Reggio Calabria: Plastic Free, attività di sensibilizzazione ambientale

Il Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto Guardia Costiera, in collaborazione con il Ministero dell’Ambiente ha avviato la campagna ambientale denominata #Plasticfree GC e per il prossimo 24 maggio ha in programma di coinvolgere circa 600 studenti di vari istituti scolastici di ogni ordine e grado per la pulizia di alcuni tratti di litorale reggino1, liberandolo dalle plastiche abbandonate. La Capitaneria di Porto di Reggio Calabria ha richiesto il supporto organizzativo ad alcune associazioni di protezione ambientale (WWF e Legambiente), alla Lega Navale e all’ANMI, al Comune di Reggio Calabria e a questa Città Metropolitana.


Considerata l’estrema rilevanza e centralità del tema del rispetto dell’ambiente per il futuro del Pianeta, allarmanti, infatti, sono le notizie che giornalmente arrivano dagli esperti circa lo stato di salute della Terra, il Sindaco della Città Metropolitana ha ritenuto di concedere il patrocino dell’Ente alla manifestazione, prospettando la possibilità di un supporto economico alla stessa, che potrebbe concretizzarsi nell’acquisto di parte dell’attrezzatura necessaria alla buona riuscita dell’iniziativa, come ad esempio rastrelli e guanti da giardinaggio, ma anche fornendo i giovani partecipanti all’iniziativa di una borraccia in acciaio, con il logo istituzionale di questo Ente, da riempirsi con acqua proveniente dalla Diga del Menta che il Comune di Reggio Calabria distribuirebbe durante l’iniziativa, il tutto al fine di incentivare l’utilizzo di materiali eco compatibili e invitare i giovani ad un uso consapevole e oculato di preziose risorse naturali come l’acqua. La notevole importanza dell’iniziativa e l’estrema rilevanza del tema trattato è ulteriormente sottolineata dalla coincidenza di date con il 2nd Global Climate Strike (2° Sciopero Globale per il Clima) indetto dal movimento internazionale Friday for Future nato a seguito della protesta della giovane studentessa svedese Greta Thunberg, che sta sensibilizzando milioni di cittadini di tutto il Mondo circa il tema del riscaldamento globale. Infine, sarebbe importante riuscire a garantire anche supporto mediante la partecipazione delle associazioni di protezione civile. Pertanto, le SS.LL., ciascuno secondo le proprie competenze, sono invitate ad adottare gli atti necessari a garantire la realizzazione della manifestazione, secondo quanto sopra esposto.

Determinazione della Citta’ Metropolitana di Reggio Calabria -Settore 10 - Pianificazione - Ambiente - Leggi Speciali
Impegno di spesa ed affidamento alla ditta "Sport in" della fornitura di n. 600 borracce in metallo con impresso il nome ed il logo della Città Metropolitana di Reggio Calabria per attività di sensibilizzazione ambientale.

Con nota del 07/05/2019, allegata al presente atto, il Capo di Gabinetto, Avv. Francesco Dattola, ha comunicato a questo Settore che il Comando Generale del Corpo delle Gallerie di Porto – Guardia Costiera, in collaborazione con il Ministero dell’Ambiente, realizzerà il prossimo 24 maggio p.v. una campagna di educazione e sensibilizzazione ambientale, denominata #Plastcfree GC, rivolta a studenti, di vari istituti scolastici, con l’obiettivo di sensibilizzarli ad un corretto uso del territorio e delle risorse. Nello specifico l’iniziativa prevede di rimuovere i rifiuti plastici abbandonati in tratti del litorale reggino. Per l’occasione si è valutata la possibilità di supportare l’iniziativa fornendo ai 600 giovani partecipanti delle borracce, in metallo, con il logo istituzionale della Città Metropolitana;
-con nota prot. 48715 del 14/05/2019, allegata al presente atto, il Dirigente del Settore 2, con riferimento all’iniziativa di che trattasi, autorizzava il Dirigente del Settore 10 il prelievo dai capitoli di propria competenza delle somme necessarie all’acquisto del materiale sopra specificato. La stessa nota si autorizzava allo scopo anche il Sig. Dirigente del Settore Servizi Finanziari;
-il Settore Servizi Finanziari ha indicato come pertinente il Cap. 1120 “Acquisto servizi per rappresentanza” del corrente Bilancio; Ritenuto che l’indubbia valenza ambientale, sociale e culturale della manifestazione #Plastcfree GC debba essere sostenuta;
Atteso che:
-questo Settore succitato, ravvisata la necessità di provvedere in merito, ha avviato un’indagine di mercato ricercando sul MEPA ditte in grado di fornire 600 borracce da 750 ml, in metallo, con impresso il logo istituzionale ed il nome della Città Metropolitana. Varie ditte, contattate per le vie brevi o per mail, hanno manifestato, stante i tempi di consegna molto restrittivi, l’impossibilità a espletare la fornitura diche trattasi entro la data in cui si svolge la manifestazione;
-al di fuori del MEPA sono state contattate alcune aziende operanti nel territorio della Città Metropolitana di Reggio Calabria: Vista l’offerta economica acquisita a mezzo PEC ed acquisita al n prot. dell’Ente 49596 del 17/05/2019,presentata dalla Ditta “Sport In” con sede in Reggio Calabria, Viale Aldo Moro, 138-140 - P.I. 00567940804per l’importo complessivo di € 2.952,40 (Euro duemilanovecentocinquantadue/40) di cui €.2.420,00 per la fornitura di che trattasi e € 532,40 per IVA;
Dato atto che la spesa di € 2.952,40 trova capienza nel Capitolo 1120 “Acquisto servizi per rappresentanza”del bilancio corrente PdC 1.3.2.2.5;
Richiamati
-l’art. 36, comma 2, lettera a) del D.Lgs. 50/2016 il quale prevede che per importi inferiori a €. 40.000,00 è possibile procedere mediante affidamento diretto, adeguatamente motivato.
Dato atto che:
-la fornitura da acquisire è di importo inferiore a Euro 5.000,00 e pertanto non è obbligatorio il ricorso alla procedura telematica MePA;
-le ragioni del ricorso all’affidamento diretto ex art. 36, comma 2, del D.Lgs. 50/2016 sono rinvenibili nella ristrettezza dei tempi necessari ad espletare la fornitura in parola; -in conformità a quanto stabilito dal D.lgs. n. 50/2016, ai sensi del quale il calcolo del valore degli appalti pubblici è basato sull’importo totale pagabile al netto dell’I.V.A.;-l'offerta risulta rispondente alle esigenze dell’Ente e che il prezzo praticato è da considerarsi congruo in riferimento alla tipologia di servizio da realizzare.