel mondo del lavoro.

Oggi purtroppo, per varie problematiche, gli Istituti presentano alcune carenze strutturali, ma questo non ha inciso sull’elevata offerta formativa bensi’ sul numero delle iscrizioni annuali. L’assessore Labate ricorda  che, per la Legislazione vigente sotto le 600 unita’ gli Istituti potrebbero esser accorpati, e questa dimunizione di iscrizioni annuali a lungo termine puo’ comportare per Villa San Giovanni il sottodimensionamento e la perdita dell’autonomia degli stessi presenti.

Villa non puo’ permettersi di perdere alcun Istituto scolastico!

Allo stato attuale l’Istituto “E. Fermi” di Villa San Giovanni è articolato in due indirizzi di ramo, uno Professionale e l’altro Nautico, risulta sede staccata di Bagnara Calabra, quindi, rammenta Labate, è opportuno che la citta’ di Villa San Giovanni si appropri dei due suddetti indirizzi.

Tutto cio’ è importante per i seguenti motivi:

  1. Aumento di utenze negli Istituti scolastici scongiurando per i successivi anni la perdita di autonomia delle scuole nel comune di Villa San Giovanni.
  2. Possibilita’ ai ragazzi della nostra citta’, vista la presenza di importanti attivita’ di navigazione sullo stretto di Messina, di potersi specializzare sul territorio comunale e facilitare l’ingresso nel mondo lavorativo marittimo, stabilendo una piu’ efficace collaborazione tra scuola e mondo del lavoro.

A tutto cio si aggiunge anche il fatto che, sul territorio sono presenti un porto di importanza internazionale, un futuro porticciolo turistico e attivita’ di pesca.

Pertanto, ricorda infine Labate, l’importanza sul territorio Villese dei due indirizzi succitati di associarli agli Istituti superiori gia’ presenti nel Comune.

Dopo l’intervento dell’Assessore alla Pubblica Istruzione si susseguono gli interventi dei consiglieri di minoranza:

  • Ciccone(PD): per quanto l’iniziativa sia da sostenere  ritiene che la presa di posizione dell’Amministrazione sia tardiva in quanto nel mese di Novembre 2018 è stato approvato il dimensionamento.
  • Gioè (M5S): nonostante apprezza l’impegno dell’assessore Labate ritiene necessario che vada preparato un dossier al fine di riappropriarsi degli Istituti chiusi per inagibilita’ o altre cause.

L’assessore Labate replica ricordando che, la proposta è stata esposta adesso perché in quanto è scaturita da un numero minore di iscritti rispetto al passato.

Dopo gli inteventi si è passati alla votazione espressa per appello nominale, presenti 14, votanti 14, favoreli 14, ad unanimita’ il Consiglio Comunale approva di chiedere alla Citta' Metropolitana  quanto indicato in narrativa (leggi allegati).

Atto Pubblico DELIBERA di Consiglio - Anno 2018 - Numero atto 98 - 20/12/2018 - Numero protocollo 35396

Allegati

Per la Delibera di Consiglio clicca qui

Per l'allegato A clicca qui