Riqualificazione "Lungomare di Villa San Giovanni, nomina del RUP" - Responsabile Unico del Procedimento

Si riporta di seguito uno stralcio della Determinazione n. 900 del 03 dicembre 2020 del Settore Lavori Pubblici e Qualita' Urbana e Ambientale del Comune di Villa San Giovanni.
Oggetto: atto per lo sviluppo della città metropolitana di Reggio Calabria. lavori di “Riqualificazione del Lungomare Cenide e Fata Morgana” - cup: h91b16000510001. Nomina Responsabile Unico del Procedimento.


La Presidenza del Consiglio dei Ministri e la Città Metropolitana di Reggio Calabria, condividendo la volontà di attuare una strategia di azioni sinergiche e integrate, miranti alla realizzazione degli interventi necessari per la infrastrutturazione del territorio, la realizzazione di nuovi investimenti industriali la riqualificazione e la reindustrializzazione delle aree industriali e ogni azione funzionale allo sviluppo economico, produttivo e occupazionale del territorio metropolitano, hanno siglato in data 30/04/2016 un Patto per lo Sviluppo della Città Metropolitana di Reggio Calabria per l’attuazione degli interventi prioritari e individuazione delle aree d’intervento strategiche per il territorio;


La Città Metropolitana di Reggio Calabria ha individuato le linee di fondo e gli interventi prioritari finalizzati alla riqualificazione e la rigenerazione urbana della Città e delle periferie, alla mobilità sostenibile alla realizzazione della smart city, alla valorizzazione dei beni culturali e del patrimonio  pubblico, nonché alla realizzazione degli interventi finalizzati alla sostenibilità ambientale ed alla sicurezza del territorio;

Il Comune di Villa San Giovanni ha inteso presentare alla Città Metropolitana di Reggio Calabria una proposta progettuale ai fini del finanziamento per la sua realizzazione a valere sui fondi previsti nel “Patto per il Sud” sulla Linea di Sviluppo 4. Turismo e Cultura, conferendo, a tal uopo, all’Ufficio Tecnico comunale di predisporre un progetto per la Riqualificazione del Lungomare Cenide e Fata Morgana;

Preso e dato atto che:
il Comune di Villa San Giovanni è risultato beneficiario di un finanziamento da parte della Città Metropolitana di Reggio Calabria pari ad € 2.000.000,00 all’interno dei Patti per il Sud della Città Metropolitana di Reggio Calabria –Fondo Sviluppo e Coesione 2014/2020 – Delibere CIPE n. 25 e 26 del 10/08/2016 – Circolare n. 1/2017 del Ministero per la Coesione Territoriale e il Mezzogiorno, per la “Riqualificazione del Lungomare Cenide e Fata Morgana” – CUP: H91B16000510001;

Richiamata la Deliberazione della Giunta Comunale n. 118 del 29/06/2016 con la quale veniva nominato Responsabile unico del Procedimento, per l’intervento in oggetto, l’Ing. Francesco Morabito – Responsabile Pro-tempore del Settore Tecnico Urbanistico;

DETERMINA
Di nominare Responsabile Unico del Procedimento per l’intervento di “Riqualificazione del Lungomare Cenide e Fata Morgana - CUP: H91B16000510001” il sottoscritto Arch. Bruno Doldo – Responsabile del Settore Lavori Pubblici di questo Ente;

Di dare atto, ai sensi e per gli effetti di quanto disposto dall’art. 147-bis, comma 1, del D.Lgs. n. 267/2000 e dal relativo regolamento comunale sui controlli interni, che il presente provvedimento non comporta riflessi diretti o indiretti sulla situazione economico finanziaria o sul patrimonio dell’ente e pertanto, non necessitando del visto di regolarità contabile e dell’attestazione della copertura finanziaria della spesa da parte del responsabile del servizio finanziario, diventa esecutivo con la sottoscrizione del medesimo da parte del responsabile del servizio interessato;

Di accertare ai fini del controllo preventivo di regolarità amministrativa di cui all’articolo 147-bis, comma 1, del D. Lgs. n. 267/2000, la regolarità tecnica del presente provvedimento in ordine alla regolarità, legittimità e correttezza dell’azione amministrativa, il cui parere favorevole è reso unitamente alla sottoscrizione del presente provvedimento da parte del responsabile del servizio;

Di dare atto che con riferimento alla vigente normativa in materia di anticorruzione e trasparenza (L. 190/2012 e d.lgs. n. 33/2013), non esistono situazioni di conflitto d'interesse, limitative o preclusive delle funzioni gestionali inerenti al procedimento oggetto del presente atto determinativo o che potrebbero pregiudicare l'esercizio imparziale delle funzioni del sottoscritto responsabile del procedimento stesso e del sottoscritto responsabile del settore che adotta l'atto finale.

Per la Determina clicca qui

Google News Per le nostre ultime notizie da Google NewsSEGUICI