Autorizzazioni opere piazzale ex Agip – Telepass Caronte&Tourist e regolamentazione traffico mezzi pesanti. Ecco quanto discusso nel consiglio comunale di Villa San Giovanni

Si riporta di seguito la trascrizione originale della registrazione della seduta consiliare relativa al punto dell'ordine del Giorno, nel Consiglio comunale di Villa San Giovanni, nella seduta del 8 agosto 2020 alle ore 09:57.
Oggetto: autorizzazioni opere piazzale ex Agip e regolamentazione traffico mezzi pesanti. Proposta delibera. (punto richiesto da un quinto dei consiglieri ex art. 24, comma 1, del regolamento sul funzionamento del consiglio comunale).
Ci scusiamo con i lettori per qualche errore di trascrizione.


Presidente del Consiglio Giustra: allora riprendiamo la seduta del consiglio con la discussione del punto 3 all'ordine del giorno revoca autorizzazione opere piazzale ex Agip e regolamentazione traffico mezzi pesanti; avevo detto precedentemente che una volta pervenuta la richiesta di convocazione del consiglio da parte di un quinto dei consiglieri ho inviato agli uffici ai capi settore le varie proposte per produrre una relazione e l'istruttoria;
tra l'altro anche la sindaco facente funzioni aveva fatto anche una richiesta di verifica procedure amministrative; I 'ufficio tecnico a firma del responsabile Ida Albanese risponde che in relazione alla proposta di delibera acquisita al protocollo con protocollo numero 18937 del 31 luglio, avente ad oggetto la revoca delle autorizzazioni rilasciate per opere realizzate su ex piazzale Agip e regolamentazione attraverso mezzi pesanti per fasce orarie, per quanto di competenza del settore si esprime quanto segue.
Dalla lettura della proposta emerge che la stessa sia di indirizzo agli uffici e che pertanto non si debba predisporre da parte dello scrivente alcuna ulteriore proposta di delibera inerente gli argomenti in oggetto. Si informa lo spettabile presidente del consiglio che in seguito alle recenti vicende giudiziarie ed alla fase emergenziale da epidemia covid-19 1'ufficio grazie anche all'assunzione in servizio di numero 3 unità professionali di categoria C ha superato la prima fase di riorganizzazione e pertanto sta procedendo ad affrontare le principali questioni tematiche arretrate. Con riferimento alla proposta in oggetto nello specifico si sta già procedendo alla lettura della documentazione rinvenuta all'interno del fascicolo inerente la progettazione delle opere insistenti sul piazzale e stante la complessità complessità della vicenda si stanno analizzando nel dettaglio pertanto con i dovuti tempi tutti gli atti formali inerenti il rilascio dei titoli abilitativi relativi alle opere suddette, al fine di accertare l'eventuale esistenza di carenze tecniche amministrative e /o di violazione di legge, regolamenti, norme tecniche al fine di poter procedere con i conseguenti provvedimenti di revoca o annullamento in autotutela dei suddetti titoli rimanendo a disposizione per ulteriori riscontri si porgono cordiali saluti. Questa è stata con protocollo numero 19684 del 7 agosto 2020. prego ha chiesto la parola il collega Morgante ne ha la facoltà.

Assessore Morgante: Grazie Presidente sull'argomento vorrei sollevare una una pregiudiziale.
Allora in riferimento a questa proposta di delibera relativa al piazzale Agip volevo ricordare a questo consiglio comunale e alla Minoranza che con delibera numero 108 del 11-12-2019 questo Consiglio su proposta della maggioranza e con il voto contrario dell'opposizione, ha dato indirizzo agli uffici di verificare l'esistenza dei presupposti di legge per le autorizzazioni e concessioni rilasciate. Oggi viene riproposta la stessa delibera di identico tenore che risulta inammissibile in quanto già deliberata; peraltro questa amministrazione ha sempre emesso gli atti di controllo di competenza della giunta richiedendo a più riprese la verifica degli atti e dei presupposti di legge; vorrei ricordare che soltanto la prima richiesta fatta da me e che risale al 30 luglio 2018 con protocollo 20409 veniva richiesto dal sottoscritto agli uffici competenti di verificare la possibilità in via prudenziale dell'eventuale sospensione dei lavori in attesa dei dovuti chiarimenti. Ovviamente oltre diciamo la relazione che ha appena letto lei presidente da parte dell'ingegnere Albanese sull'ultimo punto che viene richiesto in questa delibera si chiede al sindaco di emettere atti e provvedimenti in materia urbanistica che però non rientrano nelle sue prerogative e vorrei anche ricordare che rientrano soltanto quegli atti che siano contingibili ed urgenti. Grazie.

Presidente: Quindi da quello che ho capito sta proponendo una pregiudiziale perché l'argomento è già stato trattato.

Assessore Morgante: numero 108 del 11-12-2019.

Presidente: può dire cosa è stato deliberato in quella proposta Assessore Morgante: la delibera.
Presidente: può leggere un po' il contenuto.

Assessore Morgante: allora delibera numero 108 11-12-2019 gli interventi e le dichiarazioni di voto vengono riportate integralmente nel documento depositato presso la segreteria generale tratto dalla registrazione della seduta consiliare il consiglio comunale vista la mozione presentata dai consiglieri di minoranza con protocollo 35124 del 15-11-2019 che si è allegata a questa delibera uditi gli interventi del sindaco dei consiglieri Aragona Domenico Aragona Cristian Vilardi del presidente del consiglio comunale imbesi Ciccarello Gioè Caminiti e le dichiarazioni di voto riportate integralmente nel documento depositato presso la segreteria generale tratto dalla registrazione della seduta consiliare visto l'esito della votazione espressa per appello nominale assente Ciccone presenti 16 votanti 16 favorevoli 7, contrari 9, Siclari, Caminiti, Richichi, Giustra, Santoro, Imbesi, Morgante e Zito. Si delibera di non approvare.

Presidente: scusi, favorevoli o contrari?

Assessore Morgante: contrari 9 delibera di non approvare la mozione proposta dai consiglieri di minoranza che si allega sotto la lettera B e che fa parte integrante del presente atto. In prosecuzione di seduta viene posta ai voti la modifica alla mozione presentata proposta nel corso della seduta dal sindaco consistente nel dare indirizzo ai competenti uffici Polizia Municipale e Ufficio Tecnico di accertare l'eventuale esistenza di violazioni inerenti la esecuzione delle opere effettuate dalla società di navigazione con riferimenti ai permessi a costruire rilasciati e inerenti le aree piazzale Anas e biglietteria a Mare.
Il consiglio comunale vista la proposta di modifica alla mozione presentata dai consiglieri di minoranza così come illustrata in precedenza uditi gli interventi e le dichiarazioni di voto riportati integralmente nel documento depositato presso la segreteria generale tratto dalla registrazione della seduta consiliare visto l'esito della votazione espressa per appello nominale assente Ciccone presenti 16 votanti 16 favorevoli 9 contrari 7 Labate Sofi Ciccarello Vilardi Aragona Domenico Aragona Cristian e Gioè delibera di approvare la modifica alla mozione presentata dai consiglieri di minoranza così come di seguito riportata dare indirizzo ai competenti uffici Polizia Municipale ufficio tecnico di accertare l'eventuale esistenza di violazioni inerenti la esecuzione delle opere effettuate dalla società di navigazione Con riferimento ai permessi a costruire rilasciati ed inerenti le aree piazzale Anas e biglietteria mare quindi Alla luce di questo io sollevo la pregiudiziale in quanto è argomento già discusso e deliberato.
I contrari alla modifica? Labate, Sofi, Ciccarello, Vilardi, Aragona Domenico, Aragona Cristian e Gioè. Presidente: essendo sollevata la pregiudiziale così come da regolamento non ci si deve portare la pregiudiziale giusto segretario senza facoltà di intervento. sta leggendo la parte regolamento il segretario 56 articolo 56.

Consigliere Aragona Cristian: siamo di fronte all' emissione di un provvedimento inaudita altera parte come si suol dire.

Presidente: no articolo 56, l'articolo 56 recita questione pregiudiziale e sospensiva, il comma I la questione pregiudiziale si ha quando viene richiesto che un argomento non sia discusso prescindendone i motivi la questione pregiudiziale può essere posta anche prima della votazione della deliberazione proponendone il ritiro la questione sospensiva comma 2 la sospensione la questione sospensiva si ha quando viene richiesto il rinvio della trattazione dell'argomento ad altra adunanza precisandone i motivi può essere posta anche prima dell'adozione della deliberazione richiedendo che la stessa si è rinviata ad altra riunione le questioni pregiudiziali sospensive poste prima dell'inizio della discussione di merito vengono esaminate e poste in votazione prima di procedere all'esame del regolamento dell'argomento a cui si riferisce sulle relative proposte può parlare oltre al proponente o ad uno di essi nel caso che la proposta sia stata presentata da più consiglieri un consigliere per ciascun gruppo per non oltre 5 minuti il consiglio decide a maggioranza dei presenti con votazione Palese. Quindi si vota la pregiudiziale giusto Segretario?

Consigliere Aragona Cristian: non mi sembra che sia specificato che comunque non vi è facoltà di parola sulla questione pregiudiziale che vada votata d'accordo che non si ha facoltà di parola mi sembra un attimino una preclusione.

Presidente: Aspetta che adesso chiediamo al Segretario, la via pregiudiziale non si discute.

Consigliere Aragona Cristian: non chiediamo di discutere l'argomento di discutere la questione pregiudiziale.

Il Segretario legge l'art. 56 comma 3 del regolamento del Consiglio nella parte in cui prevede che sulle relative proposte può parlare, oltre al proponente — o ad uno di essi, nel caso che la proposta sia stata presentata da più Consiglieri — un Consigliere per ciascun gruppo, per non oltre cinque minuti. Il Consiglio decide a maggioranza dei presenti, con votazione palese. Quindi parla di un consigliere per ciascun gruppo per non oltre 5 minuti.

Presidente: quindi possono allora cinque minuti per ogni gruppo prego volevi intervenire.

Consigliere Aragona Cristian: No sulla questione pregiudiziale dico sollevata giusto giusto per precisare.

Presidente: l'argomento non lo possiamo trattare fino a quando noi a quando non votiamo la pregiudiziale.

Consigliere Aragona Cristian: adesso io intervengo sulla questione pregiudiziale posta facendo notare voglio dire che la reiterazione delle attività di accertamento demandata più volte col voto della vostra maggioranza agli uffici risale al 2017 al 2018 e riguardava la sospensione in autotutela di opere che erano in corso Oggi siamo di fronte ad opere eseguite sulle quali vi è l'attenzione della Magistratura nel corpo della proposta di delibera si fa esplicito riferimento a quelle che sono gli atti del procedimento penale e alle ipotesi di reato laddove viene rilevata la esistenza della mancanza di un titolo di proprietà su una parte o su una particella voglio dire interessata dalle opere oggetto della progettazione la nostra proposta di delibera oggi è successiva a quello che è il tema che in quella sede si discuteva signor assessore Morgante e nulla ha che vedere voi avete votato una vostra modifica che non era la nostra proposta di delibera di quella sede la nostra proposta di delibera oggi si affronta più tematiche che vanno dalla revoca delle concessioni come atto indirizzo ad una vera e propria assunzione di responsabilità in ordine alla disciplina dell 'attraversamento sul territorio che è cosa ben diverse e che meritava la dovuta attenzione tanto per i disagi dovuti all'inquinamento ambientale quanto per tutto quello che già Noi viviamo da oltre 40 anni e che abbiamo sentito citare Nella proposta di delibera delle modifiche delle tariffe sull'attraversamento. Allora se tutto questo continua ad essere un tema di discorso che volete rimandare assumetevi le responsabilità.

Presidente: ma nella delibera Non c'è la revoca della concessione non può essere revocata.

Consigliere Aragona Cristian: c'è un atto di indirizzo mi sembra che l'ufficio tecnico ha specificato chiaramente che non è neanche tenuto a dovere relazionare in questa sede ma semmai successivamente all'emissione dell'atto di indirizzo.

Presidente: la proposta recita il di non chiediamo di emettere un atto di revoca un voto di indirizzo di parere e di indirizzo.
Presidente: e andrebbe fatta una mozione.

Consigliere Aragona Cristian: e noi invece l'abbiamo fatta sotto forma di proposta di delibera. Presidente: ma non è di competenza del Consiglio Comunale in ogni caso la proposta vostra dice che consiglio comunale riunito voglia deliberare di dare indirizzo ai competenti uffici.

Consigliere Aragona Cristian: è evidente in questa sera in questa sede non è più possibile intervenire per la sospensione di opere già abbondantemente attuate in uso in uso costante da mesi e mesi voglio dire nonostante le problematiche lamentate e nonostante i tanti problemi esistenti oggi è evidente che dobbiamo proporre di deliberare l'atto di indirizzo quello che non avreste dovuto proporre voi all'epoca le proposte sono di settembre li conosciamo perché vengono citate anche negli atti dell'attività giudiziaria Mariagiovanna Sì lo conosco e nasce da atti da noi presentati anno precedente due anni precedenti luglio 2019 26 luglio 2019 settembre 2019 sono gli atti depositati dalla minoranza che ripercorrono e richiamano atti presentati anche a luglio del 2018 e siamo a luglio del 2020 e non abbiamo avuto segnale alcuno di una attività amministrativa e lasciamo stare quella giudiziaria quella la conosciamo di quella amministrativa.

Presidente: 5 minuti per ogni gruppo.

Assessore Imbesi: Io soltanto Presidente buongiorno a tutti tengo a precisare quanto già detto. Presidente: uno del gruppo aspetta il turno.
Voci sovrapposte.

Presidente: l'assessore Morgante non fare lana caprina, l' assessore Morgante ha posto la pregiudiziale Io porto rispetto prego prego Vai vai continua prego Imbesi faccio la mia parte e la faccio bene. Voci sovrapposte.

Assessore Imbesi: presidente io ci tengo a rimarcare quanto ho detto a precisare che quanto diceva l'assessore Morgante appunto che chiede la pregiudiziale è Importante sottolineare e rileggere passo passo le due delibere Questa è la delibera delibera di questo consiglio del 11/12/2019 che dice delibera di dare indirizzo ai competenti uffici Polizia Municipale ufficio tecnico di accertare l'eventuale esistenza di violazioni inerenti l'esecuzione delle opere effettuate dalla società di navigazione rileggo il punto che propone la minoranza oggi e che quel giorno invece non ha votato che il consiglio comunale riunito voglia deliberare di dare indirizzo ai competenti uffici Polizia Municipale ufficio tecnico di accertare l'eventuale esistenza di violazioni inerenti la progettazione esecuzione cioè riprendete esattamente la delibera che noi abbiamo fatto alla quale voi avete votato contro semplicemente per creare confusione e per far passare la maggioranza come quella che vuole in realtà No in realtà non è così in realtà non è così in realtà non è così perché noi abbiamo già deliberato nel 2019. Voci sovrapposte. Qui si vuole qui si vuole solo si vuole solo confondere le idee di chi segue il consiglio è di chi ascolta queste adunanze la delibera è già stata fatta.

Presidente: 5 minuti al gruppo Veramente c'è da votare la pregiudiziale prego Ciccone

Consigliere Aragona Cristian: a volte i tempi mutano gli effetti oltre che il contenuto quella mozione risaliva a dicembre ed era di sospensione in autotutela oggi è revoca è un concetto diverso che non riuscite a recepire.
Voci sovrapposte

Presidente: Non può revocare niente l'amministrazione non può revocare.

Sindaco f.f. : l'amministrazione non può revocare nulla deve dare solo indirizzo agli uffici per altro L'hai detto tu Cristian c'è una Magistratura Ma cosa può fare l'amministratore le lettere parlano chiaro si sta dando indirizzo agli uffici preposti non posso io andare a revocare un atto c'è una magistratura e c'è un processo in corso. Voci sovrapposte. Io non posso revocare nulla né io né gli assessori c'è l'ennesima lettera c'è l'ennesima lettera che devo leggere.
Presidente: lascia stare 5 minuti di tempo Aragona lei ha avuto già il suo tempo Aragona Aragona
Aragona Aragona...
Voci non comprensibili

Sindaco f.f. : Ma nemmeno noi dobbiamo essere dipinti come quelli che non siamo Cristian.

Presidente: Ciccone prego non state rispettandone i tempi prego prego Ciccone

Consigliere Ciccone: allora io continuo a dire che il problema non è solo tecnico Noi abbiamo chiesto più volte la maggioranza più volte ha richiesto uffici i fatti vecchi mi interessano poco adesso Qui è stato posto un problema di natura politico e anche morale a mio avviso Chiaramente io dico la mia e non voglio convincere nessuno di fronte a tutto quello che è successo e non lo ripeto più perché l'ho detto il consiglio passato che io non ho nessun interesse né personale né politico affinché questa amministrazione decada o se ne vada a casa io desidero e cercherò di fare il possibile pure nell'opposizione che vi giudicano i cittadini così come hanno fatto a giugno 2017 da dove col 33% per il gioco della politica e per altre motivazioni hanno deciso di darvi fiducia fra due anni decideranno se meritate il ricambio della fiducia o no questo è l'aspetto politico sul piano invece operativo su questa questione non possiamo pensare che non è successo niente massimo rispetto per le persone per i fatti per il terzo grado di giudizio ma Madama la marchesa non è successo niente in questa città?
Lo sappiamo tutti che è successo un un cataclisma, allora cosa si chiede cosa chiede alla minoranza e usciamo dai tatticismi nessuno vuole mettere in mezzo né assessore né presidente nè consiglieri né ufficio tecnico nessuno si chiede un atto diciamo di trasparenza morale vi siete costituiti in giudizio non entriamo nel merito di quella questione ma qui c'è un aspetto tecnico dove Allora se io posso parlare Parlo altrimenti voto direttamente non è un problema il maltempo purtroppo è lo so e io sto cercando proprio per proprio perché mi rendo conto delle problematiche e sto cercando di non perdere tempo di cercare di non credo e Faremo altre azioni pure a guadagno e nel rispetto della città e dell'emergenza in questo consiglio lo vedrete dopo.

Allora io dico e per voi un problema morale pronunciarsi se è giusto che una un civico consesso chieda chiarezza definitivamente dopo tutti questi anni su una questione è vero c'è la Magistratura sta facendo la sua strada, ma noi il giudizio morale politico in questa aula lo vogliamo esprimere No Imbesi non mi devi interrompere No non mi devi interrompere io ho 5 minuti non li ho consumati né mi arrabbierò alzo i toni per farmi sentire meglio perché nelle registrazioni poi non tutto viene trasferito me le sono lette tutte chiaramente Anzi abbiamo fatto un passo avanti adesso Cominciano ad essere comprensibili quei testi della registrazione quindi Complimenti a chi lo fa Speriamo che lo faccia meglio è un documento che serve per il futuro se parliamo nel microfono viene trascritto integralmente appunto può capitare come sta facendo lei in questo momento come ha fatto Imbesi di interrompermi e gli diciamo tra i rumori Allora io continuo a dire questo senza farla lunga per noi per me per il Partito Democratico per la minoranza per chi è assente e si è già espresso è un problema Intanto civico morale esprimere la netta condanna a questa a questa situazione e ci sono poi le indagini Allora questo da quest'aula oltre alla minoranza non è venuto sono venuti i giri o richiami agli uffici perché facessero le relazioni le cose scritte le segnalazioni rivedi i progetti ma non c lè mai un giudizio personale morale ebbene la minoranza questo giudizio la espresso di fronte alla città Non pretendiamo che' votate un'altra delibera questo è lo stimolo Ma se non lo capite non lo intuite o non lo condividete ce ne facciamo una ragione noi Anche ognuno prende posizione fra 2 anni se Dio vuole la città deciderà come riterrà più opportuno con chi ci sarà questo è il punto. Detto questo ci stiamo sforzando di aiutare nel periodo di crisi e non solo covid questa maggioranza che chiaramente ha una serie di difficoltà politiche surroghe consiglieri che si dimettono assessori cosa c'è tutto questo per voi è normale per chi fa politica non è normale.

Ma è chiaro che rimandiamo il giudizio fra due anni perché tutto quello che abbiamo detto qua dentro evidentemente lo pensiamo solo noi e forse una parte dei cittadini A tempo debito Allora io dico non giriamo tra queste cose le osservazioni della minoranza sono state presentate le battaglie sono state fatte e si sono stati atti e azioni e cose in corso che vengono fuori da azioni di questa minoranza che si è messo sulle spalle il peso della città perché vi giudica non capaci politicamente politicamente Io rispetto tutti come persone non all'altezza di questa situazione non per intelligenza o per altro per una fase politica che come ha detto prima non vede non vede una leadership di questa maggioranza coesa coerente e continua su questo territorio per le note vicende Io poi sono sempre stato sempre convinto che non c'era a comporre solo questioni politiche un minuto. Detto questo io non ho niente da aggiungere oltre quello che si è detto personalmente chiedo di passare al voto e mi ripeto sottolineo ci stiamo ponendo in surroga noi. Siamo noi che oggi presentiamo delle proposte di delibera di indirizzo per una visione di sviluppo della città quel programma turistico che aveva questa maggioranza è naufragato come stanno naufragando diciamo le condotte idriche e tutto quanto il resto ora la natura fa la sua parte non è colpa vostra Ma la politica deve fare la sua in questo ho concluso presidente.

Presidente si parla cinque minuti per ogni gruppo sono intervenuti tutti i gruppi No non ha parlato solo una persona solo Imbesi per il gruppo Niente non si interviene più si pone ai voti 5 minuti a gruppo avete parlato tutti si va al voto. già parlato Aragona per il gluppo Incomprensibile.

Presidente: mi potrebbe segnare il protocollo con il protocollo di questo Sì perché non si sente.

Consigliere Ciccone: posso ci sono io direi sull'argomento tutto il materiale citato Scusate Scusate Allora sull'argomento presidente chiedo solo che sull'argomento proporrei che venga fatto un fascicolo con tutte le interrogazioni le mozioni e le risposte che venga fatto un fascicolo e venga reso disponibile a tutti quanti ho capito nei prossimi giorni tutto in una volta però. Presidente: segretario possiamo prendere nota e chiediamo all'ufficio tecnico.

Presidente: Allora mettiamo ai voti la proposta pregiudiziale fatta da Morgante sul punto numero 3 all'ordine del giorno per alzata di mano Chi è favorevole alla pregiudiziale? dieci favorevoli
11/11 favorevoli
Chi è contrario?
Quattro contrari, chi si astiene? 0. Il punto viene approvato.
Ma perché lo ha detto?

Incomprensibile

Dichiarazione di voto
Consigliere Aragona Domenico: dire no alla pregiudiziale voglio per un attfrT10 richiamare la risposta del responsabile del settore ingegnere Ida Albanese che ho il piacere di conoscere stamattina e di salutare la quale a distanza di 8 mesi da quando abbiamo fatto l'Interpellanza 2019 ma lei è venuta dopo dice che sta entrando ora Dopo aver aggiustato le prime cose nell' analizzare le carte, cara dirigente le carte sono solo tre foglietti per i quali non ci vuole 8 mesi per entrare nel merito una è la risposta dell'ingegnere Morabito che dice tutte le cose mancanti, una è l'autorizzazione unl altra paginetta del geometra Trunfio che dava l'autorizzazione vincolata a determinati requisiti, l'altra è la risposta che noi abbiamo dato. Allora per leggere tre pagine ci vogliono sì e no 8 - 10 minuti per accertare i fatti significa che li ha già fatti l'ingegnere Morabito , queste stesse carte gliele abbiamo lette giorno 19 dicembre e vi abbiamo invitato a non fare quelle modifiche alla nostra intelpellanza che ripeto non avrebbero portato lo scatafascio che hanno portato, volete oggi continuare sulla falsariga? continuate noi ce ne possiamo anche andare vi auguro che non capiti cenide 2 grazie Voci sovrapposte

Ingegnere Ida Albanese: Allora la situazione che ho purtroppo ereditato io non è assolutamente facile ho accettato I tincarico il 20 dicembre perché sinceramente mossa da spirito si dà uno spirito diciamo di amore nei confronti della legalità soprattutto perché Nutro diciamo un grande rispetto nei confronti delle istituzioni quello che ho trovato all'interno dell'ufficio tecnico consigliare non sono soltanto tre paginette non sono soltanto inerenti alla questione Anas e no chiedo scusa in questi anni in questi mesi A parte che sono stata sola per circa 4 mesi quindi quattro mesi non ho potuto sicuramente studiare tutte le vicende diciamo ereditate ma ho dovuto affrontare anche problemi di emergenza legati alle condizioni disastrose dei sotto servizi e soprattutto alle istanze dei cittadini io sono passata dal fare diciamo il semplice operaio in alcune occasioni al geometra al dirigente ho affrontato questioni molto spinose come quella relativa alle concessione del Molo e ho avuto per tre mesi quattro mesi quotidianamente accessi agli atti da parte della commissione e ho dovuto fornire atti che non erano o meglio ho dovuto reperire fascicoli con grande difficoltà, abbiamo intrapreso anche se torno indietro ho anche effettuato degli annullamenti degli atti relativi sempre alla precedente gestione quindi mi sto occupando più di quello che è stato fatto da altri piuttosto, Anche se mi permetto di dire questo l'ho scritto anche che sto cercando di dare già una nuova impronta al settore, questo la cittadinanza l'ha visto, un'impronta orientata alla trasparenza e alla pulizia Punto primo. Ho annullato alcuni atti come dicevo già perché viziati quindi non ho assolutamente paura di mettermi ad affrontare alcune tematiche perché io non faccio politica l'ho sempre detto Sono un tecnico puro e lo sarò sempre non mi faccio influenzare nè da una parte Né dall'altra leggo atti se ci sono violazioni della legge annullo se possibile annullo se è possibile si si può comminare un' ordinanza di demolizione perché non vuol dire che se i lavori sono stati già eseguiti Non c'è possibilità diciamo di revocare gli atti che gli li hanno assentiti E comunque emanare delle ordinanze abbiamo preso l'intero fascicolo dell'Anas che mi permetto di dire non sono tre fogli Perché quando si devono annullare a non si può guardare questa quello che è stato fatto soprattutto dai precedenza ai soggetti nei confronti dei quali io non posso esprimermi dal punto di vista giuridico però posso esprimermi da un punto di vista amministrativo è ovviamente nei loro atti come ho sempre detto che ci sono parecchie criticità questo è fuor di dubbio abbiamo preso l'intero fascicolo, Ho ricostruito l'intera cronistoria, l'intero fascicolo Non può essere composto da tre sole pagine perché ci sono una pluralità di titoli richiesti per le opere e se lei fa un accesso agli atti lei potrà avere benissimo a disposizione l'intero fascicolo e quindi non capisco questo accanimento nei miei confronti. Però io con la massima tranquillità se devo annullare se dovrò annullare alcuni atti e ad emanare le ordinanze di demolizione ora che abbiamo il quadro completo Non avrà alcun problema a farlo quando si trattano delle tematiche così complesse guardi io ho un atto per annullare un' autorizzazione unica è già è soltanto per un'azienda che abbiamo dovuto studiare congiuntamente col precedente segretario e con il legale Scrivano un mese di tempo perché bisogna capire quali sono i vari passaggi compiuti un atto che sia anche inattaccabile esternamente quindi una questione così complessa Ritengo che ci che ci voglia del tempo anche perché le ripeto Noi abbiamo avuto e siamo tuttora in carenza di organico perché questo l'ho scritto abbiamo avuto nuovo personale da due mesi abbiamo avuto abbiamo avuto siamo tuttora diciamo il condizioni comunque di forte carenza di organico perché per una situazione Di totale assenza di circa vent'anni che quello che ho potuto notare io all'interno dell'ufficio è chiaro che ci vuole del tempo sia per Ripeto per smaltire comunque Il arrefrato che per affrontare nuove tematiche che non sono semplici non si tratta di un certificato di destinazione urbanistica Comunque si tratta di una questione che prevede l'esame di titoli rilasciati o non rilasciati
e di più titoli sicuramente non può essere risolta in un giorno e non sono soltanto tre fogli e comunque le ripeto l'intero fascicolo è agli atti ed è accessibile per l'accesso agli atti.

Presidente: Vabbè sospensione consegna sospendiamo Scusate Siccome c'è un'emergenza in città. Sospendo il consiglio però adesso vediamo se possiamo riprendere pomeriggio alle 15 perché il segretario si sta informando perché il nostro regolamento prevede 5-10 minuti possiamo riprenderlo nel pomeriggio. Adesso ci aggiorniamo non ve ne andate perché c tè un'emergenza città e devono scappare tutti non vi allontanate però un attimo, altrimenti dobbiamo fare una nuova convocazione non possiamo andare in seconda convocazione. Sì vabbè però non ho capito
Scusate votiamo Intanto prima di sospendere il consiglio scusate prima di andare però dobbiamo votare la sospensione del consiglio e poi ce ne possiamo andare ora dobbiamo decidere se aggiornarci al pomeriggio oppure ci sarà una nuova convocazione ad altra data perché il consiglio non può essere in seconda convocazione in quanto c'è numero legale oggi.
Vabbè tanto perché c'è un'emergenza in città e alcuni assessori devono andare a coordinare Certi lavori. Voci sovrapposte.
Votiamo la sospensione del Consiglio Segretario possiamo fare l'appello.
Alle ore 12,06 si procede all'appello Presenti 8 ( Richichi, Giustra, Zito, Donato, Ciccone, Vilardi,
Aragona Domenico, Aragona Cristian) Assenti 8 ( Caminiti, Santoro, Imbesi, Morgante Porpiglia,
Barbalace, Bellantone, Gioè)

Presidente non essendoci il numero legale Ci dobbiamo aggiornare tra un'ora? tra un'ora facciamo l'appello alle ore 12:08 il consiglio è sospeso ci sarà un nuovo appello entro un'ora.
Ai sensi dell'art. 43 comma 5 del vigente regolamento sul funzionamento del Consiglio Comunale alle ore 12,23 si procede al nuovo appello.

Presidente: segretario procediamo a fare l'appello consiglieri l'aula presenti
Presenti: Aragona Domenico, Aragona Cristian, Vilardi, Ciccone, Giustra, Assenti tutti gli altri. Il Presidente dichiara la seduta deserta alle ore 12,24. , annunciando che si proseguirà in seconda convocazione seconda convocazione previa convocazione.
Stante l'esito della votazione, espressa per alzata di mano, sulla questione pregiudiziale sollevata dall'Assessore Morgante, ai sensi dell'art. 56 del Regolamento sul funzionamento del Consiglio Comunale, sopra riportata:
voti favorevoli alla pregiudiziale I l, contrari 4 (Aragona Domenico, Aragona Cristian, Vilardi, Ciccone), astenuti 0.

Il Consiglio Comunale non dà seguito alla discussione del presente argomento iscritto all'ordine del giorno.

 Per il verbale clicca qui