Nuove speranze si accendono per il centro disabili "Rose Blu" di Villa San Giovanni

Il giorno 31 gennaio, alle ore 18,00, nella sede del Coordinamento istituzionale del Comune di Villa San Giovanni si è riunito per determinazione del Sindaco del Comune capofila(Villa San Giovanni) Dott. Giovanni Siclari con nota prot. 2564 del 24/01/2019. Risultano presenti i rappresentanti degli Enti facenti parte dell'Ambito Territoriale n. 14, i Comuni di: Bagnara Calabra, Calanna, Campo Calabro, Fiumara, Laganadi, San Procopio, San Roberto, Sant’Alessio, Sant’Eufemia, Santo Stefano, Scilla, Sinopoli. I presenti oltre al Rappresentante del Comune capofila: per il Comune di Bagnara Calabra l'assessore Ruggiero, per il comune di Campo Calabro l'assessore Malara, invece, per i comuni di San Procopio, San Roberto, Sant'Alessio e Santo Stefano erano presenti i rispettivi Sindaci.

Prendono parte alla riunione, senza diritto di voto

  • Il Direttore del Distretto Sanitario — Reggio Calabria: Delegato Dr. Presti Melchiorre
  • Il Portavoce del Forum del Terzo Settore Versante dello Stretto: No
  • Il Segretario generale del Comune di Villa San Giovanni, Dr. Francesco Gangemi, provvede alla redazione del processo verbale.

Assume la presidenza della seduta il Sindaco, Dr.Giovanni Siclari, legale rappresentante del Comune di Villa San Giovanni — Ente capofila, che constatata la presenza del numero legale dei componenti il Coordinamento Istituzionale, dichiara la seduta valida.

Introduce la riunione richiamando la nota della Regione Calabria — Dipartimento n. 7 prot. 24962 del 22/01/2019 relativa all'oggetto e dichiarando il proprio parere favorevole sull'effettivo fabbisogno del Comune capofila al funzionamento del centro diurno per disabili adulti ubicato in Via XXI Agosto a Villa San Giovani, gestito dalla Società Cooperativa "Rose blu" onlus con sede in Via G. Cali a Villa San Giovanni.

Dopo ampio confronto si passa all'approvazione del seguente provvedimento:

Il coordinamento nazionale

Premesso:

- che la Cooperativa Sociale "Rose Blu" ha presentato alla Regione Calabria istanza di autorizzazione al funzionamento di un Centro diurno per disabili adulti, sito nel Comune di Villa San Giovanni;

- che la Regione Calabria Dipartimento n. 7, al fine di ottemperare a quanto stabilito dalla Delibera di Giunta Regionale n. 607 del 3/12/2018 e completare la procedura avviata a seguito della richiesta avanzata dalla Cooperativa suddetta, ha richiesto con nota prot. 24962 del 22/01/2019, al Comune di Villa San Giovanni nella qualità di Comune capofila dell'Ambito 14 il parere sull'effettivo fabbisogno del Comune Capofila dell'Ambito espresso in sede di Conferenza dei Sindaci;

Visto il parere favorevole del Sindaco di Villa San Giovanni Ente capofila dell'Ambito 14 sull'effettivo fabbisogno del Comune Capofila dell'Ambito espre ierna seduta e formalizzato con la nota allegata;
Ritenuto di dover prendere atto del suddetto parere

S I   D E L I B E R A
1) di prendere atto del parere favorevole espresso dal Sindaco del Comune di Villa San Giovanni , Ente capofila dell'Ambito 14, sull'effettivo fabbisogno in ordine alla
STRUTTURA CENTRO DIURNO PER DISABILI ADULTI SEMIRESIDENZIALE - NO 12 POSTI - sita via XXII Agosto - Villa san Giovani gestita dalla "ROSE BLU"' Società Cooperativa — Onlus, con sede legale in Villa San Giovanni(RC), in viale Giovanni Calì n. 18, così come richiesto dalla Regione Calabria Dipartimento n. 7 Settore 8 Politiche Sociali, con nota prot. n. 24962 del 22/01/2019;
2) Di trasmettere copia della presente alla Regione Calabria — Dipartimento . n. 7 Settore 8 Politiche Sociali per i successivi provvedimenti.

Riorganizzazione del sistema dell'offerta per la gestione dei servizi socio-assistenziali, struttura Centro Diurno Rose Blu.

Per il documento principale clicca qui.

 

Villa San Giovanni - Rettifica relativa all'erogazione voucher finalizzati all’acquisto di beni primari e servizi per la prima infanzia

Avviso pubblico approvato con determinazione n. 57 del 22.01.2018

"Progetti locali per lo sviluppo e il consolidamento del sistema integrato dei servizi socio educativi per l'infanzia" di cui alla DGR 311/2013 e 506/2013."

  • PER LA EROGAZIONE Dl VOUCHER FINALIZZATI ALL'ACQUISTO Dl BENI PRIMARI E SERVIZI PER LA PRIMA INFANZIA (FINO A 3 ANNI) Al SENSI DELLA DELIBERA GIUNTA REGIONALE N. 311/2013 e 506/2013.
  • PER LA EROGAZIONE Dl TICKET ALLE FAMIGLIE NUMEROSE (CON 3 0 PIU' FIGLI MINORI) PER L'ACQUISTO Dl BENI PRIMARI PER L'INFANZIA (0-10 ANNI) Al SENSI DELLA DELIBERA GIUNTA REGIONALE N. 311/2013 e 506/2013.

Il presente Avviso Pubblico si colloca tra gli interventi mirati al sostegno della famiglia nella copertura di alcune spese particolarmente gravose nei primi anni di vita dei bambini (0-3 anni) e finalizzato a dare un contributo alle famiglie numerose con tre o più figli minori compresi nella fascia di età da 0-10 anni.

OGGETTO DELL'AVVISO PUBBLICO

Il presente Avviso prevede e regola l'erogazione di un "Voucher per l'acquisto di beni primari e servizi per la prima infanzia" di nuclei familiari residenti nei Comuni dell'Ambito n. 14 con minori di età fino a 3 anni e famiglie numerose con tre o più figli minori compresi nella fascia di età da 0-10 anni.

Il voucher è un titolo di credito a cui le famiglie destinatarie potranno ricorrere per ottenere un rimborso delle spese per l'acquisto di servizi e beni primari per le spese sostenute dal 01.03.2019 e fino al 30.11.2019.

Il voucher può essere concesso per l'acquisto dei seguenti beni e servizi:

Misura A (0-3 anni)

  • Retta di frequenza presso un asilo nido regolarmente accreditato.
  • Prodotti per l'igiene del bambino.
  • Apparecchi per l'allattamento al biberon.
  • Alimenti per la crescita e lo svezzamento, compresi gli integratori alimentari quali complessi vitaminici e fermenti lattici.
  • Farmaci non rimborsabili dal SSN e da banco per bambini.
  • Prodotti di medicazione per bambini.
  • Acquisto o affitto apparecchi sanitari per bambini. Spese per visite mediche specialistiche.

Misura B (0-10 ani)

  • Visite Specialistiche (Oculista- Dentista...)
  • Acquisto lenti graduate
  • Rimborso attività sportiva (palestra- piscina- scuola calcio- tennis- danza...) Attività di sostegno extra scolastiche
  • Materiale didattico

BENEFICIARI E CONDIZIONI Dl AMMISSIBILITÀ

Possono concorrere all'assegnazione del voucher esclusivamente i nuclei familiari con minori da 0 fino a 3 e famiglie numerose con tre o più figli minori compresi nella fascia di età da 0-10 anni.

I soggetti interessati devono essere, inoltre, in possesso dei seguenti requisiti alla data di pubblicazione del presente avviso:

  • Essere cittadini italiani e residenti in uno dei Comuni dell'Ambito 14 ;
  • Essere cittadini comunitari ovvero cittadini extracomunitari residenti da almeno 3 anni in uno dei Comuni dell'Ambito 14 in regola con la normativa vigente in materia di immigrazione;
  • Trovarsi in condizioni di comprovato bisogno, con l'indicatore della situazione economica equivalente (ISEE) non superiore a € 8.000 00

 

MODALITÀ Dl EROGAZIONE DEL TICKET

Il voucher per l'acquisto di servizi e beni primari per l'infanzia ha un valore minimo di € 500 00 per ciascun minore di età da 0 fino a 3 anni e famiglie numerose con tre o più figli minori compresi nella fascia di età da 0-10 anni. L'importo potrà essere superiore solo se, il numero delle domande risulta inferiore alla dotazione finanziaria disponibile.

ln caso di presenza, nello stesso nucleo familiare, di più minori di età fino a tre anni, il voucher sarà concesso nella misura del 50% per ogni figlio minore successivo al primo.

Per le famiglie numerose con tre o più figli minori compresi nella fascia di età da 0-10 anni il voucher sarà concesso nella misura del 50% per ogni figlio minore successivo al primo.

L'Ufficio di piano provvederà, qualora il numero delle domande ritenute idonee risultasse superiore alla dotazione finanziaria disponibile, a redigere una graduatoria distrettuale delle famiglie aventi diritto alla prestazione, sulla base dei seguenti requisiti oggettivi:

  • Parametro reddituale ISEE fino a € 3.000,00 Punti 5 fino a € 4.000,00 Punti 4  fino a € 5.000.00 Punti 3 - fino a € 6.000.00 Punti 2
  • fino a € 7.000,00 Punti 1

Parametro familiare

  • nucleo familiare con minore disabile Punti 3 presenza di un solo genitore Punti 3
  • per ogni figlio minore oltre a quello in età non superiore a tre anni Punti 2 ln caso di parità di punteggio sarà applicato il diritto di precedenza secondo il seguente ordine: maggior numero di figli minori
  • minor reddito
  • nucleo familiare con il figlio minore più piccolo di età alla data di pubblicazione del presente avviso

 

Risorse Finanziarie Disponibili

  • La dotazione finanziaria disponibile è di € 97.699.07 misura (0-3 anni);
  • La dotazione finanziaria disponibile è di € 74.422,29 misura (0-10 anni);

 


MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

Le famiglie interessate ed in possesso dei requisiti richiesti dal presente bando, dovranno far pervenire apposita istanza, su modello predisposto (Allegato A), direttamente presso gli Uffici protocollo dei Comuni di residenza facenti parte del Distretto.

L'istanza dovrà pervenire, pena l'esclusione, entro e non oltre le ore 14:00 del giorno 28.02.2019

DOCUMENTAZIONE DA ALLEGARE ALLA DOMANDA: e Attestazione ISEE in corso di validità. o Copia di un documento di identità valido, ed eventuale documentazione relativa a spese già sostenute.

 

PROCEDURA Dl SELEZIONE DELLE DOMANDE

La valutazione dei requisiti posseduti, l'assegnazione dei relativi punteggi e la formazione della graduatoria finale dei beneficiari, saranno effettuate da un gruppo tecnico nominato dal Responsabile dell l Ufficio di Piano del Distretto tra i componenti del medesimo ufficio di Piano. La graduatoria distrettuale dei beneficiari sarà pubblicata sul sito internet dei rispettivi Comuni ricadenti nel medesimo Distretto.

I voucher saranno erogati entro i limiti di disponibilità delle risorse finanziarie previste dal Piano Interventi Distrettuale approvato dalla Regione Calabria.

A seguito di rinunce e/o decadenze, si procederà allo scorrimento della predetta graduatoria.

 

MODALITÀ OPERATIVE

I beneficiari potranno utilizzare il voucher presso gli esercizi commerciali aderenti alla manifestazione di interesse (farmacia, parafarmacia, attività di vendita di prodotti alimentari, prodotti per l'infanzia). Successivamente l'Ufficio di Piano provvederà a liquidare la somma direttamente all'esercizio commerciale previa presentazione di fattura elettronica.

Per le spese relative alle rette di asili nido, il voucher dovrà essere consegnato alla struttura che eroga il servizio e la somma sarà liquidata direttamente al soggetto gestore, previa presentazione di fattura elettronica.

 

CONTROLLI

Ai sensi di quanto previsto all'art. 71 del D.P.R. n. 445/2000, laddove sussistano dubbi sulla veridicità del contenuto delle dichiarazioni prodotte, si evidenzia che l'Amministrazione è tenuta ad effettuare idonei controlli sulle stesse, fatta salva anche la possibilità di provvedere a controlli a campione. ln caso di dichiarazioni mendaci, esibizione di atti contenenti dati non rispondenti a verità, si richiama a quanto previsto dall'art. 76 del D.P.R. 445/2000.

 

PROTEZIONE DATI PERSONALI (D. LGS N. 196/03, ART. 13) 

I dati forniti dai partecipanti saranno utilizzati solo ed esclusivamente per le finalità strettamente connesse alle attività di cui al presente avviso.

Per informazioni e ritiro moduli di domanda i cittadini interessati possono rivolgersi allo sportello degli Uffici Servizi Sociali dei Comuni del Distretto o scaricarli dal sito degli stessi Comuni.

Contatti: Tel/fax: 0965/795195 e-mail: protocollo.villasg@asmepec.it

 

Allegato:

  1. Per l'avviso voucher rettificato clicca qui.

Bando reclutamento progettista - Istituto Professionale Alberghiero Turistico Villa San Giovanni

Si avvia la procedura per la selezione e il reclutamento di un esperto interno all'Istituto Professionale Alberghiero Turistico Villa San Giovanni a cui affidare l'incarico per la prestazione dell'attività di Progettista.

Visto l'Avviso MIUR Prot. n. AOODGEFlD/37944 del 12/12/2017 per la realizzazione di laboratori per lo sviluppo delle competenze di base e di laboratori professionalizzanti in chiave digitale - Programma Operativo Nazionale "Per la scuola, competenze e ambienti per l'apprendimento" 2014Q020 Asse II - Infrastrutture per l'istruzione Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR);

Visti i progetti d'istituto elaborati e caricati sul Sistema Informativo Fondi (SIF 2020) e finalizzati, rispettivamente, alla realizzazione di laboratori per lo sviluppo delle competenze di base e di laboratori professionalizzanti in chiave digitale;

Vista la nota MIUR 9879 del 20/04/2018 con la quale l'Autorità di Gestione ha comunicato la formale autorizzazione dei progetti;

Viste le "Disposizioni e istruzioni per l'attuazione delle iniziative cofinanziate dai Fondi Strutturali Europei 2014/2020";

VISTO il verbale di assunzione in bilancio del C.I. del 26/10/2018;

 

Prestazioni richieste per la Progettazione

Il progettista dovrà occuparsi di:

  1. predisporre il piano acquisti secondo le indicazioni specifiche fornite dal Dirigente Scolastico per consentire l'indiziane di una gara per la fornitura delle strumentazioni previste dai due suddetti progetti;
  2. conoscere in maniera approfondita, per operare in conformità* le linee guida relative all'attuazione dei progetti finanziati dal Fondo Sociale Europeo "Disposizioni e Istruzioni per "Attuazione delle Iniziative cofinanziate dai Fondi Strutturali Europei
  3. verificare la piena corrispondenza tra le strumentazioni previste dai progetti approvati e quelle richieste nei piani degli acquisti (capitolati tecnici);
  4. controllare l'integrità e la completezza dei dati relativi al piano FESR inseriti nell'apposita piattaforma telematica dei fondi strutturali PON e provvedere alla compilazione nella stessa piattaforma delle matrici degli acquisti;
  5. provvedere alla registrazione di eventuali variazioni alle matrici degli acquisiti che si dovessero rendere necessarie;
  6. redigere i verbali dettagliati relativi all'attività svolta;
  7. coordinarsi con il Responsabile del servizio di prevenzione e protezione e il Responsabile dei Lavoratori per la Sicurezza per la corretta installazione delle strumentazioni negli ambienti scolastici, procedendo, se necessario, anche all'aggiornamento del DVR;
  8. collaborare con il Dirigente Scolastico e con il Direttore S. G. A per tutte le problematiche relative al piano FESR, al fine di soddisfare tutte le esigenze che dovessero sorgere per la corretta e completa realizzazione del piano, partecipando alle riunioni necessarie al buon andamento delle attività.

Compenso:

E' previsto il compenso lordo onnicomprensivo massimo riportato negli allegati in fondo alla pagina, che sarà rapportato ai costi orari unitari previsti dal CCNL relativo al Personale del Comparto Scuola 2007.

 

L'aspirante progettista sarà selezionato dalla Commissione, appositamente costituita, attraverso il proprio curriculum.

Le domande di partecipazione, corredate da curriculum vitae in formato europeo, dovranno pervenire, entro e non oltre le ore 12,00 del giorno 01/02/2019.
L'incarico sarà attribuito anche in presenza di un solo curriculum pervenuto, se corrispondente alle esigenze progettuali. A parità di punteggio sarà data la precedenza al candidato più giovane di età. L'attribuzione dell'incarico avverrà con contratto di prestazione d'opera occasionale. Gli aspiranti dovranno assicurare la propria disponibilità per l'intera durata del progetto.

Si ricorda che la prestazione sarà retribuita, comunque, ad ore entro un limite massimo previsto dal piano finanziario e in proporzione alle spese per gli acquisti, e onnicomprensiva di eventuali compiti previsti dall'incarico. Si precisa che la liquidazione del compenso previsto, debitamente documentato, avverrà alla conclusione delle attività e a seguito dell'effettiva acquisizione del budget assegnato a questa Istituzione Scolastica. Sul compenso spettante saranno applicate le ritenute fiscali nella misura prevista dalle vigenti disposizioni di legge. Non possono partecipare alla fase di selezione colora che possono essere collegati a ditte o società interessate alle gare di fornitura delle attrezzature.

Non verranno prese in considerazione le istanze pervenute fuori termine, nonché quelle prive della documentazione. La graduatoria sara' pubblicate sul sito web della Scuola, con possibilità di eventuale reclamo entro 5 giorni dalla data di pubblicazione.

 

Allegati

Per il Bando reclutamento progettista  per l’attuazione del progetto 10.8.1.B2–FESRPON-CL-2018-22 clicca qui.

Per l'Istanza di partecipazione clicca qui.

Protocollo d'intesa tra il Comune di Villa San Giovanni e l'Unione Nazionale Consumatori - Versione Integrale

In data 25 Gennaio 2019 fra il Comune di Villa San Giovanni rappresentato dal Sindaco Dott. Giovanni Siclari e l'Unione Nazionale Consumatori Delegazione di Villa San Giovanni rappresentata dal Responsabile Dott. Tullio Caracciolo è stato sottoscritto un "Protocollo D'Intesa".

Vista la Legge n.244 del 24/12/2007 all'art. 2 comma 461 che valorizza la funzione delle Associazioni dei Consumatori riconoscendo alle stesse importanti prerogative che l'Amministrazione Comunale di Villa San Giovanni intende assicurare e salvaguardare nel rispetto dei ruoli di ciascuno.

Inoltre, la Regione Calabria attraverso la Legge Regionale n.7/2018 intende promuovere la collaborazione fra le Associazioni dei Consumatori e Utenti e pubbliche Amministrazioni per l'erogazione di servizi pubblici secondo standard qualità ed efficienza.
E' intenzione dell'Amministrazione Comunale riconoscere alla all'Unione Nazionale Consumatori ed in particolare alla Delegazione di questa Associazione dei Consumatori, in quanto, rappresentativa in ambito territoriale degli interessi dei cittadini e dei consumatori pur nel rispetto della sua autonomia e indipendenza, per il ruolo e le attività che svolge nella propria sede istituzionale con riferimento al Codice del Consumo D.L s 6 settembre 2005 n. 206, in materia di: informazione, formazione, orientamento, diffusione e
promozione di tutte le tematiche che interessano i cittadini consumatori e utenti, in particolare, riguardo a pratiche commerciali scorrette: truffe, frodi, clausole vessatorie, pubblicità ingannevole, indirizzo ai cittadini sulle scelte in materia di consumi, assistenza in caso di raggiri o altro, tramite un percorso conciliativo, assistenza al cittadino nel percorso di accesso alla giustizia, orientamento giuridico, eventuale  supporto-assistenza e consulenza legale, attraverso professionisti esperti, ed i legali dell'Associazione dei Consumatori. Inoltre, consulenza ed assistenza ai cittadini-consumatori sulle questioni che hanno rilevanza agli effetti della tutela dei diritti degli stessi, ivi compresi i tributi locali e le tariffe comunali.

Considerato che, è obiettivo prioritario e comune delle Parti tutelare gli interessi dei Cittadini-consumatori ed Utenti ed il loro diritti all'informazione, ed anche obiettivo comune delle Parti conseguire la maggiore qualità ed efficienza nei servizi erogati ai Cittadini consumatori ed Utenti con particolare attenzione al rapporto tra livelli di qualità e le tariffe adottate.

Il Comune è dotato di un sito internet istituzionale tramite il quale saranno evidenziate le modalità attraverso le quali i cittadini potranno inviare le loro segnalazioni ed i loro eventuali reclami, relativamente sia sui servizi comunali che quelli pubblici gestiti anche da privati.
L’Associazione dei Consumatori di concerto con il Comune di Villa San Giovanni al fine di facilitare l'attività succitata intende dotarsi tra l'altro di uno specifico indirizzo di posta elettronica (es.sportellodelcittadinocomune.villasangiovanni.rc.it), al quale affiancare/integrare successivamente un'attività di sportello font-office presso la propria sede per consentire ai cittadini-utenti-consumatori di presentare qualsiasi segnalazione/reclamo o proposta in merito alle attività svolte dagli uffici del Comune o ai servizi comunali, sia che siano svolti direttamente dall'Ente, che esternalizzati a soggetti esterni quanto ai tributi locali, e poter ricevere ove possibile una tempestiva risposta, indicazioni utili per la risoluzione di quanto evidenziato.

il Comune nell'ambito della verifica e dei controlli su soggetti pubblici e/o privati che erogano servizi pubblici riconosce il ruolo consultivo dell'Associazione dei Consumatori in relazione al supporto nella verifica degli standard di qualità e di quantità, nonché, dei contratti di servizio relativi ai servizi ed alle prestazioni erogate all'Ente e/o ai cittadini-consumatori.


In attuazione dell'art. 2 comma 461 della Legge n. 244 del 2007 e delle "Norme per la Tutela dei Consumatori e degli Utenti di cui all'art. 1 lettera e, della
Legge Regionale  n. 7 del 2018 il Comune di Villa San Giovanni e l'Unione Nazionale Consumatori si impegano a:   

  1. Collaborare nella verifica e analisi di clausole da inserire in sede di stipula o  aggiornamento dei contratti di servizio anche al fine di pretendere il rispetto del disposto legislativo di cui all'art. 2 comma 461 della Legge n. 244 del 2007 e della L.R. 08/01/2018 n. 7.
  2. Favorire il flusso e lo scambio di informazioni reciproche in tema di contratti di servizio standard di qualità e utilità reclami e disa i ro oste ed osservazioni da arte dei sin oli utenti'.
  3. Verificare periodicamente e congiuntamente l'adeguatezza dei parametri quantitativi e qualitativi fissati nei contratti di servizio sia comunali che prestati tramite soggetti esterni alle esignze dell'utenza, fermo restando la possibilità per ogni  cittadino di presentare osservazioni e proposte in merito, anche realizzando ove ossibile un sistema di rilevazione del livello di soddisfacimento dei cittadini-utenti in merito a ciascun servizio.
  4. Monitorare congiuntamente sotto la diretta responsabilità del Comune e con la partecipazione di rappresentanti dell'Unione Nazionale Consumatori il rispetto dei parametri fissati nei contratti di servizio.
  5. Verificare il funzionamento dei singoli servizi in adempimento a quanto previsto dalla lettera e del comma 461.
  6. Esaminare i casi aventi oggetto segalazioni di disservizio pervenute al Comune, anche al fine di valutare iniziative di mi gioramento dei  servizi erogati direttamente dal Comune o tramite concessionario e/o Enti terzi.

Al fine di attuare gli impegni  contenuti nel protocollo tra l'Associazione dei Consumatori ed il Comune è inoltre costituito un Tavolo di lavoro che si riunirà su impulso del Comune almeno una volta l'anno, e comunque ogni volta che sia bisogno anche ove fosse ritenuto necessario, con il coinvolgimento di altri soggetti, Enti e Istituzioni gestori di pubblici
servizi.

Importante, la verifica del funzionamento dei servizi di cui all'art. 2 comma 461 lettera e, della legge n. 244 del 2007, valutare le osservazioni, le proposte e le segnalazioni provenienti dai cittadini-utenti-consumatori.

Le parti si impegano, altresì, alla più ampia collaborazione volta a migliorare e garantire una corretta, chiara, ed efficiente informazione all'utenza anche attraverso la realizzazione di specifiche iniziative,  programmi e progetti di orientamento, comunicazione, divulgazione e informazione ai cittadini consumatori.

Il "tavolo di lavoro" istituto con provvedimento sindacale, sarà composto oltre che da un rappresentante dell'Associazione dei Consumatori firmataria del relativo protocollo d'intesa, dai Responsabili comunali dei Settori interessati e potrà essere intgr ato di volta in volta anche dai Responsabili di servizio della struttura comunale a seconda dell'argomento in discussione, a cui otrà partecipare il Sindaco e l'Assessore cornpetente. Inoltre, la partecipazione al "tavolo di lavoro" è assolutamente gratuita e non prevede alcuna indennità o gettone di presenza, e/o rimborso spese a favore dei componenti o di altri soggetti invitati a partecipare. Infine, il "tavolo di lavoro" potrà organizzarsi in gruppi per singoli settori e richiedere l'audizione di soggetti gestori di servizi pubblici locali, rappresentanti di Enti ed Istituzioni pubbliche e private, nonché di tecnici professionisti ed esperti anche esterni.
Al fine di tutelare i diritti dei consumatori e degli utenti dei servizi pubblici locali e di garantire la qualità, l'universalità, e l'economicità dei servizi e delle prestazioni.

Per Il Protocollo D'Intesa Integrale clicca qui

Villa San Giovanni - Nominati i delegati di quartiere

Con delibera di Consiglio Comunale del Comune di Villa San Giovanni n. 42 del 26/07/2018 veniva istituito il regolamento della consulta dei quartieri, strumento necessario per l'attuazione del programma amministrativo che l'Amministrazione intende realizzare nell' arco del proprio mandato. Considerato che con delibera di giunta n. 87 del 06/11/2018 veniva approvato l'avviso per l'avvio di reclutamento dei delegati di quartiere in esecuzione alla suddetta delibera di consiglio.

Considerato che in data 16/11/2018 con scadenza 10/12/2018 veniva pubblicato sull'albo pretorio online l'avviso di nomina dei delegati di quartiere con i relativi moduli allegati per la presentazione delle autocandidature.

Considerato che, in data 11/12/2018 l'Amministrazione Comunale riteneva di dover prorogare il periodo di acquisizione delle domande di partecipazione, l'avviso veniva prorogato con nuova scadenza fissata al 31/12/2018.

Valutato che sono state acquisite alla data del 31/12/2018 diverse autocandidature per i diversi quartieri della città, correttamente pervenute all 'Ente Comunale tramite protocollo generale.

Considerato che trattasi di nomina fiduciaria, che il Delegato di quartiere da nominare è stato scelto in seguito alla spontanea candidatura proposta da singoli cittadini e/o associazioni radicate nei singoli quartieri e che lo stesso è disponibile alla gratuità della prestazione, come previsto dall'art. 12 del regolamento comunale.

Delegati di quartiere:

  1. Di nominare il delegato di quartiere di Piale il sig. Mariano Giuseppe Sofi a titolo gratuito fino al 24/01/2020 con tacito rinnovo fino alla durata della corrente legislatura.
  2. Decreto di nomina delegato di quartiere per il quartiere di Pezzo Superiore sig. Antonio Barilla'  a titolo gratuito fino al 24/01/2020 con tacito rinnovo fino alla durata della corrente legislatura.
  3. Decreto di nomina delegato di quartiere di Pezzo Inferiore sig. Arturo Fedele a titolo gratuito fino al 24/01/2020 con tacito rinnovo fino alla durata della corrente  legislatura.
  4. Decreto di nomina delegato di quartiere del rione Immacolata sig. Bruno Corigliano a titolo gratuito fino al 24/01/2020 con tacito rinnovo fino alla durata della corrente legislatura.
  5. Decreto di nomina delegato di quartiere di Acciarello sig. Antonino Atepi a titolo gratuito fino al 24/01/2020 con tacito rinnovo fino alla durata della corrente  legislatura.
  6. Decreto di nomina vice delegato di quartiere di Acciarello sig. Alessandro Galassi a titolo gratuito fino al 24/01/2020 con tacito rinnovo fino alla durata della corrente legislatura.
  7. Decreto di nomina delegato di quartiere di Cannitello sig. Maurelio Caruso e vice delegato sig. Salvatore Pardeo a titolo gratuito fino al 24/01/2020 con tacito rinnovo fino alla durata della corrente legislatura.
  8. Decreto di nomina delegato di quartiere di Ferrito sig. GIUSEPPE MARTELLO a titolo gratuito fino al 24/01/2020 con tacito rinnovo fino alla durata della corrente legislatura.
  9. Decreto di nomina delegato di quartiere di Case Alte sig.ra Maria Idotta a titolo gratuito fino al 24/01/2020 con tacito rinnovo fino alla durata della corrente legislatura.
  10. Decreto di nomina delegato di quartiere Villa Centro sig. Angelo Cristiano a titolo gratuito fino al 24/01/2020 con tacito rinnovo fino alla durata della corrente legislatura.

 

ATTI PUBBLICI -  DECRETI DEL SINDACO Dott. Giovanni Siclari del 24/01/2019 

 

Villa San Giovanni | Voucher sociali, ecco come ottenerli

Si tratta di uno strumento economico utilizzabile per l’acquisto di servizi e/o prestazioni per il sostegno alle famiglie in situazioni di emergenze e la promozione dell’accesso ai servizi per la prima infanzia.

Il Comune di Villa San Giovanni, in qualità di Ente capofila dell'Ambito Territoriale 14, comprendente i Comuni di Villa San Giovanni, Bagnara Calabra, Calanna, Campo Calabro, Fiumara, Laganadi, Reggio Calabria(VIII - IX Circ), San Procopio, San Roberto, Sant'Alessio, Sant'Eufemia, S. Stefano, Scilla, Sinopoli con l'Avviso pubblico N.57 22/01/2019 procede al bando pubblico per l'erogazione di voucher finalizzati all’acquisto di beni primari e servizi per la prima infanzia (fino a 3 anni) e alle famiglie numerose (con 3 o piu’ figli minori) (0-10 anni),

VISTI:

  • la Legge n° 328/2000 "Legge Quadro per la Realizzazione del Sistema Integrato di Interventi e Servizi Sociali";
  • il D. Lgs. n. 267/2000 "Testo Unico delle leggi sull'ordinamento degli Enti Locali" che attribuisce ai Comuni la titolarità delle competenze amministrative nel settore dei servizi alla persona e alla comunità (art. 13) prevedendo la gestione dei medesimi anche in forma associata (art. 33);
  • la L.R. n. 23 del 5 dicembre 2003 "Realizzazione del sistema integrato di interventi e servizi sociali nella Regione Calabria (in attuazione della legge n. 328/2000)
  • le DGR n. 311/2013 e 506/2013 relative al trasferimento agli ambiti territoriali sovra comunali delle risorse F.N.A. per l’attuazione di progetti locali per lo sviluppo e il consolidamento del sistema integrato dei servizi socio educativi per l’infanzia.

 

L'accreditamento è lo strumento idoneo per promuovere la qualità del sistema integrato dei servizi e delle prestazioni di assistenza domiciliare in quanto favorisce la pluralità dell'offerta dei servizi e la relativa adeguatezza alla soddisfazione dei bisogni nonché realizza un sistema di offerta di servizi alla persona dotati di un livello omogeneo ed elevato di qualità su tutto il territorio comunale.

Il contributo è stato assegnato dalla Regione Calabria pari ad € 97.699,07  per la misura 0 – 3 anni ed € 74.422,29 misura (0-10 anni).

Per l'Avviso pubblico clicca qui.

Per la Determina clicca qui.

Per il Modulo di Domanda per i Voucher clicca qui.

Villa San Giovanni – L’ I.I.S. “Nostro – Repaci” premia i vincitori 4^ edizione Premio Letterario Giovani

Si svolgerà giovedì  24 gennaio 2019 alle ore 16.00 presso la sede di via De Gasperi la cerimonia di consegna del “Premio Letterario Giovani”, quarta  edizione, organizzato  dall’Istituto d’Istruzione Superiore “Nostro – Repaci” di Villa San Giovanni. Con questa iniziativa concorsuale l’Istituto ha inteso dare l’opportunità ai giovani di esprimere il loro mondo interiore e la loro creatività, promuovere la diffusione della cultura umanistica e  valorizzare le Eccellenze.

Per la quarta edizione del premio gli studenti interni all’Istituto “Nostro – Repaci” e gli studenti  delle terze classi delle scuole secondarie di primo grado del territorio si sono cimentati sul  tema “Il compito di un padre è  abituare suo figlio ad agire onestamente da solo, anziché per paura degli altri: è questa la differenza che c'è tra il padre e il padrone” (Terenzio – Adelphoe Atto I Scena I) .                                                  

La Giuria, composta da  Docenti dell’Istituto e presieduta dalla Dirigente  Maristella Spezzano, ha individuato i vincitori e ha ritenuto meritevoli di Menzione gli elaborati di alcuni alunni. A tutti  i concorrenti sarà rilasciato attestato di partecipazione. 

Alla cerimonia interverrà la dott.ssa Francesca Cartellà Direttore dell’Associazione ANPEC (Associazione Nazionale Pedagogisti Clinici) Calabria  sul tema “Il ruolo educativo dei padri.  Le nuove sfide della genitorialità”. 

La cittadinanza è invitata a partecipare alla cerimonia di premiazione dei seguenti studenti risultati vincitori:

 

Sezione Studenti interni Istituto Istruzione Superiore “Nostro - Repaci” 

1° classificato : Daria Arena   classe  V D  Liceo Scientifico

2° classificato : Antonella Morgante  classe  II A   ITE

3° classificato : Sara Madonna classe  IV H   Liceo Scientifico

 

Sezione Studenti scuole secondarie di primo grado del territorio

1° classificato : Francesco Schiavone classe  III E   I.C. Radice- Alighieri Catona

2° classificato : Alessia Antonia Micalizzi classe III A  I.C.  Don Bosco Pellaro

3° classificato : Iragi Larosa classe III B  I.C. Scilla

 Per l'allegato clicca qui.

Villa San Giovanni - I dati della “Raccolta Differenziata” 2018

I dati elaborati e validati da Arpacal costituiscono fonte ufficiale per l’assegnazione di contributi a favore di comuni e/o raggruppamenti di comuni per interventi di: progettazione e realizzazione di servizi di raccolta differenziata nel rispetto delle norme di riuso, riciclo e recupero dei rifiuti, ai sensi dell’avviso pubblicato dal Dipartimento Politiche dell’Ambiente nel mese di Ottobre 2009.

Con l'Avviso pubblico datato 14 gennaio 2019 Il Comune di Villa San Giovanni Settore Tecnico Urbanistico pubblica dati relativi sulla Raccolta Differenziata, se pur incompleti, infatti, manca il mese di Dicembre 2018. La media dell'anno 2018 si attesta al 65,34% per la Raccolta Differenziata RD, invece per la Raccolta dell'Indifferenziato RI la percentuale media si attesta al 34,66%.

Per l'Avviso pubblico clicca qui.

AVVISO PUBBLICO
Anno 2019
Data documento 14/01/2019
Numero protocollo 1329
Proponente: SETTORE TECNICO URBANISTICO
Oggetto: DATI AGGIORNATI RIGUARDANTI LA RACCOLTA DIFFERENZIATA RD/RI AGGIORNATA GENNAIO - NOVEMBRE 2018

Erogazione borse di studio anno scolastico 2017-2018 all’Istituto comprensivo “Giovanni XXIII” e agli Istituti Scolastici di II grado

Visto il Bando della Regione Calabria – Settore Scuola, Istruzione, Politiche Giovanili relativo all’assegnazione di contributi (Borse di Studio) a sostegno della spesa delle famiglie per l’istruzione per  l’anno scolastico 2017/2018 – Legge 62/2000 con allegati i modelli A,B,C,D,E;

Considerato che lo stesso prevede i compiti delle Scuole e quelli dei Comuni;

Visti gli elenchi definitivi dei beneficiari, nonché il riepilogo dei dati presentati dalle scuole presenti nel territorio comunale di Villa San Giovanni, come da prospetto che segue:

  • Istituto Comprensivo “Giovanni XXIII”: N° Alunni 78 - Importo totale richiesto € 6.075,60 - Importo spettante per alunni € 5.958,60 - Somma per gli operatori scolastici € 117,00
  • Istituto istruzione “Nostro-Repaci”: N° Alunni 93 - Importo totale richiesto € 11.685,50 - Importo spettante per alunni € 11.552,00 - Somma per gli operatori scolastici € 133,50
  • IPALB-TUR:  N° Alunni 121 - Importo totale richiesto € 15.654,10 - Importo spettante per alunni € 15.472,60 - Somma per gli operatori scolastici € 181,50    

Visto il modello “D” riepilogativo di richiesta somma trasmesso dal Comune di Villa San Giovanni Settore Affari Generali ed Istituzionali e Contenzioso alla Regione Calabria;

Che il bando regionale prevede l’importo massimo per ogni singolo beneficiario è di € 78,00 per gli alunni delle scuole primarie e secondarie di I grado,  € 128,00 per le scuole secondarie di II grado, e agli alunni disabili che non possono usufruire del trasporto pubblico verrà riconosciuta una quota aggiuntiva di € 40,00, mentre per gli operatori scolastici la somma da destinare è di € 1,50 a domanda;

Vista la determina di impegno spesa n° 1617 del 20-12-2018 della somma di € 33.415,20 al Cap. 1045050301 (imp. n° 750/2018);

SI DETERMINA

Di erogare alle scuole primarie e secondarie di I e II grado le somme spettanti come segue:

1) Istituto comprensivo statale “Giovanni XXIII”:  € 6.075,60

2) Istituto d’Istruzione Superiore “L.Nostro - L. Repaci”:  € 11.685,50

3) IPALB-TUR: € 15.654,10

TOTALE GENERALE: € 33.415,20

Di imputare la spesa di € 33.415,20 al Cap.10 del bilancio 2018.

Si trasmette a ciascuna scuola il modello con i nominativi degli alunni e della somma loro spettante, dopo l’esecutività della presente e dopo che, il Settore Economico – Finanziario abbia comunicato al Settore Affari Generali ed Istituzionali e Contenzioso i numeri dei relativi mandati di pagamento alle suddette Istituzioni scolastiche.

Per il documento principale clicca qui.

 

Google News Per le nostre ultime notizie da GOOGLE NEWSSEGUICI

NEWS

Meteo Sud: caldo africano, picchi di 40°C

Meteo Sud: caldo africano, picchi di 40°C

Venerdì, 17 Giugno 2022 18:54