Villa San Giovanni - Il Prefetto scrive a Siclari e dispone controlli sul tasso d'inquinamento

Premesso che, in data, 3 Marzo 2019, inviavo al Prefetto di Reggio Calabria Dott. Michele Di Bari, un report (clicca qui) correlato da una richiesta con oggetto: 

installazione di una strumentazione per la rilevazione dei livelli d'inquinamento acustico e atmosferico nel comune di Villa San Giovanni - Ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri del 19 giugno 2003(ordinanza n. 3296).

Infatti, il Presidente del Consiglio pro tempore Silvio Berlusconi (2001- 2006), su proposta del Capo del Dipartimento della protezione civile della Presidenza del Consiglio dei Ministri, disponeva: 

Interventi urgenti relativi all'attraversamento della citta' di Villa San Giovanni da parte di mezzi pesanti con Ordinanza n.3296, dettagliatamente, l'Art. 1, comma 2, lett. e, Ordina, l'installazione di una strumentazione per la rilevazione dei livelli d'inquinamento nella citta' di Villa San Giovanni.

Di seguito troverete l'Art. 1 della suddetta Ordinanza ,invece, a questo indirizzo, la versione integrale(clicca qui)

Art. 1

1. Il Prefetto di Reggio Calabria e' nominato Commissario delegato per l'attuazione delle opere e degli interventi urgenti ed indifferibili finalizzati a fronteggiare l'emergenza nella citta' di Villa San Giovanni, in relazione ai gravissimi problemi di traffico determinati dall'attraversamento del centro cittadino da parte di mezzi pesanti.

2. Il Commissario delegato provvede all'attuazione dei seguenti interventi:
a) progettazione e realizzazione del polmone di stoccaggio a monte;
b) ampliamento del sottopasso della Rete ferroviaria italiana;
c) copertura del torrente Solaro da via Zanotti Bianco fino al fascio binario;
d) quarta corsia della bretella autostradale e del molo sottoflutto di protezione approdi;
e) strumentazioni per la rilevazione dei livelli d'inquinamento.

3. Il commissario delegato dispone, inoltre, interventi diretti al recupero ed al miglioramento dell'area del centro cittadino e portuale.

4. Il commissario delegato provvede alla realizzazione delle opere e degli interventi di cui alla presente ordinanza sentite le societa' Rete ferroviaria italiana S.p.a. ed Ente nazionale per le strade, interessate alle opere che insistono su siti di loro pertinenza.

5. A tal fine, tenuto conto della situazione di eccezionale urgenza, il commissario delegato e' autorizzato ad utilizzare progettazioni gia' predisposte o approvate, da amministrazioni ed enti pubblici.

Dopo questa premessa, in data, 7 Marzo 2019, il Prefetto Dott. Michele Di Bari, prendeva in seria considerazione il contenuto in oggetto e trasmetteva tramite PEC, una comunicazione, indirizzata sia al sindaco di Villa San Giovanni Dott. Giovanni Siclari e sia al Direttore generale dell'A.S.P 5 di Reggio Calabria, con oggetto: Installazione strumentazione rilevazione dei livelli di inquinamento, e disponeva, di assumere, tempestivamente, ogni utile intervento a salvaguardia della salute pubblica ed a tutela dell'ambiente per la citta' di Villa San Giovanni.

Infine, ringrazio, il Prefetto di Reggio Calabria Dott. Michele Di Bari per l'efficienza e la sollecitudine nella gestione delle emergenze relative alla sicurezza e la tutela della salute, in una Citta', dove da decenni, prevale l'interesse di parte a discapito di quello collettivo.

Giancarlo Citrea

Per la comunicazione del Prefetto di Reggio Calabria Dott. Michele Di Bari clicca qui