Liceo Nostro Repaci Villa San Giovanni: ricerca immobile in locazione da destinare a sede

La Città Metropolitana di Reggio Calabria intende effettuare un'indagine di mercato finalizzata all’individuazione di un immobile da acquisire in locazione passiva per le attività didattiche dell’IIS Liceo “L. Nostro — L. Repaci” di Villa San Giovanni, e intende procedere ad un’indagine esplorativa per il reperimento di locali da adibire ad uso scolastico nel Comune di Villa San Giovanni che dovrà essere idoneo ad ospitare:
- n. 5 aule didattiche, ciascuna dimensionata per un numero max di venticinque studenti;
- n. 1 locale per la sala professori;
- n. 2 laboratori;
- servizi igienici, per docenti e per alunni come da normativa in rapporto all’utenza;
- n. 1 locale tecnico (spogliatoio e deposito materiale di pulizia).
- n. 1 ufficio segreteria;
- n. 2 uffici personale ATA
- n. 1 ufficio Dirigenza.

Liceo Nostro Repaci Villa San Giovanni: ricerca immobile in locazione da destinare a sede

1) LOCALIZZAZIONE IMMOBILE
a) deve essere ubicato nel Comune di Villa San Giovanni (RC), preferibilmente in zona centro e comunque la zona deve essere ben collegata e facilmente accessibile, servita dai principali mezzi di trasporto pubblico e dalle reti di urbanizzazione (acquedotto, fognatura, rete elettrica, telefonica, gas metano, ccc.);
b) non deve essere ubicato in prossimità di attività che comportino gravi rischi di incendio e/o di esplosione;
c) gli accessi all’area ove sorge l’edificio devono rispettare i requisiti minimi stabiliti dalle vigenti norme in materia di prevenzione incendi per consentire l'intervento dei mezzi di soccorso dei Vigili del fuoco;
d) devono essere rispettate le norme relative all'eventuale accostamento all’edificio delle autoscale;
e) il comportamento al fuoco dell’edificio, i sezionamenti dello stesso, le misure adottate per l'evacuazione in caso di emergenza e gli spazi a rischio specifico devono essere conformi alle vigenti norme in materia di prevenzione incendi.

L’immobile proposto dovrà essere di proprietà o nella piena disponibilità giuridica del proponente, adeguato e conforme alle disposizioni di legge sull’edilizia scolastica e la sicurezza dei luoghi di lavoro, alle vigenti norme in materia di eliminazione delle barriere architettoniche, nonché ai requisiti richiesti nel presente avviso, ovvero deve essere fornita la disponibilità ad ogni eventuale adeguamento, a norma di legge, richiesto per l’uso a cui sarà destinato. L'immobile dovrà essere disponibile nell'immediato e comunque non oltre l'inizio dell'anno scolastico 2021/2022, anche in considerazione del necessario periodo di allestimento ed eventuale adeguamento dello stesso.

2) REQUISITI FUNZIONALI
- Razionale distribuzione dei locali;
- Autonomia funzionale e/o accessi indipendenti;
- Adeguate condizioni di aerazione dei locali.

3) CARATTERISTICHE TECNICHE
L'immobile proposto in locazione dovrà rispondere alle normative vigenti in materia di urbanistica ed edilizia, essere dotato di certificato di agibilità e quindi conforme:
a) alle normative vigenti in materia di impianti tecnologici (elettrico, telefonico, termoidraulico, ecc.);
b) alle norme relative al superamento delle barriere architettoniche con particolare riferimento al DPR 503/1996;
c) alla normativa vigente in materia di sicurezza dei luoghi di lavoro;
d) alle norme di prevenzione incendi con particolare riferimento:
e) alle attività scolastiche con più di 100 persone in compresenza;
f) alla normativa antisismica;
g) alle prescrizioni della normativa vigente in materia di edilizia scolastica.

Il rispetto delle normative tecniche vigenti in materia di edilizia scolastica, impianti tecnologici, barriere architettoniche, sicurezza dei luoghi di lavoro, antincendio, antisismica. I servizi igienici devono essere suddivisi per categoria di genere e opportunamente dimensionati per i soggetti diversamente abili. I locali ad uso scolastico devono risultare liberi e franchi da ogni e qualsiasi servitù, vincolo e/o gravame pregiudizievole ed immediatamente disponibili e liberi da cose e persone alla data della consegna;
avere accessi autonomi ed indipendenti che garantiscano la sicurezza degli utenti della scuola; risultare muniti di comprovata conformità alle vigenti normative edilizie, ed igienico-sanitarie ed in materia di prevenzione incendi e di sicurezza e di superamento delle barriere architettoniche.

I servizi igienici devono essere suddivisi per categoria di genere e opportunamente dimensionati per i soggetti diversamente abili;
in caso di edificio articolato su più piani, essere dotato di almeno un ascensore a norma e di un adeguato numero di scale di uso normale e di scale di sicurezza;
essere dotato di impianti generali completi e funzionali, conformi alle vigenti prescrizioni normative c dotati delle relative certificazioni, quadri elettrici, elettrico di sicurezza (illuminazione di sicurezza, compresa quella indicante i passaggi, le uscite ed i percorsi delle vie di esodo;
impianto di diffusione sonora; impianto di allarme), messa a terra, telefonico, riscaldamento, mezzi ed impianti fissi di protezione, di rilevazione e di estinzione degli incendi, segnaletica di sicurezza, ecc.;
l’edificio ed i locali dovranno risultare conformi a tutte le norme e prescrizioni tecniche vigenti in materia di edilizia scolastica e connesse, e muniti di certificato di agibilità rilasciato dal Comune con riferimento alla Categoria di destinazione ad uso scolastico o assimilabile.

Potranno partecipare i proprietari/titolari di diritti reali di godimento di immobili i cui beni da proporre, pur rispondendo alle caratteristiche tecniche minime sopra indicate, siano comunque suscettibili, entro 3 mesi dalla domanda di partecipazione all’invito, tramite idonei interventi di riqualificazione e adeguamento edilizio a carico del proprietario, ad essere adibiti all’uso scolastico, e muniti della relativa certificazione tecnica all’uopo rilasciata dal Comune di Villa San Giovanni. In via prioritaria saranno comunque preferiti gli immobili già rispondenti ai requisiti richiesti e pronti all’uso.

Tanto premesso si invitano i potenziali offerenti a trasmettere alla Città Metropolitana, Settore 9 - Patrimonio un’istanza, nelle modalità previste dal DPR n. 445/2000, inerente il possesso dei requisiti a contrarre con la P.A. previsti dalla normativa vigente, corredata di relazione tecnica e fotografica descrittiva dell’immobile e degli interventi da apportare, secondo le modalità che seguono.

Le istanze che perverranno saranno esaminate da una Commissione all’uopo nominata. In caso di valutazione preliminare positiva, che potrà essere seguita da un sopralluogo non vincolante per l’Ente, gli offerenti saranno invitati a presentare un’offerta finalizzata alla quantificazione economica della proposta di locazione che sarà vagliata dall’ufficio in relazione all'immobile proposto.

4) CONDIZIONI LOCATIVE
- la durata della locazione è predeterminata in anni tre, eventualmente rinnovabili ai sensi di legge, tenuto conto che il presente avviso riveste carattere straordinario ed urgente ed è subordinato e soggetto all’incremento e/o al decremento dell’organico annuale della popolazione scolastica, determinato dalle iscrizioni all’Istituto Superiore “Nostro - Repaci”;
- la Città Metropolitana si riserva di negoziare ulteriori condizioni locative ed il prezzo, delle quali redigerà un stima, e di verificarne la congruità per il tramite dell’Agenzia del Territorio di Reggio Calabria.

La Città Metropolitana di Reggio Calabria contestualmente alla pubblicazione del presente Avviso Pubblico provvederà ai sensi e per gli effetti dell’art.1 comma 439 L.311/04 a richiedere a tutti i soggetti pubblici se detengano immobili di proprietà ubicati nel Comune di Villa San Giovanni, da concedere a titolo gratuito alla Città Metropolitana per essere adibiti all’uso scolastico, riservandosi in caso di riscontro positivo a revocare il presente Avviso;
- il diritto di recesso anticipato per la P.A. ai sensi dell’art. 27 comma settimo della Legge n.392/78;
- il rimborso a favore della Città Metropolitana delle eventuali spese condominiali;
- le spese inerenti la stipula del contratto, la registrazione, il bollo e conseguenti saranno quelle
stabilite dalla normativa vigente in materia;
- manutenzione dell’edificio e dei locali: tutte le spese relative alla riparazione di piccola manutenzione sono, ai sensi dell’art. 1609 del c.c., a carico del conduttore. Il locatore deve eseguire, durante la locazione, tutte le riparazioni necessarie, eccettuate quelle di piccola manutenzione. Nel caso in cui l’edificio e/o i locali necessitassero di riparazioni urgenti, il conduttore, ai sensi dell'art. 1577 c.c., è tenuto ad avvisare tempestivamente il locatore e può, in caso di omissione del locatore, eseguirle lui stesso, salvo il rimborso;
- oneri a carico del conduttore: spese relative al servizio di pulizia, alla fornitura di acqua e di energia elettrica, al riscaldamento ed al condizionamento d’aria, allo spurgo di pozzi neri e latrine, nonché alla fornitura di altri servizi comuni;
- ulteriori oneri a carico del locatore: eventuali lavori e spese relative ai locali o agli impianti all’uso richiesto non previste in fase precontrattuale ma stabilite dalle normative applicabili al momento della stipula del contratto.

5) MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLE OFFERTE
Gli interessati dovranno fare pervenire la propria domanda di partecipazione alla procedura, corredata della documentazione richiesta, alla Città Metropolitana di Reggio Calabria, Ufficio del protocollo generale, indirizzata a “Settore 9 Patrimonio” in un plico generale sigillato e controfirmato sui lembi di chiusura, su cui dovrà essere apposta la dicitura “Reperimento di locali in Villa San Giovanni (RC) da destinare a sede decentrata dell’Istituto Superiore “Nostro- Repaci” - OFFERTA —- NON APRIRE”, entro e non oltre le ore 12,00 del 6 agosto 2021, pena l’esclusione dalla procedura.

Allegati
Avviso formato integrale
Modello di domanda

Google News Per le nostre ultime notizie da Google NewsSEGUICI