Vendita all'asta del Patrimonio Immobiliare del Comune di Villa San Giovanni, ecco quando e come per partecipare

AVVISO PUBBLICO DI VENDITA ALL'ASTA DI BENI DI PROPRIETA' DEL COMUNE DI VILLA SAN GIOVANNI E ALLEGATI

In conformità alle disposizioni della Legge n. 783 del 24/12/1908, del R.D. n. 454 del 17/06/1909, del R.D. n. 2440 del 18/11/1923 e del R.D. n. 827 del 23/05/1924.
In esecuzione della Deliberazione Consiliare n. 6 del 28.3.2018, della Delibera della Giunta Comunale n. 108 del 31.12.2018, della Delibera di G.C. n. 51 del 4.4.2019 e della determinazione del Settore Economico Finanziario n. 366 del 9.4.2019, esecutiva ai sensi di Legge.
Premesso che, quale allegato al Bilancio di Previsione 2018/2020, approvato con Delibera di C.C. n. 10 del 28/03/2018, è stato approvato il Piano delle Valorizzazioni e delle Alienazioni Immobiliari nel quale vengono identificati i beni immobili di proprietà comunale che si prevede di cedere (Deliberazione di C.C. n. 6 del 28.3.2018) e tra gli stessi immobili ivi indicati sono presenti quelli individuati nella Deliberazione di Giunta Comunale n. 108 del 31.12.2018.

RENDE NOTO
-che il giorno 5 GIUGNO 2019, con inizio alle ore 9,00 nella Sede Municipale presso l’Aula Consiliare, Via Nazionale n.625, dinanzi all’apposita Commissione avrà luogo un’asta pubblica in unico incanto dei beni immobili di cui ai LOTTI n. 1, n. 2 e n. 3, meglio descritti nel successivo art. 1, di proprietà del Comune di Villa San Giovanni (RC) nello stato di fatto e di diritto nel quale si trovano al momento dell’approvazione dell’avviso, mediante procedura di asta pubblica da esperirsi con il metodo delle offerte segrete in aumento o uguali rispetto al prezzo posto a base d’asta, e con esclusione di offerte al ribasso, ai sensi dell’art. 73 lett. C) del R.D. n. 827 del 23.5.1924 e delle regole e modalità indicate nel presente avviso.

-che il giorno 6 GIUGNO 2019, con inizio alle ore 9,00 nella Sede Municipale presso l’Aula Consiliare, Via Nazionale n.625, dinanzi all’apposita Commissione avrà luogo un’asta pubblica in unico incanto dei beni immobili di cui ai LOTTI n. 4, n. 5 e n. 6, meglio descritti nel successivo art. 1, di proprietà del Comune di Villa San Giovanni (RC) nello stato di fatto e di diritto nel quale si trovano al momento dell’approvazione dell’avviso, mediante procedura di asta pubblica da esperirsi con il metodo delle offerte segrete in aumento o uguali rispetto al prezzo posto a base d’asta, e con esclusione di offerte al ribasso, ai sensi dell’art. 73 lett. C) del R.D. n. 827 del 23.5.1924 e delle regole e modalità indicate nel presente avviso.

-che il giorno 7 GIUGNO 2019, con inizio alle ore 9,00 nella Sede Municipale presso l’Aula Consiliare, Via Nazionale n.625, dinanzi all’apposita Commissione avrà luogo un’asta pubblica in unico incanto dei beni immobili di cui ai LOTTI n. 7, n. 8, n. 9, n.10 e n. 11, meglio descritti nel successivo art. 1, di proprietà del Comune di Villa San Giovanni (RC) nello stato di fatto e di diritto nel quale si trovano al momento dell’approvazione dell’avviso, mediante procedura di asta pubblica da esperirsi con il metodo delle offerte segrete in aumento o uguali rispetto al prezzo posto a base d’asta, e con esclusione di offerte al ribasso, ai sensi dell’art. 73 lett. C) del R.D. n. 827 del 23.5.1924 e delle regole e modalità indicate nel presente avviso.

ART. 1. DESCRIZIONE DEGLI IMMOBILI E PREZZO A BASE D’ASTA
Lotto 1.Immobile sito in Villa San Giovanni – Viale Famiglia Azzarello n. 21– Fg. A/10 – p.lla 84 – sub.3 Cat. A/3 – vani 3,5; prezzo a base d’Asta: € 48.000,00;
Il bene descritto al Lotto 1. attualmente è occupato da soggetto che può esercitare il diritto di prelazione e l’immobile è libero da ogni vincolo urbanistico.

Lotto 2.Immobile sito in Villa San Giovanni – Viale Famiglia Azzarello n. 21 – Fg. A/10 – p.lla 84 – sub.5 – Cat. A/3 – vani 3,5; prezzo a base d’Asta: € 27.000,00;
Il bene descritto al Lotto 2. attualmente NON è occupato e l’immobile è libero da ogni vincolo urbanistico.

Lotto 3.Immobile sito in Villa San Giovanni – Viale Famiglia Azzarello n. 21– Fg. A/10 – p.lla
84 – sub.7 – Cat. A/3 – vani 4; prezzo a base d’Asta: € 38.000,00;
Il bene descritto al Lotto 3. attualmente è occupato da soggetto che può esercitare il diritto di prelazione e l’immobile è libero da ogni vincolo urbanistico.

Lotto 4. Immobile sito in Villa San Giovanni – Piazzale delle Erbe – Fg. A/2 – p.lla 416 – non censita all’Agenzia delle Entrate – adibito a locale commerciale – mq 90; prezzo a base d’Asta: € 86.850,00;
Il bene descritto al Lotto 4. attualmente è occupato da soggetto che può esercitare il diritto di prelazione e l’immobile è libero da ogni vincolo urbanistico.

Lotto 5. Immobile sito in Villa San Giovanni – Largo Alessandro Tommasini – Fg. B/8 – p.lla 910 – sub.1 – Cat. C/1 – adibito a locale commerciale – mq 29; prezzo a base d’Asta: €
24.000,00;
Il bene descritto al Lotto 5. attualmente NON è occupato e l’immobile è libero da ogni vincolo urbanistico.

Lotto 6. Immobile sito in Villa San Giovanni – Via Vittorio Emanuele II, n.196 – Fg. B/4 – p.lla 113 – sub.1 – Cat. B/1 – mq 754 e p.lla 113 – sub.2 – Cat. A/3 – locale ex Caserma Finanza – vani 4,5; prezzo a base d’Asta: € 570.000,00;
Il bene descritto al Lotto 6. attualmente NON è occupato e l’immobile è libero da ogni vincolo urbanistico.

Lotto 7. Terreno agricolo sito in Villa San Giovanni – Via Pietro Lofaro – Fg. A/7 – p.lla 482 – Cat. Incolto produttivo – mq 280; prezzo a base d’Asta: € 5.600,00;
Il bene descritto al Lotto 7. attualmente NON è occupato e l’immobile è libero da ogni vincolo urbanistico.

Lotto 8. Terreno agricolo sito in Villa San Giovanni – Via Nazionale – Fg. A/7 – p.lla 72 – Cat. Incolto produttivo – mq 260; prezzo a base d’Asta: € 5.200,00;
Il bene descritto al Lotto 8. attualmente NON è occupato e l’immobile è libero da ogni vincolo urbanistico.

Lotto 9. Terreno agricolo sito in Villa San Giovanni – Via Enrico Cosenza – Fg. B/9 – p.lla 151 – Cat. Vigneto – mq 4.770; prezzo a base d’Asta: € 95.400,00;
Il bene descritto al Lotto 9. attualmente NON è occupato e l’immobile è libero da ogni vincolo urbanistico.

Lotto 10. Terreno agricolo sito in Villa San Giovanni – Strada Vicinale Marra – Fg. A/8 – p.lla 367 – Cat. Agrumeto – mq 116; p.lla 368 – Cat. Agrumeto – mq 165; p.lla 113 – Cat. Fico d’India – mq 640; p.lla 324 – Cat. Seminativo Arborato – mq 120; prezzo a base d’Asta: €
20.820,00;
Il bene descritto al Lotto 10. attualmente NON è occupato e l’immobile è libero da ogni vincolo urbanistico.

Lotto 11. Terreno agricolo sito in Villa San Giovanni – Via dott. Domenico Lucisano – Fg. A/11 – p.lla 573 – Cat. Agrumeto – mq 300; p.lla 444 – Cat. Vigneto – mq 380; prezzo a base d’Asta: € 13.600,00;
Il bene descritto al Lotto 11. attualmente NON è occupato e l’immobile è libero da ogni vincolo urbanistico.

Per una completa descrizione ed individuazione degli immobili posti in vendita e per ogni ulteriore dettaglio si rinvia alla relazione descrittiva, planimetrica e di valorizzazione degli stessi redatta per ogni singolo lotto dalla società Gestam Srl, affidataria del servizio di ricognizione e stima degli immobili da cedere, ed alla documentazione ad essa allegata e richiamata. Ciascun concorrente all’atto della partecipazione deve dichiarare di avere piena conoscenza e formulare piena accettazione della documentazione medesima, con ogni conseguente dichiarazione di impegno al rispetto ed all’osservanza.
Gli immobili sono venduti nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, a corpo e non a misura, con le relative accessioni e pertinenze, diritti, servitù attive e passive, oneri, canoni ed eventuali vincoli imposti dalle vigenti leggi.

Le relazioni e gli atti tecnici e amministrativi sopra citati e la documentazione di gara sono conservati ed accessibili a chiunque ne sia interessato presso gli uffici del Settore Economico Finanziario nei giorni lunedì e giovedì dalle ore 10,00 alle ore 12,00.

ART. 2. METODO DI GARA
La vendita avviene con procedura di asta pubblica, da esperirsi a mezzo di offerte segrete da confrontare con il prezzo posto a base d’asta ex art. 73 comma 1 lett. c) del R.D. n. 827 del 23.5.1924, con offerte in aumento o uguali rispetto all’importo posto a base d’asta e con esclusione delle offerte in ribasso.

ART. 3. CAUZIONE
E’ richiesto il versamento di un deposito cauzionale a garanzia della serietà dell’offerta, per un importo pari al 10% del prezzo a base d’asta riportato al precedente art. 1 che per ogni singolo lotto sarà:
Lotto 1. Deposito cauzionale € 4.800,00;
Lotto 2. Deposito cauzionale € 2.700,00;
Lotto 3. Deposito cauzionale € 3.800,00;
Lotto 4. Deposito cauzionale € 8.685,00;
Lotto 5. Deposito cauzionale € 2.400,00;
Lotto 6. Deposito cauzionale € 57.000,00;
Lotto 7. Deposito cauzionale € 560,00;
Lotto 8. Deposito cauzionale € 520,00;
Lotto 9. Deposito cauzionale € 9.540,00;
Lotto 10.Deposito cauzionale € 2.082,00;
Lotto 11.Deposito cauzionale € 1.360,00;

Il deposito cauzionale dovrà effettuarsi a mezzo emissione di assegno circolare intestato al Comune di Villa San Giovanni (RC) e deve essere allegato al plico dell’offerta in originale oppure depositato alla Commissione il giorno fissato per l’asta pubblica, nel momento dell’apertura delle buste, in quest’ultimo caso alla domanda di partecipazione dovrà essere allegata copia dell’assegno stesso. Si precisa che non si accetteranno altre forme di presentazione di cauzione ovvero cauzioni presentate da soggetti diversi da coloro che presentano la domanda di partecipazione.
Ai non aggiudicatari la cauzione sarà restituita entro 30 (trenta) giorni dall’aggiudicazione definitiva ed in ogni caso, nell’ipotesi di revoca e/o annullamento della procedura di gara.
La cauzione prodotta dal concorrente aggiudicatario verrà incamerata come penale qualora il concorrente rifiuti di stipulare il contratto di compravendita, diversamente sarà conteggiata come versamento in acconto sul prezzo del bene aggiudicato, senza computo di interessi nel frattempo maturati.

ART. 4. CONDIZIONI E MODALITA’ DI VENDITA
All’Asta Pubblica può partecipare chiunque vi abbia interesse, risulti in possesso della piena capacità di contrattare con la pubblica amministrazione e che possieda le condizioni soggettive ed i requisiti prescritti dalla documentazione di gara.
Per partecipare all’Asta Pubblica gli interessati dovranno far pervenire la domanda di partecipazione, corredata della documentazione di cui al successivo art. 5 e l’offerta economica redatta secondo le modalità indicate nel presente avviso che sono prescritte a pena di inammissibilità – esclusione.
La domanda di partecipazione, la documentazione a corredo e l’offerta economica, da compilarsi secondo i modelli allegati al presente avviso ed alle modalità ivi prescritte, dovranno essere contenuti all’interno di un plico ermeticamente chiuso con ceralacca e controfirmato sui lembi di chiusura.
Detta documentazione dovrà pervenire presso l’ufficio protocollo del Comune di Villa San Giovanni
(RC) - Palazzo Comunale Via Nazionale n. 625 entro e non oltre il termine perentorio delle ore 12,00 del giorno 20 MAGGIO 2019 a pena di esclusione.

Il recapito del plico contenente la domanda di partecipazione al bando di cui sopra dovrà essere effettuato entro e non oltre il suddetto termine, esclusivamente a mezzo servizio postale raccomandato o tramite agenzie di recapito autorizzate, nel rispetto della normativa in materia. Il recapito del plico entro il termine indicato rimane ad esclusivo rischio del mittente.
Sul plico dovranno essere riportate le generalità e l’indirizzo del mittente, ed inoltre, dovrà essere indicato il lotto e la data dell’asta pubblica corrispondente a cui si intende partecipare, apponendo la seguente dicitura

“ LOTTO _______ Istanza di partecipazione all’asta pubblica del giorno …….relativa alla vendita di beni immobili di proprietà comunale”

L’offerta economica, inserita in un’apposita busta sigillata e controfirmata sui lembi di chiusura, dovrà essere redatta in lingua italiana su carta legale del valore corrente; essa dovrà essere incondizionata e dovrà essere espressa, oltre che in cifre, anche in lettere in termini di prezzo complessivo offerto che dovrà, comunque, essere superiore o almeno pari all’importo a base d’asta.
In caso di discordanza tra il prezzo indicato in cifre e quello indicato in lettere verrà preso in considerazione quello indicato in lettere.
L’offerta economica, come sopra formulata, dovrà essere sottoscritta dal partecipante al bando allegandone fotocopia del documento di riconoscimento valido.
Qualora uno o più concorrenti offrissero lo stesso prezzo, si procederà, ai sensi dell’art. 77 del R.D. n. 827/1924 e del vigente regolamento comunale in materia, così come segue: a) se i concorrenti saranno presenti all’asta pubblica, si procederà, nella medesima adunanza, ad una licitazione privata solo fra essi a partiti segreti e colui che risulterà il migliore offerente sarà dichiarato aggiudicatario; b) se nessuno di coloro che avranno fatto offerte uguali sarà presente all’adunanza ovvero, se presenti, non vorranno migliorare l’offerta, la sorte deciderà chi debba essere l’aggiudicatario.
Al prezzo di aggiudicazione, oltre le spese contrattuali, di rogito notarile, comprese imposte e tasse, deve essere aggiunta ai sensi delle leggi vigenti al momento della stipula dell’atto di compravendita, l’imposta di registro, ipotecaria e catastale e le spese di pubblicità di gara (avvisi, pubblicazioni, ecc.) sostenute dall’Amministrazione Comunale.
Il Comune si riserva di aggiudicare anche in presenza di una sola offerta valida, come pure si riserva di non aggiudicare l’asta.
Si procederà alla vendita alle seguenti condizioni:
- Lo stato di ogni immobile sarà quello risultante dalla data di consegna dello stesso, senza che possano essere fatte eccezioni o riserve;
- Tutte le spese d’asta, di contratto, di frazionamento, oneri fiscali nella misura di legge, e ogni altra spesa inerente e conseguente, saranno interamente posti a carico dell’acquirente e dovranno essere versate all’atto della stipula del contratto;
- All’atto della stipula l’acquirente dovrà pagare l’importo residuo del prezzo offerto al netto della caparra confirmatoria, oltre spese, in difetto decadrà dell’acquisto e perderà il deposito fatto senza bisogno di diffida e qualunque atto legale e l’Amministrazione Comunale provvederà ad assegnare l’immobile oggetto dell’asta al secondo aspirante che abbia presentato offerta valida. L’Amministrazione Comunale, in qualunque momento e fino alla stipula del contratto, si riserva la facoltà di recedere dalle operazioni di vendita, nel rispetto delle prescrizioni di legge del codice civile e fatte salve le ipotesi di annullamento e/o revoca in autotutela del procedimento di alienazione per le fattispecie sopra indicate per le quali è escluso ogni forma di indennizzo e risarcimento. Il recesso sarà comunicato all’aggiudicatario a mezzo raccomandata.
Il pagamento a saldo del prezzo di vendita, al netto del versamento effettuato in sede di deposito cauzionale, dovrà essere effettuato in unica soluzione al momento del rogito che dovrà avvenire entro 30 giorni dal giorno della notifica dell’aggiudicazione definitiva. L’aggiudicazione definitiva non produce alcun effetto traslativo della proprietà, che si produrrà solo al momento del perfezionamento del rogito e del pagamento integrale del prezzo.
Per quanto non previsto nel presente avviso di osservano le norme di cui al R.D. n. 827/1924 e del Regolamento per la gestione del patrimonio immobiliare approvato con Delibera di C.C. n. 5 del 31.3.2015. Al fine di garantire l’Amministrazione Comunale da attività derivante dalla partecipazione di organizzazioni criminali che effettuano attività di riciclaggio di danaro come definita dalla Direttiva CEE 2004/18, il Responsabile di procedimento si riserva di effettuare ogni accertamento in materia, anche informando e interessando le autorità competenti (Prefettura, Guardia di Finanza, Forze dell’Ordine).

ART. 5. DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE PER LA PARTECIPAZIONE
A)Domanda di partecipazione all’asta
La domanda di partecipazione, a pena di esclusione, deve essere redatta nella forma della dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà, ai sensi e per gli effetti del D.P.R. n. 445/2000, resa legale con apposita marca da bollo in corso legale ed in lingua italiana, sottoscritta dall’offerente, secondo il modello allegato al presente avviso. Per i concorrenti non residenti in Italia la dichiarazione va resa nella forma equivalente, secondo la legislazione dello stato di appartenenza.
Nel caso di concorrenti costituti da Consorzi e forme associative stabili, vanno presentate tante dichiarazioni quanti sono i rappresentanti legali dei soggetti partecipanti.
Nel caso di partecipazioni di società deve essere presentata, a firma del legale rappresentante, la dichiarazione sostitutiva di atto notorio ai sensi del D.LGS. n. 445/2000 in cui si attesta che la società negli ultimi cinque anni non è stata sottoposta a fallimento, liquidazione coatta amministrativa, a concordato preventivo o ad amministrazione controllata.

B)Offerta Economica
L’offerta economica deve essere redatta in carta legale secondo il modello allegato al presente avviso e deve essere compilata in ogni sua parte, data, firmata e inserita in un’apposita busta sigillata e controfirmata sui lembi di chiusura;

C)Documentazione a corredo

A corredo della domanda di partecipazione dovranno essere presentati, a pena di esclusione, i seguenti documenti:
1.Deposito cauzionale a mezzo assegno circolare intestato al Comune di Villa San Giovanni (RC), a garanzia dell’offerta e della sottoscrizione del contratto, corrispondente all’importo indicato nel precedente art. 3 per il lotto a cui si intende partecipare, pari al 10% del valore a base d’asta. Il deposito cauzionale dovrà essere depositato in allegato al plico dell’offerta economica in origi-
nale o depositato in originale alla Commissione il giorno fissato per l’asta pubblica, nel momento dell’apertura delle buste, in quest’ultimo caso alla domanda di partecipazione dovrà essere allegata copia dell’assegno stesso.
2.Copia fotostatica del documento di identità del soggetto che ha sottoscritto l’offerta.
3.Dichiarazione, sottoscritta con firma leggibile, redatta in carta libera con allegata copia di un do-cumento di riconoscimento, ai sensi del D.P.R. n.445/2000, di aver preso visione dell’immobile e di tutti gli atti concernenti la consistenza e lo stato dell’immobile, nonché di aver piena conoscenza dell’attuale destinazione urbanistica dell’area su cui insiste l’immobile.
4.Dichiarazione sostitutiva di atto notorio ai sensi del D.Lgs. n. 445/2000 solo per le società come indicato al punto A) del presente articolo.

ART. 6. CONDIZIONI GENERALI DI OFFERTA
Non è consentita, direttamente e/o indirettamente, la presentazione di più offerte da parte dello stesso soggetto per lo stesso lotto; non è consentita la presentazione di offerte nel corso della procedura d’asta e
dopo la data di scadenza del relativo termine di presentazione a pena di esclusione.
Il responsabile del procedimento, in caso di aggiudicazione, procederà alla verifica dei requisiti dichiarati, mediante l’acquisizione delle certificazioni attestanti il possesso di stati, fatti e qualità dei soggetti dichiaranti. L’aggiudicatario non in possesso dei requisiti richiesti per la partecipazione all’asta o che abbia dichiarato il falso, decade dall’aggiudicazione provvisoria, fatto salvo l’esercizio da parte dell’Amministrazione dell’azione penale e dell’accertamento del maggior danno subito.
Resta inteso che la non veridicità delle autocertificazioni e/o il mancato possesso dei requisiti di partecipazione comporterà oltre alla decadenza all’aggiudicazione e la non stipulazione del contratto per fatto imputabile all’aggiudicatario, l’esercizio del diritto di incameramento dell’intero deposito cauzionale prestato, salvo comunque il diritto al maggior danno.
Qualora per fatto dell’interessato non si addivenga alla stipulazione nei termini stabiliti o non vengano rispettate le condizioni contenute nell’avviso d’asta l’Amministrazione Comunale tratterà la cauzione.

ART. 7 - SVOLGIMENTO DELL’ASTA
La gara verrà celebrata da una apposita Commissione nominata secondo la vigente disciplina regolamentare dell’Ente.
L’aggiudicazione avrà luogo a favore dell’offerente che avrà offerto il prezzo più elevato rispetto a quello a base d’asta. Si procederà ad aggiudicazione anche in presenza di una sola offerta valida. Se non saranno pervenute offerte, o se esse risulteranno non ammissibili alla gara l’asta sarà dichiarata deserta.
L’aggiudicazione al termine dell’asta pubblica avrà carattere provvisorio, e diventerà definitiva dopo l’approvazione del verbale di gara, mediante Determinazione da parte del Responsabile del Settore Economico Finanziario, e ad intervenuti accertamenti relativi alla capacità a contrattare del migliore offerente.
ART. 8. TEMPO E LUOGO DEL PAGAMENTO DEL PREZZO.
Il prezzo offerto dovrà essere versato dall’aggiudicatario, ivi scomputando il deposito cauzionale, in unica soluzione entro la data comunicata per l’atto di rogito di compravendita, che dovrà avvenire entro 60 giorni dal giorno della notifica del provvedimento di aggiudicazione definitiva.

ART.9 – CONSEGNA DELL’IMMOBILE
La consegna dell’immobile oggetto della vendita avverrà contestualmente alla stipulazione del rogito del contratto di compravendita.

ART.10. NORME DI LEGGE E FORO
Per ogni controversia che dovesse insorgere con l’Aggiudicatario in relazione all’alienazione, si adirà l’Autorità Giudiziaria del Foro di Reggio Calabria.
Per tutto quanto non previsto nel presente avviso di vendita, sarà fatto riferimento alla legge ed al regolamento comunale per la gestione del Patrimonio Immobiliare e al R.D. 23.5.1924 n.827, nonché tutte le altre norme vigenti in materia e al regolamento Comunale per la gestione del patrimonio immobiliare dell’Ente.
I concorrenti con la semplice partecipazione accettano incondizionatamente tutte le norme sopra citate e quelle del presente bando.

ART.11 – PRIVACY E ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI
Si informa, ai sensi del D.IGS N. 196/2003, che i dati raccolti nell’ambito della presente procedura sono esclusivamente finalizzati allo svolgimento della stessa, i partecipanti alla gara, indicando i dati richiesti, autorizzano implicitamente l’utilizzazione dei medesimi limitatamente agli adempimenti della procedura di gara.
L’accesso agli atti da parte degli interessati e dei contro interessati è disciplinato dalla L.241/90 e ss.mm.ii.


ART. 12. ACCESSO AI DOCUMENTI E RICHIESTE DI CHIARIMENTO - VISITE IN LOCO
I soggetti interessati all’acquisto possono consultare le relazioni e gli atti tecnici e amministrativi sopra citati e la documentazione di gara presso gli uffici del Settore Economico Finanziario nei giorni lunedì e giovedì dalle ore 10,00 alle ore 12,00.
Al medesimo Settore potranno essere formulate eventuali richieste di chiarimenti sugli atti della presente procedura utili alla definizione della domanda di partecipazione e dell’offerta in forma scritta. Le eventuali richieste di chiarimento dovranno pervenire esclusivamente per iscritto, con consegna presso l’ufficio del Protocollo dell’Ente o via pec all’indirizzo protocollo.villasg@asmepec.it in tempo utile per poterle riscontrare, entro il termine di giorni sei antecedenti la scadenza del presente avviso.
Il presente avviso viene pubblicato all’Albo pretorio del Comune di Villa San Giovanni, all’Albo pretorio on line presente sul sito istituzionale, sul BURP e sulla G.U.

ART. 13 RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO
Il Responsabile del procedimento inerente al presente bando è la d.ssa Maria Vincenza Salzone, Responsabile del Settore Economico Finanziario

Allegati:
Allegato A1 – Istanza di partecipazione persone fisiche clicca qui
Allegato A2 – Istanza di partecipazione persone giuridiche clicca qui
Allegato B – Offerta Economica clicca qui