Espropriazione temporanea dei loculi non occupati nel cimitero di Villa San Giovanni

Si riporta di seguito l'Ordinanza sindacale del Comune di Villa San Giovanni n.194 del 22/04/2020
con oggetto
:
Ordinanza contingibile ed urgente – Utilizzo temporaneo e provvisorio di loculi non occupati, insistenti nel Cimitero di Villa San Giovanni sito in via II novembre.



Il Sindaco f.f.
Nella sua qualità di Ufficiale di Governo e Autorità sanitaria locale

PRESO ATTO CHE è stata constatata la intervenuta carenza di loculi liberi nel Cimitero di Via II Novembre per fare fronte alle sepolture di persone decedute non concessionarie di loculi in vita, a seguito di segnalazione dell’Assessore ai Servizi con nota prot. 1386 del 22/04/2020;

CONSIDERATO che:
diverse salme risultano al momento depositate nella cappella del predetto cimitero a causa della indisponibilità di posti salma in loculi cimiteriali;
detto stato di fatto causa disagi organizzativi e gestionali in capo al Servizio cimiteriale che deve provvedere senza soluzione di continuità a soddisfare il servizio di tumulazione;
sulla base della ricognizione circa l’effettiva disponibilità di posti salma in loculo, ubicati all’interno del Cimitero di via II Novembre, può essere consentita , sebbene a carattere provvisorio e temporaneo, una sepoltura confacente al sacro rispetto delle volontà dei defunti e a salvaguardia dell’igiene pubblica, mediante l’utilizzo dei loculi attualmente liberi nel blocco D;

DATO ATTO che comunque saranno soddisfatte dal Comune le sepolture in loculi, già concessi in vita o nei loculi, non interessati alla presente ordinanza, in cui il defunto ha conseguito il diritto di sepoltura;

TUTTO QUANTO PREMESSO E CONSIDERATO valutata la verosimile situazione d’urgenza venutasi a creare e ritenuto doveroso e necessario, al fine di scongiurare l’insorgere di
problemi di natura igienico sanitaria, oltre che di decoro e di ordine pubblico, far fronte alle esigenze di procedere a regolari sepolture nel cimitero di Via II novembre, ove inevitabilmente necessario, anche mediante la requisizione a carattere provvisorio e temporaneo di loculi ubicati nello stesso cimitero;

Visto il DPR 285/1990

Visto l’art. 50 comma 5 del D.lvo 267/2000 che individua nel Sindaco l’Organo competente all’emanazione di ordinanze di carattere contingibili ed urgenti in materia di igiene e sanità pubblica a carattere esclusivamente locale;

Visto lo Statuto comunale

ORDINA
Per le motivazioni sopra espresse e che qui si intendono integralmente riportate al fine di tumulare le salme oggi a deposito, la requisizione di tutti loculi cimiteriali ubicati nel blocco D nel Cimitero di Via II Novembre, già affidati ai singoli richiedenti ma non ancora utilizzati, per il tempo strettamente necessario per la costruzione di nuovi loculi e/o la disponibilità di loculi conseguenti ad tumulazione per scadenza concessione.
Di dare atto che il Comune provvederà alla riconsegna dei loculi requisiti, ripristinandone le originarie condizioni immediatamente dopo la traslazione e la definitiva tumulazione delle salme nei loculi recuperati e/o costruiti;

DISPONE
- Il Comune provvederà direttamente all’assegnazione provvisoria d’ufficio;
- Il familiare del defunto tumulato provvisoriamente, provvede al versamento dell’importo di tariffa stabilito dal Comune per la sepoltura ordinaria, salvo conguaglio da effettuare al momento della sepoltura definitiva, anticipatamente all’effettuazione della tumulazione stessa, affinchè questa possa essere specificatamente autorizzata ed eseguita;
- La durata del periodo di sepoltura provvisoria sarà inclusa nella durata complessiva della successiva assegnazione definitiva del loculo stabilita dal vigente Regolamento di Polizia mortuaria;
- Superata l’attuale emergenza i loculi saranno restituiti ai legittimi concessionari;
- La provvisorietà cessa automaticamente con la realizzazione di nuovi loculi ovvero con il recupero di colombari per scadenza concessione;
- I familiari dei defunti sepolti in regime di provvisorietà hanno diritto all’assegnazione del loculo nella nuova costruzione e/o nella nuova disponibilità sopravvenuta, secondo
l’ordine di sepoltura provvisoria;
- Nessuna spesa o pagamento di oneri per la futura tumulazione e nuova tumulazione sarà dovuta dai familiari dei defunti che andranno ad occupare i loculi definitivamente assegnati quando le salme, tumulate in via provvisoria, verranno trasferite definitivamente nei nuovi loculi;
- In caso di decesso dell’avente titolo o concessionario del posto salma o loculo, concesso ed occupato provvisoriamente da altro defunto, dovrà essere attuata l’immediata liberazione di tale posto e la salma ivi provvisoriamente tumulata sarà collocata in altro loculo;

Ritenuto che la pubblicazione del provvedimento che dispone la requisizione dei loculi non occupati sul sito internet comunale e negli appositi spazi presso il Cimitero di Via II novembre, offra sufficienti garanzie di conoscenza a tutti i potenziali interessati ;

DISPONE
- che la presente Ordinanza, preventivamente comunicata al Prefetto ai sensi dell’art. 54 comma 4 del D.L.vo 267/2000, è resa pubblica mediante pubblicazione all’Albo on line del Comune, ed è immediatamente eseguibile, inoltre, venga trasmessa a:
- Responsabile Settore Tecnico – Urbanistico
- Responsabile Settore Finanziario
- Responsabile Settore Polizia Municipale
- Dipartimento di Prevenzione dell’ASP di Reggio Calabria;
Avverso la presente Ordinanza è ammessa proposizione di ricorso al TAR entro 60 giorni, oppure ricorso straordinario al Presidente della Repubblica entro 120 giorni dall’adozione del presente provvedimento.

Il Sindaco f.f. Dr.ssa Maria Grazia Richichi

Scarica l'Ordinanza