Scuola e Covid. Scontro tra il Governo e Dirigenti che chiedono la didattica a distanza

Il ministro dell'Istruzione, Patrizio Bianchi, ribadisce oggi in un'intervista al Corsera, che la scuola riprenderà il 10 gennaio in presenza. Difende quindi la decisione del governo spiegando di aver incontrato sindacati e dirigenti scolastici ai quali ha assicurato che non saranno lasciati soli.

Scuola e Covid. Scontro tra il Governo e Dirigenti che chiedono la didattica a distanza
"Il ricorso massiccio alla Dad, oggi, come se i vaccini non ci fossero, sarebbe un errore" dice e precisa "la legge permette ai presidenti di Regione di intervenire solo in zona rossa e in circostanze straordinarie. Condizioni che ora non ci sono". Poi aggiunge di ritenere "impugnabile" l'ordinanza
di De Luca, governatore della Regione Campania, che blocca il ritorno in classe per elementari e medie e la chiusura degli asili. Per l’impugnativa, viene spiegato, è necessario un passaggio in Consiglio dei ministri.

Google News Per le nostre ultime notizie da GOOGLE NEWSSEGUICI

NEWS