Villa San Giovanni - Declassati i Rifiuti Organici a Rifiuti Indifferenziati e l'importanza di un Compostaggio sconosciuto

Il Sindaco Dott. Giovanni Siclari della citta' di Villa San Giovanni Vista la disposizione della Regione Calabria Dipartimento Ambiente e Territorio prot. n. 73705 del 21.02.2019 con la quale si dispone che i comuni in indirizzo si adoperino ad intervenire secondo le modalità previste ex art 191 co.l del Dlgs 152/2006 e ss.mm.ii per la parte in surplus dei rifiuti FORD (Esecuzione Analisi merceologiche della frazione organica) ad emettere ordinanza di declassamento al fine di scongiurare il mancato conferimento dei predetti rifiuti organici con inevitabili disagi e conseguenze negative sulla collettività in termini di igiene e sanità pubblica oltre ad influire sfavorevolmente sulla regolare erogazione del servizio di raccolta dei rifiuti.

Considerato altresì che:

nell'immediatezza, tali inconvenienti possono essere scongiurati autorizzando il declassamento dei predetti rifiuti organici per complessiva 20 Tonnellate/settimana assegnando agli stessi il codice CER 20.03.01 (rifiuti urbani non differenziati) anziché il codice CER 20.01.08(rifiuti biodegradabili di cucine e mense) in quanto soltanto attraverso tale declassamento potrà procedersi al conferimento e trattamento presso l'impianto TMB di Sambatello, analogamente a quanto finora operato dalla Regione Calabria in situazioni similari;  l'impianto TMB di Sambatello è già predisposto per il trattamento e la stabilizzazione della frazione organica proveniente dagli RSU (FORSU - Frazione Organica del Rifiuto Solido Urbano) e che il conferimento della FORD (Esecuzione Analisi merceologiche della frazione organica) non comporterebbe alcuna sostanziale variazione nel processo lavorativo;  la normativa vigente prevede comunque che decorsi 72 ore dalla raccolta della FORD la stessa non possa essere più conferita presso gli impianti di recupero ma vada trattata come frazione indifferenziata;

Ravvisata la sussistenza dei presupposti, di diritto e di fatto, connessi a motivi pregiudizievoli di carattere igienico-sanitario per emettere ordinanza sindacate ex art 191 co.l del Dlgs 152/2016 e ss.mm.ii che disponga il declassamento temporaneo dei predetti rifiuti organici per complessive 20/settimane, assegnando agli stessi il codice CER 20.03.01 anziché il codice CER 20.01.08, affinché si possa operare il conferimento e trattamento presso l'impianto TMB di Sambatello;

Vista la nota pec prot. n. 5677 del 21.02.2019 inoltrata al dipartimento dell'Asp n. 5 di Reggio Calabria e al Dipartimento provinciale dell'Arpacal, finalizzata all'acquisizione dei pareri tecnico-sanitari, ex art 191 co. 3 del Dlgs 152/2006 e ss.mm.ii, propedeutici all'emissione di apposta ordinanza sindacale che preveda il declassamento temporaneo di 20t/settimane di frazione organica proveniente dalla Raccolta Differenziata nel territorio del Comune di Villa San Giovanni, autorizzando l'assegnazione agli stessi del codice CER 20.03.01(rifiuti urbani non differenziati) anziché del codice CER 20.01.08(rifiuti biodegradabili di cucine e mense);

Visto il parere favorevole espresso dal Dipartimento provinciale dell'Arpacal di Reggio Calabria, giusta nota protocollo n. 8865 del 22.02.2019, acquisita al protocollo del Comune in pari data al N. 5795;

Visto il parere favorevole espresso dal dipartimento prevenzione dell'Asp n. 5 di Reggio Calabria, giusta nota protocollo n. 282 del 22.02.2019, acquisita al protocollo del Comune in pari data al N. 5791; Visti :

  • 50 del d.Lgs 267/2000 e ss.mm.ii ;
  • 191 del Dfgs 152/2006 e ss.mm.ii

si dispone il declassamento temporaneo di 20t/settimane di rifiuti organici provenienti dalla raccolta differenziata (FORD) sul territorio del Comune di Villa San Giovanni, autorizzando l'assegnazione agli stessi del codice CER 20.03.01 anziché del codice CER 20.01.08;


Che i predetti rifiuti, per come declassati, siano conferiti a partire dal 25.02.2019, dalla ditta AVR Spa di Roma presso l'impianto TMB gestito dalla ditta Ecologia Oggi Spa sito in località Sambatello, al fine di scongiurare disagi e conseguenze negative sulla collettività in termini di igiene e sanità pubblica, oltre alle ricadute sfavorevoli sulla regolare erogazione del servizio di raccolta dei rifiuti; che i suddetti rifiuti vengano trasportati dalla ditta AVR Spa al predetto impianto TMB mediante formulari di identificazione rifiuti (FIR) riportanti nella sezione "annotazioni" i riferimenti alla presente ordinanza sindacale; che tale declassamento è effettuato ai soli fini del conferimento in impianto, ma che le quantità raccolte verranno ugualmente conteggiate nella voce del codice CER 20.01.08(rifiuti biodegradabili di cucine e mense), al fine del raggiungimento degli obiettivi di RD(Raccolta Differenziata); che la presente ordinanza cesserà i propri effetti nel momento in cui avverrà nuova disposizione regionale per la normalizzazione dei conferimenti della FORD e comunque, avrà una durata massima di mesi 6, giusta previsione di cui all'art 191 co.l del Dlgs 152/2006.

 

Compostaggio, l'organico da problema a risorsa - Comune di Martellago(Venezia)

Il compostaggio è un processo copiato dalla natura: grazie a questo si riproducono, in forma controllata e accelerata, i processi naturali che trasformano la sostanza organica in humus. Da tale processo si ottiene il compost, ottimo ammendante per la valorizzazione agronomica dei suoli.

Il compostaggio è un processo naturale mediante il quale dei microorganismi trasformano gli scarti dei rifiuti umidi in ottimo terriccio ideale per la concimazione di orti e giardini. 

Effettuare il compostaggio evita il conferimento di questi rifiuti con conseguente risparmio sui costi di asporto e trattamento della frazione umida dei R.S.U. (Rifiuti Solidi Urbani).

I concimi chimici in commercio salinizzano il terreno, allontanano i lombrichi ed inibiscono lo sviluppo di funghi, batteri ed una moltitudine di insetti che costituiscono il nutrimento di anfibi ed uccelli.


Il composter

Il composter è il contenitore dove avviene la trasformazione chimico-fisica della massa umida di rifiuti ed originano una fertile terra. Può essere in cemento, legno, in rete metallica o altro materiale purché alla base sia cavo o forato per consentire il contatto a terra. Deve essere largo almeno 70 cm di diametro ed un'altezza superiore a 1, 00 metri per consentire un'adeguata aerazione.
La posizione ideale sarebbe la mezza ombra e con "i piedi all'asciutto", su un terreno ben drenato.
Di tanto in tanto, è bene rimescolare i rifiuti dentro la cassa, per facilitare l'ossigenazione e la trasformazione, e spolverarli di terra.
 

Il cumulo

Chi dispone di ampie superfici può compostare a cumulo, liberamente, senza composter. 
Il cumulo è una tecnica di compostaggio attuabile in maniera molto semplice, l'importante è seguire e controllare l'evoluzione del materiale di compostaggio e praticare queste regole:
- scelta del luogo adatto
- giusta miscelazione degli scarti
- forma e dimensione appropriate al cumulo
- giusto contenuto in umidità
- apporto di ossigeno
- verifica dell'andamento della temperatura

La "zona cumulo" deve essere praticabile tutto l'anno, senza ristagni e fango; deve trovarsi nelle vicinanze di una fonte d'acqua e deve esserci la possibilità di ombreggiare.
 

Altre tecniche di compostaggio

Saranno comunque ritenuti idonei altri sistemi, purché al momento della verifica la sostanza organica risulti decomposta e non fermentata o putrefatta e vi sia la presenza di lombrichi, indicatore di una regolare e corretta trasformazione. Il compostaggio può essere praticato anche negli spazi verdi condominiali, se il regolamento lo consente. 

Alle utenze che attuano il compostaggio domestico spetta una riduzione del 20%. La richiesta per ottenere tale riduzione sarà applicata dalla prima fatturazione utile ed avrà validità anche per le annualità successive fino alla sua eventuale revoca.


Divieti

E' assolutamente vietato per coloro che effettuano il compostaggio casalingo il conferimento di materiale vegetale o organico al servizio pubblico.

 

 

Detti e proverbi: 

"Volere è potere". Se desidera infinitamente una cosa e si lotta in ogni modo per ottenerla alla fine si riuscirà nell'intento. Proverbi · Antica Roma (latini)

Per l'Ordinanza clicca qui

 

Ordinanza del Comune di Villa San Giovanni N 03
Data documento 22/02/2019
Anno protocollo 2019
Numero protocollo 5823