Parcheggi a pagamento gratuiti per una sola vettura. Orari, tariffe e le zone interessate. Delibera di Giunta comunale Villa San Giovanni

Si riporta di seguito uno stralcio della delibera di Giunta comunale di Villa San Giovanni, con oggetto:
istituzione dei parcheggi a pagamento in via sperimentale.

La Relazione Tecnica ''Supporto tecnico per l'elaborazione del piano parcheggi
della Citta di Villa San Giovanni '', redatta dall'ATAM, il cui studio relativo all'istituzione della sosta a pagamento, è stato condotto secondo le indicazioni fomite dall'Amministrazione Comunale, sulla base del Piano Generale del Traffico Urbano sviluppato nel 2017;

Inquadramento territoriale: Anche se la città è di piccole medie-piccole dimensioni, si registrano quantità di flusso giornaliero e impatti tipici di una città di medie dimensioni, dovute ai seguenti fattori:
• la città è un· nodo cruciale per l'attraversamento dello Stretto di Messina senza una specifica politica ·di monitoraggio e controllo dei flussi (flusso di attraversamento);
• la città è fortemente integrata con i comuni limitrofi senza una specifica politica di accessibilità con differenti modi di trasporto (flusso di scambio)

In questo contesto, la domanda di parcheggio supera nelle aree centrali l'offerta e confligge con l'esigenza di circolazione:
il traffico alla ricerca del parcheggio è una delle principali cause della riduzione delle velocità medie della circolazione. La sosta è quindi un elemento fortemente condizionante della circolazione urbana e la sua regolazione è determinante per garantire migliori condizioni al traffico e più alta qualità degli spazi urbani.

La disponibilità di parcheggio attrae mobilità e Il controllo dell'offerta di sosta permette di regolare la quantità di veicoli attratti da certe aree. I parcheggi devono essere considerati quindi come dei veri è propri attrattori e generatori di traffico. La quantità di traffico generato dalla sosta dipende essenzialmente dalla durata della stessa. (turn over), così come dal tempo impiegato nella ricerca del parcheggio.
In base a studi di settore presenti in letteratura, è stato rilevato che mediamente, nelle aree centrali delle città, ogni spazio di sosta di breve durata attrae 5 veicoli in
più rispetto ad un corrispondente spazio di lunga durata costituito ad esempio dagli spazi destinati a sosta senza limiti temporali o gratuita.

Definire quindi un certo numero di stalli a pagamento è una soluzione, sperimentata ormai in quasi tutte le città, che consente:
O di aumentare l'accessibilità nel centro città con una maggiore offerta di sosta dovuta ad una maggiore rotazione;
O di mitigare in parte alcuni problemi di circolazione;.
O di scoraggiare la sosta non necessaria con una maggiore razionalizzazione della movimentazione nelle aree più congestionate;
O di diminuire l'inquinamento atmosferico ed acustico;
O di un corretto e razionale utilizzo di una risorsa scarsamente disponibile quale il suolo pubblico destinato alla sosta.

Tale misura, per funzionare in modo efficiente, deve essere affiancata da specifiche azioni di controllo, da parte della polizia locale, della sosta abusiva (incroci, doppia fila, ecc.) che crea restringimento della carreggiata e forte riduzione della velocità.

Zona Urbanistica di sperimentazione: la zona a particolare rilevanza urbanistica dove la sosta sarà regolamentata, è stata individuata come quella compresa tra la fascia costiera a
Ovest, il viale Italia a Sud , la Via Nazionale SS 18 Tirrena inferiore a est e il Viale Tommaso Campanella a Nord.
La scelta è opportunamente motivata dalla composizione urbanistica dell'area, che presenta una parte prospiciente alla zona costiera, a forte densità di edilizia abitativa, mentre nella zona alta , di cui è possibile identificarne la linea di demarcazione nella via Ammiraglio Curzon, sono maggiormente presenti siti di interesse collettivo.

Lo studio, in questa fase non definitivo, effettuato per l'individuazione potenziale di stalli, ha individuato la possibilità, secondo quanto disciplinato dal Nuovo Codice della Strada, di realizzare n. 1249 stalli per la sosta e n 38 stalli riservati ai portatori di handicap;

DATO ATTO che con la deliberazione n 182 è stato inoltre, dato indirizzo al Settore Tecnico di procedere con avvio sperimentale di un anno delle tavole (tavole 3 e 4) zona 1 a Nord della perimetrazione e precisamente in direzione Nord-Sud nel tratto compreso tra via Torrente Campanella e la via Mazzini e in direzione monte-mare nel tratto fra la via Nazionale e la via Milano/Monsignor Bergamo.

Tariffe
La tariffa da applicare è di Euro 1,00 l' ora in tutte le zone.

I titoli di sosta ed i relativi importi sono i seguenti:

permesso gratuito annuale per i residenti (riferito ad una sola vettura per nucleo familiare,
concesso previo pagamento di euro 20,00, per spese diritti di segretaria);

abbonamento per i residenti nel Comune di Villa San Giovanni, ma fuori dalla zona di parcheggio a pagamento e per i residenti nella zona di parcheggio a pagamento limitatamente al secondo veicolo per nucleo familiare:
Euro 15,00 mensile;
Euro 80,00 semestrale;
Euro 150,00 annuale;
per i non residenti: abbonamento annuale Euro 450,00; 
per i non residenti: abbonamento semestrale Euro 250,00;
per i non residenti: abbonamento mensile Euro 50,00;

Si dispone l'utilizzo dei dispositivi per il controllo della sosta ''Parcometri'' tariffa oraria, ed i ticket di pagamento.

Per la delibera, gli orari, le tariffe e le zone interessate clicca qui.

Google News Per le nostre ultime notizie da Google NewsSEGUICI