Short list avvocati per il conferimento di incarichi legali - Citta' Metropolitana di Reggio Calabria

Avviso pubblico Elenco di avvocati per l'affidamento di incarichi per la rappresentanza e difesa in giudizio della Città Metropolitana di Reggio Calabria - Anno 2019
Premesso che la Città Metropolitana di Reggio Calabria cura attraverso l'Ufficio Legale interno la costituzione e la difesa in giudizio dell'Ente davanti agli Uffici giudiziari e davanti alle magistrature superiori.

Preso atto della deliberazione n. 50/2017 del Sindaco Metropolitano della Città Metropolitana di Reggio Calabria con la quale sono state approvate le Linee guida per il conferimento di incarichi legali a professionisti esterni all'Ente e lo schema di incarico legale, ai sensi della normativa vigente in materia;


IL DIRIGENTE DEL SETTORE AVVOCATURA AVVISA: i professionisti interessati alla loro iscrizione nell'Elenco degli avvocati cui conferire incarichi per la rappresentanza e difesa in giudizio della Città Metropolitana di Reggio Calabria per l'Anno 2019 che potranno presentare istanza secondo le modalità di seguito indicate.

PRESENTAZIONE DELLA RICHIESTA: gli interessati dovranno presentare apposita istanza nel termine perentorio di giorni 30 (trenta) a decorrere dalla data di pubblicazione del presente avviso sull'albo on-line della Città metropolitana, mediante plico recante all'esterno il nominativo del mittente e l'indicazione del destinatario cosi formulata:
Città Metropolitana di Reggio Calabria Elenco Avvocati per la difesa e rappresentanza Settore Avvocatura in giudizio anno 2019 Piazza Italia 89125 Reggio Calabria. La domanda potrà essere trasmessa mediante: in plico, raccomandata con avviso di ricevimento; PEC indirizzata al protocollo generale dell'Ente: protocollo@pec.cittametropolitana.rc.it consegna a mano al Protocollo Generale della Città Metropolitana, negli orari di apertura al pubblico Ai fini del rispetto dei termini di presentazione della domanda di iscrizione farà fede la data del timbro postale accettante, se spedita a mezzo posta ovvero l'attestazione dell'Ufficio Protocollo Generale ricevente, se consegnata a mano.

 

REQUISITI DI ISCRIZIONE E FORMULAZIONE DELLA RICHIESTA: la richiesta di iscrizione nell'Elenco degli avvocati dovrà essere formulata in carta semplice, mediante autocertificazione ai sensi degli articoli 46 e 47 del D.P.R. 445/2000 e attestazione di: aver conseguito il diploma di laurea in Giurisprudenza;  essere in possesso della cittadinanza italiana, godere dei diritti civili e politici;  essere iscritto all'Albo professionale degli Avvocati o praticanti abilitati, indicando la data di iscrizione ed il relativo numero; 

non avere mandato per giudizi in corso contro l'ente;  essere iscritto alla Cassa Nazionale Forense; 

non avere riportato condanne penali e di non avere carichi penali pendenti, non avere subito sanzioni disciplinari da parte dell'Ordine di appartenenza in relazione all'esercizio della propria attività professionale;

non essere parte e/o difensore contro la Città Metropolitana di Reggio Calabria;  non avere alcun contenzioso con la Città Metropolitana di Reggio Calabria;  non incorrere in una delle cause che comportino l'incapacità di contrattare con la Pubblica Amministrazione; 

non incorrere in alcuna delle situazioni di incompatibilità e/o di conflitto di interesse con la Città Metropolitana previste dalla vigente normativa e dal Codice deontologico forense;

non avere riportato condanne penali definitive e/o di non essere sottoposto a procedimenti penali per reati contro la P.A. o per reati di cui alle norme antimafia;  avere preso conoscenza e di accettare le norme del Codice di condizioni contenute nello schema del disciplinare di incarico e nell'Avviso;

avere preso conoscenza e di accettare le norme del Codice di comportamento dei dipendenti pubblici approvato con DPR n° 62/2013 nonchè quelle del codice di comportamento della Città Metropolitana di Reggio Calabria;

obbligarsi a stipulare idonea assicurazione di responsabilità civile verso terzi a copertura dei rischi della propria attività professionale, avente durata pari o superiore a quella del rapporto con la Città Metropolitana di Reggio Calabria;  essere in regola con gli obblighi relativi al pagamento di contributi previdenziali ed assistenziali;

essere in regola con la normativa fiscale;  specificazione sulla competenza a patrocinare presso le magistrature superiori;

Alla domanda di iscrizione, debitamente sottoscritta dal professionista, dovranno essere allegati i seguenti documenti: una dichiarazione di accettazione delle clausole, prescrizioni e condizioni contenute nell'Avviso; 

curriculum vitae e professionale in formato europeo, sottoscritto per attestazione di veridicità e per autorizzazione al trattamento dei dati personali (ex D. Lgs. n. 196/2003) e con indicazione specifica dei seguenti dati: esperienze eventualmente acquisite nelle singole materie (contenzioso amministrativo, civile, lavoristico, penale, tributario); 

richiesta della sezione alla quale si intende essere iscritti; 

copia di un documento di riconoscimento in corso di validità; 

copia del codice fiscale e partita I.V.A.

La Città Metropolitana di Reggio Calabria si riserva la facoltà di effettuare la verifica del possesso dei requisiti, dei titoli ed esperienze dichiarati nella domanda, mediante produzione di adeguata documentazione, nonché di verificare in ogni momento, anche dopo la costituzione dell'elenco, la sussistenza delle condizioni che ne hanno consentito l'iscrizione.

FORMAZIONE DELL' ELENCO – DURATA: all'esito dell'esame delle istanze pervenute e della documentazione allegata sarà costituito l'Elenco secondo un ordine alfabetico suddiviso in cinque sezioni del contenzioso: A) Amministrativo, B) Civile, C) Lavoristico, D) Penale, E) Tributario. Si potrà richiedere l'iscrizione per una o al massimo due sezioni. Le eventuali esclusioni verranno comunicate, nei modi di legge, agli interessati. L'Elenco ha durata biennale. Al suo aggiornamento si potrà procedere annualmente. I professionisti che già fanno parte dell'Elenco aggiornato 2018, in quanto hanno già partecipato ai precedenti Avvisi per l'iscrizione dovranno indicare soltanto la sezione alla quale intendono essere iscritti per l'anno 2019, producendo una dichiarazione sostitutiva ai sensi del DPR 445/2000, con allegato documento di identità e dovranno, altresì, dichiarare di avere preso visione dell'Avviso per la rappresentanza e difesa in giudizio della Città Metropolitana 2019 nonché di possederne i requisti richiesti e/o integrarne quelli mancanti e non dichiarati al momento dell'iscrizione. 

MODALITÀ DI CONFERIMENTO DEGLI INCARICHI: gli incarichi verranno affidati con determinazione dirigenziale, munita dell'attestazione della copertura finanziaria, nel rispetto dei principi di non discriminazione e parità di trattamento e con la sottoscrizione del disciplinare d'incarico. Il ricorso a professionisti esterni, per la rappresentanza in giudizio, deve comunque avvenire, previa verifica delle condizioni e dei presupposti che ne giustifichino l'affidamento, nel rispetto dei principi di economicità, efficacia, imparzialità, parità di trattamento, trasparenza, proporzionalità, pubblicità di cui al D. Lgs. n. 50/2016 e D. Lgs. 39/2013. L'iscrizione all'Elenco non comporta l'assunzione di alcun obbligo specifico da parte della Città Metropolitana di Reggio Calabria, né l'attribuzione di alcun diritto al candidato in ordine ad eventuali conferimenti di incarichi. Nel conferimento degli incarichi si dovrà tenere conto dei seguenti elementi:  Foro di Competenza della causa affidata,  Rotazione tra gli iscritti all'elenco; 

Consequenzialità, continuità e complementarietà con altri incarichi aventi lo stesso oggetto; 

Svolgimento di incarichi analoghi in favore della Città Metropolitana di Reggio Calabria;

Specializzazione ed esperienze risultanti dal curriculum avuto riguardo alla materia oggetto della controversia; 

Assenza di conflitto di interesse con riferimento al singolo incarico in relazione a quanto disposto dal codice deontologico forense;


CONFERIMENTI DEGLI INCARICHI: la richiesta di inserimento nell'elenco di cui al presente Avviso comporta l’accettazione incondizionata di tutte le clausole in esso previste e non vincola in alcun modo l'Amministrazione. La formazione dell'elenco non pone in essere alcuna procedura selettiva, nè prevede alcuna graduatoria di merito, ma costituisce una modalità di individuazione degli avvocati da consultare ed ai quali affidare incarichi professionali. Ai professionisti che saranno ammessi a far parte dell'Elenco, l'Ente, a suo insindacabile giudizio e secondo le proprie esigenze, si riserva la facoltà di conferire incarichi per la difesa e rappresentanza della Città Metropolitana di Reggio Calabria in controversie di carattere amministrativo, civile, lavoristico, penale, tributario. La Città Metropolitana di Reggio Calabria si riserva la facoltà di conferire incarichi di difesa a professionisti non iscritti in elenco, nei giudizi di rilevante importanza e/o complessità, nei casi in cui la natura dell'incarico implichi conoscenze specifiche in rami diversi del diritto ovvero siano richieste particolari competenze di alta specializzazione quali quelle garantite da professionisti di chiara fama, cultori della materia e cattedratici. Per ragioni di opportunità, la valutazione di affidamento a professionisti non inseriti in elenco viene considerata anche in caso di conflitto di interessi per giudizi contro i Dirigenti dei Settori, il Segretario Generale, il Direttore Generale, il Vice-sindaco ed il Sindaco Metropolitano, consiglieri metropolitani, sindaci di comuni, consiglieri comunali, o con rapporti di commensalità con dipendenti interni. L'Ente si riserva la facoltà di scegliere avvocati non iscritti nell'Elenco laddove sia necessario garantire la continuità in giudizio per la stessa materia già trattata con precedente incarico . Resta inteso che l'Amministrazione di norma non assegna patrocinii legali, ministero della difesa – ad avvocati che ricoprono cariche politiche e istituzionali, anche in società pubbliche.


CONDIZIONI E LIMITI NEL CONFERIMENTO DI INCARICHI: i rapporti tra il professionista incaricato ed eventuali domiciliatari a Roma o altre città fuori da Reggio Calabria restano imputabili al professionista stesso verso il quale corre il negozio giuridico, fermo restando l'obbligo di comunicazione e valutazione in fase di pagamento del compenso in termini di economicità e incompatibilità. Non si potrà procedere comunque ad ulteriori conferimenti di incarichi allo stesso professionista nello stesso anno nel caso in cui i compensi complessivamente in favore di quest'ultimo superano il limite di spesa annua di cui all'art. 36 del D. Lgs. n. 50/2017 (€ 40.000,00). Non possono essere incaricati professionisti che, senza giustificato motivo, hanno rinunciato ad altro incarico conferito dalla stessa Città metropolitana. Non possono essere incaricati professionisti che non abbiano assolto con puntualità e diligenza, perizia legis artis, agli incarichi loro affidati o abbiano un contenzioso con la Città Metropolitana. Non possono essere dati di norma incarichi congiunti a più avvocati, salvo i casi eccezionali in cui la natura dell'incarico implichi conoscenze specifiche in rami diversi del diritto o necessiti la costituzione di un collegio. In tali casi, l'atto dovrà essere adeguatamente motivato sotto l'aspetto della necessità e sarà considerato quale incarico unico ai fini del compenso. Il Dirigente Settore Avvocatura potrà disporre la cancellazione dell'elenco dei professionisti o degli studi associati che: abbiano perso i requisiti per l'iscrizione; abbiano, senza giustificato motivo, rinunciato ad incarichi; 

non abbiano assolto, con diligenza, perizia e puntualità, agli incarichi loro affidati; 

si siano resi responsabili di gravi inadempienze con pregiudizio per l'Ente;

COMPENSO PROFESSIONALE: il professionista incaricato, nelle cause di natura amministrativa, civile, lavoristica, penale, e tributaria, sottoscrive con l'Ente apposito disciplinare d'incarico legale ai sensi dell'art. 2233, terzo comma del codice civile, secondo lo schema approvato con delibera del Sindaco Metropolitano n. 50/2017, nel rispetto dell'art. 13 della L. 247/2012. Il compenso per l'incarico dovrà essere pattuito per iscritto, sulla scorta delle varie fasi dell'attività professionale ed in base al principio di proporzionalità di cui al D.M. n. 55/2014, così come articolate nella Tabella D.M. 55/2014 ai valori minimi diminuiti del 20%, con l'indicazione degli ulteriori oneri (spese vive, iva e cpa) che l'Ente dovrà o potrà sostenere per tutto il corso del giudizio. Resta inteso che il difensore legale incaricato dovrà comunicare anche la stima del rischio soccombenza ai fini della corretta applicazione del principio contabile 472, par. 5.2, lett. H di cui al D.lgs. 118/2011 e ss.mm.ii., a garanzia della salvaguardia dell'equilibrio di bilancio.
La liquidazione dei compensi sarà determinata all'esito del giudizio e, comunque, sempre secondo la disciplina legale vigente. 

TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI: ai sensi del D. Lgs. n. 196/2003 e s.m.i. si informa che:  il trattamento dei dati personali dei soggetti richiedenti è finalizzato unicamente alla stesura di un elenco per l'eventuale affidamento dell'incarico professionale; i dati potranno essere comunicati o portati a conoscenza dei responsabili o incaricati o di dipendenti a vario titolo con l'incarico professionale da affidare o affidato; il conferimento dei dati è obbligatorio per l'inserimento nell'elenco e l'eventuale affidamento dell'incarico professionale. Il rifiuto di rispondere comporta il mancato inserimento nell'elenco e il non affidamento dell'incarico;

all'interessato sono riconosciuti i diritti di cui all'art. 7 del D. Lgs. n. 196/2003 "Codice in materia di dati personali".

Per l'avviso pubblico clicca qui