Tributi e rateizzazione. A Villa San Giovanni cambia il regolamento

Il nuovo Regolamento Comunale di Villa San Giovanni disciplinera' le procedure di rateizzazione, rimborso e compensazione dei tributi ed entrate Comunali, in modo da rendere piu' agevole la vita dei contribuenti. Questo, quanto affermato in un comunicato l'Assessore al "bilancio e tributi" Giustra Antonino.

Tributi e rateizzazione. A Villa San Giovanni cambia il regolamento
Le modifiche, pur tenendo conto e adeguandosi ai limiti posti dalla normativa in vigore, consentono la possibilita' di effettuare forme piu' agevolate di rateizzazione dei tributi e delle 
entrate comunali (TARI, TARES, TARSU, IMU, IUC, TASI, ICI, Canone Patrimoniale di concessione, autorizzazione o esposizione pubblicitaria, dal 2021 canone unico, TOSAP, COSAP, ICP, DPA, imposta di soggiorno, oneri di urbanizzazione, costi di costruzione, servizio idrico integrato) in arretrato per dare maggiore respiro ai contribuenti.

Tra le novita' previste dal nuovo regolamento:
1) la previsione della rateizzazione senza il modello ISEE;
2) l’importo minimo che passa da 100 € a 50 €;
3) il numero di ratei, partendo da un massimo di 20 rate per debiti fino ad un importo di euro 1.000,00 ad un massimo di 84 rate per importi superiori a euro 10.000,01;
4) per i debiti superiori i 20.000,00 la rateizzazione puo' essere concessa previo versamento di un acconto pari al 20% delle somme complessive e prestando, a tutela dell’Ente, garanzie mediante polizza fideiussoria bancaria o assicurativa;
5)cambiano le modalita' per ottenere la dilazione che puo' essere richiesta da persone fisiche e giuridiche e tra queste ultime a seconda che siano ditte unipersonali o societa: per le persone fisiche e le ditte individuali bastera' una semplice dichiarazione di temporanea situazione di difficolta' economica, resa ai sensi del DPR 445/2000, mentre per le societa' di persone (societa' semplici, S.N.C:, S.A.S.) dovranno anche allegare l’atto costitutivo, una visura camerale aggiornata, un prospetto di calcolo dell’indice di liquidita e copia dell’ultima dichiarazione dei redditi presentata.

Sul comunicato altra novita' per le societa' di capitale che dovranno presentare copia dell’ultimo bilancio approvato.
Piu' semplici anche i rimborsi:
sara' sufficiente richiedere, con apposita istanza, il rimborso delle somme versate e non dovute entro i termini di legge.

Nel nuovo regolamento é prevista anche la compensazione dello stesso tributo o entrata comunale. I cittadini o le imprese possono detrarre dalla quota dovuta eventuali eccedenze di versamento di tributi o entrate comunali.