Bando stabilizzazione infermieri precari - Regione Calabria

In esecuzione della deliberazione n.775 del 14/12/2018, che qui si richiama integralmente, è indetta procedura di stabilizzazione, ex art. 20 - comma 2- del D. Lgs n. 75/2017, per il contingente di personale precario afferente ai sotto indicati Profili Professionali del Personale del Comparto Sanità: 

Collaboratore Professionale Sanitario Infermiere – Cat.D  - 11 contingenti

Collaboratore Professionale Sanitario Neurofiopatologo – Cat.D - 1 contingente

L'Azienda si riserva di valutare entro il 31.12.2020, termine ultimo previsto dalla normativa vigente in materia, la possibilità di indire la procedura di cui trattasi per ulteriori profili o per ulteriori contingenti relativamente ai profili attualmente banditi; quanto sopra nel rispetto del fabbisogno aziendale di personale e delle disposizioni normative a tutela del reclutamento ordinario.



REQUISITI DI AMMISSIONE

I requisiti specifici di ammissione alla presente procedura sono tutti i seguenti:

a) risultare in servizio, successivamente alla data del 28 agosto 2015 (data di entrata in vigore della legge n. 124/ 2015) con contratto di lavoro a tempo determinato nel profilo prescelto, oggetto della procedura di stabilizzazione, presso l'amministrazione che procede all'assunzione (quindi, in base a questo requisito è sufficiente essere stato in servizio anche un solo giorno dopo la sopra indicata data);

b) essere stato assunto a tempo determinato, attingendo ad una graduatoria, a tempo determinato o indeterminato, riferita ad una procedura concorsuale ordinaria, per esami e/o titoli, ovvero prevista anche in una normativa di legge;

c) aver maturato, alla data del 31/12/2017 almeno tre anni di servizio, anche non continuativi, negli ultimi otto anni (dal 1/1/2010 al 31/12/2017) nel medesimo profilo di cui al punto a). Il requisito dei tre anni di lavoro negli ultimi otto può essere stato maturato, oltre che presso il GOM di Reggio Calabria, anche presso diverse amministrazioni del SSN. Sono validi i servizi prestati con diverse tipologie di contratto flessibile (co.co.co. e libero professionali) purché relativi ad attività del medesimo profilo professionale di cui al punto a). Tra i contratti di lavoro flessibile non è utile alla maturazione del requisito il contratto di somministrazione (cd. contratto interinale). Non hanno titolo alla stabilizzazione coloro che sono già titolari di un contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato presso una pubblica amministrazione in profilo uguale, equivalente o superiore a quello oggetto della procedura di stabilizzazione. I partecipanti all’avviso devono essere in possesso di tutti i requisiti previsti dalla normativa concorsuale vigente per l’assunzione nello specifico profilo. Gli stessi partecipanti devono comunque possedere i sotto indicati requisiti generali:  Cittadinanza italiana, salve le equiparazioni stabilite dalle leggi vigenti, o cittadinanza di uno dei Paesi dell’Unione europea o possesso di uno dei requisiti di cui all’art. 38 c. 1 e c. 3 bis D. Lgs. 165/2001 e s.m.i.. I cittadini degli Stati membri dell’UE o di altra nazionalità devono dichiarare di possedere i seguenti requisiti: - godere dei diritti civili e politici negli Stati di appartenenza provenienza; - essere in possesso, fatta eccezione della titolarità della cittadinanza italiana, di tutti i requisiti previsti per i cittadini della Repubblica; - avere adeguata conoscenza della lingua italiana.  Piena ed incondizionata idoneità fisica specifica alle mansioni del profilo professionale prescelto. Il relativo accertamento sarà effettuato prima dell’immissione in servizio, in sede di visita preventiva ex art. 41 D. Lgs. 81/08. L’assunzione è pertanto subordinata alla sussistenza della predetta idoneità espressa dal Medico Competente.

 

Non possono accedere all’impiego coloro che siano esclusi dall’elettorato attivo o che siano stati destituiti o dispensati dall’impiego presso pubbliche amministrazioni. Tutti i suddetti requisiti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito per la presentazione delle domande di ammissione e devono permanere anche al momento dell’assunzione.

Domanda di ammissione alla procedura di stabilizzazione e modalita’ di presentazione della stessa

La domanda di partecipazione, redatta in carta semplice, datata e firmata (senza necessità di autentica della firma) deve essere indirizzata al Direttore Generale, via Provinciale Spirito Santo, n. 24 R.C. e trasmessa tramite Servizio Postale a mezzo raccomandata AR o essere consegnata direttamente all’Ufficio Protocollo di questo Grande Ospedale Metropolitano e dovrà pervenire a questo G.O.M. entro il trentesimo giorno successivo alla data di pubblicazione dell’avviso sul sito aziendale www.ospedalerc.it oppure, esclusivamente per i candidati in possesso di indirizzo personale di posta elettronica certificata, tramite PEC, in un unico file formato PDF, al seguente indirizzo protocollo@pec.ospedalerc.it entro il 30° giorno successivo alla data di pubblicazione del presente bando sulla Gazzetta Ufficiale e sul sito aziendale. L’invio telematico della domanda e dei relativi allegati deve avvenire in un unico file in formato PDF di dimensioni non superiore a 5 MB, pena esclusione, tramite l’utilizzo della posta elettronica certificata (PEC) personale del candidato, esclusivamente all’indirizzo mail sopra indicato, entro la data di scadenza del termine di cui al presente avvisol Non sarà ritenuta ammissibile la domanda inviata da casella di posta elettronica semplice/ordinaria del candidato o di altra persona, anche se indirizzata alla suindicata casella PEC del GOM “BianchiMelacrino-Morelli”. Qualora la scadenza del termine coincida con una giornata festiva ovvero con la giornata del sabato, il termine stesso sarà prorogato alla giornata feriale successiva. La domanda dovrà pervenire entro il 30° giorno successivo alla data di pubblicazione del presente bando sulla Gazzetta Ufficiale e sul sito aziendale. Non farà fede il timbro dell’Ufficio Postale accettante. 


N.B.: le domande di partecipazione inoltrate prima della pubblicazione del presente avviso sulla Gazzetta Ufficiale devono essere rinnovate entro i termini indicati dal presente bando.

Si precisa che, nel caso in cui il candidato scelga di presentare la domanda tramite PEC, come sopra descritto, il termine ultimo di invio da parte dello stesso, a pena di esclusione, resta comunque fissato alle ore 24,00 del giorno di scadenza del bando. In caso di utilizzo del servizio di PEC per l'invio dell'istanza, questo equivale automaticamente ad elezione di domicilio informatico per eventuali future comunicazioni da parte dell’Azienda nei confronti del candidato (art. 3 del D.P.C.M. 6 maggio 2009), fatta eccezione per le comunicazioni di seguito specificate relative all’espletamento della procedura selettiva, per le quali si provvederà esclusivamente mediante pubblicazione sul sito web. Le anzidette modalità di trasmissione elettronica della domanda e della documentazione di ammissione all’avviso, per il candidato che intenda avvalersene, si intendono tassative. L’Amministrazione non assume responsabilità per eventuali disguidi postali o comunque imputabili a terzi, a caso fortuito o forza maggiore. Si ribadisce che il termine di scadenza è perentorio e che non saranno prese in considerazione domande inviate dopo il suddetto termine. La domanda deve essere sottoscritta, pena l’esclusione dalla procedura di stabilizzazione. Si sottolinea che nella compilazione dei periodi di servizio dovranno essere indicati, l’inizio e la fine del rapporto e la tipologia del contratto di lavoro, le modalità di assunzione, con l’indicazione della procedura concorsuale dell’Ente che ha effettuato l’assunzione, la delibera dell’Ente che ha attivato il bando/avviso di selezione e data di pubblicazione dello stesso avviso/bando. Dovranno essere indicati, con particolare attenzione, l’esatta denominazione e l’indirizzo delle Aziende/Enti dove si è svolta la propria attività al fine di poter effettuare le necessarie verifiche.  Non saranno presi in considerazione, né ai fini dell’ammissione né ai fini della valutazione, periodi di servizio dei quali non sia rilevabile la durata, la qualifica, la tipologia del rapporto di lavoro o l’identità dell’Azienda/Ente datore di lavoro.

 

Documentazione da allegare

Ai sensi del “Testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa” di cui al decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, così come modificato dall’art. 15, comma 1 – della Legge 12/11/2011 n. 183, dall’1.1.2012 le Pubbliche Amministrazioni non possono più ricevere certificati rilasciati da altre Pubbliche Amministrazioni in ordine a stati, qualità personali e fatti. Tali certificazioni devono essere sempre sostituite dalle dichiarazioni sostitutive di certificazione o da atto di notorietà. Il candidato, tenuto conto di quanto sopra precisato, dovrà in allegato alla domanda autocertificare ai sensi di legge i periodi di servizio valutabili ai fini dell’ammissione alla selezione in oggetto nonché per la formulazione delle graduatorie degli aventi titolo. Le dichiarazioni sostitutive non necessitano dell’autenticazione se sottoscritte dall’interessato avanti al funzionario addetto ovvero se inviate unitamente a fotocopia di documento di riconoscimento in corso di validità. Si sottolinea che qualora dal controllo effettuato dall’amministrazione emerga la non veridicità del contenuto della dichiarazione rilasciata, il responsabile decade dai benefici eventualmente conseguenti al provvedimento emanato sulla base della dichiarazione mendace. Quanto sopra ai sensi dell’art. 75 del D.P.R. 28.12.2000 n. 445, ferme restando le sanzioni penali previste dall’art. 76 del medesimo D.P.R. per le ipotesi di falsità in atti e dichiarazioni mendaci. Si precisa: - che tutti i dati personali di cui l’Amministrazione sia venuta in possesso in occasione dell’espletamento delle procedure di cui trattasi verranno trattati nel rispetto del D. Lgs. 101 del 10.8.2018; - che la presentazione della domanda da parte del candidato implica il consenso al trattamento dei propri dati personali, compresi i dati sensibili, a cura del personale assegnato all’ufficio preposto allo svolgimento delle procedure di stabilizzazione ed all’ulteriore conservazione delle domande per il loro eventuale utilizzo.



Criteri per la formazione delle graduatorie

 L’Azienda procederà alla formazione di due graduatorie per ogni profilo professionale oggetto della stabilizzazione di cui al presente avviso. La prima formata da coloro che, in applicazione del comma 12 dell’art. 20 del D.Lgs.75/2017 citato, hanno priorità di assunzione in quanto in servizio alla data del 22/6/2017 (data di entrata in vigore del D.lgs.75/2017) presso il GOM di Reggio Calabria con inquadramento nel profilo per il quale hanno partecipato alla procedura di cui trattasi. La seconda formata da coloro che, alla data del 22/6/2017, non erano in servizio, presso il GOM con inquadramento nel profilo oggetto della richiesta di stabilizzazione. Ogni graduatoria verrà formata utilizzando i seguenti criteri di valutazione:

1. Il servizio prestato con contratto di lavoro a tempo determinato nel profilo oggetto della procedura di stabilizzazione, presso le Aziende e gli Enti del Servizio Sanitario della Regione Lombardia verrà valorizzato in ragione di 3,0 punti per anno;

2. Il servizio prestato con contratto di lavoro a tempo determinato nel profilo oggetto della richiesta di stabilizzazione, presso le altre Aziende ed Enti del Servizio Sanitario Nazionale verrà valorizzato in ragione di 1,5 punti per anno;

3. Il servizio prestato con altre tipologie di contratto di lavoro flessibile nel profilo oggetto della procedura di stabilizzazione, presso le Aziende e gli Enti del Servizio Sanitario della Regione Lombardia verrà valorizzato in ragione di 1,5 punti per anno;

4. Il servizio prestato con altre tipologie di contratto di lavoro flessibile nel profilo oggetto della richiesta di stabilizzazione, presso le altre Aziende ed Enti del Servizio Sanitario Nazionale verrà valorizzato in ragione di 0,75 punti per anno;

5. Ai candidati che, in possesso dei requisiti di ammissione, risultino prestare servizio presso l’ASST della Franciacorta con contratto di lavoro a tempo determinato alla data di scadenza del termine per la presentazione delle domande nel profilo oggetto della richiesta di stabilizzazione, verrà altresì attribuito un punteggio pari a n.3 punti;

6. I servizi prestati in regime di tempo parziale verranno valorizzati in relazione all’orario svolto rispetto al corrispondente rapporto a tempo pieno;

7. Nel conteggio dei periodi di servizio si applicheranno le disposizioni di cui all’art. 11 DPR n. 220/2001;

8. In caso di parità di punteggio si applicheranno le preferenze di cui all’art. 5 DPR n. 487/1994. I servizi prestati prima del 01.01.2010 non verranno valutati e pertanto non devono essere indicati. Le suddette graduatorie saranno pubblicate sul sito internet del GOM e rimarranno valide sino al 31.12.2020, ai sensi di quanto previsto dal D.Lgs 75/2017.

 

Adempimenti dei vincitori e norme finali

L’accertamento di situazioni di inconferibilità/incompatibilità in capo al vincitore della selezione, comporterà l’impossibilità di stabilizzare lo stesso o se già stabilizzato, l’immediata risoluzione del susseguente contratto di lavoro, fatta salva la possibilità, in caso di incompatibilità, di rimuoverne le cause nei termini previsti dalla normativa vigente in materia.

Il Professionista a cui verrà conferito l’incarico, qualora lo stesso non presti attualmente servizio presso il GOM, dovrà tassativamente prendere servizio entro 30 giorni dalla data di comunicazione del medesimo conferimento, pena decadenza dalla graduatoria; tale disposizione verrà applicata anche nel caso di utilizzo successivo della graduatoria. L’Amministrazione garantisce parità e pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso al lavoro. Per tutto quanto non previsto nel presente bando si intendono qui richiamate, a tutti gli effetti, le vigenti disposizioni normative in materia, in particolare il D.P.R. 27.3.2001 n.220, nonché le vigenti disposizioni contrattuali. Con la presentazione della domanda è implicita da parte del concorrente, l’accettazione senza riserve di tutte le prescrizioni del presente bando, di legge e regolamentari in vigore oltre che eventuali modificazioni delle stesse che potranno essere disposte in futuro. Il GOM si riserva la facoltà di modificare, prorogare, sospendere o revocare il presente bando a suo insindacabile giudizio. Per eventuali informazioni rivolgersi all’U.O. Gestione Sviluppo Risorse Umane e Formazione.

Bollettino Ufficiale della Regione Calabria numero 25 del 14 Febbraio 2019

Per il bando clicca qui