Villa San Giovanni, acqua non potabile nel rione Immacolata fino al 6 luglio. I dettagli dell'ordinanza sindacale

Il sindaco di Villa San Giovanni (RC) Giusy Caminiti, con l'ordinanza n.2/2022, dispone il divieto per l'utilizzo dell'acqua per uso potabile in alcune vie ricadenti nel quartiere Immacolata fino al 06/07/2022. Le vie interessate dal divieto sono: Riviera, Solferino, Ivrea, San Martino, Milano, Caprera, Amendola, Bovara, Lecco, salvo revoca disposta a seguito dell’esito delle analisi di compatibilità richieste.

Villa San Giovanni, acqua non potabile nel rione Immacolata fino al 6 luglio. I dettagli  dell'ordinanza sindacale

Di seguito l'ordinanza
Premesso che sono pervenute al Settore Lavori Pubblici, Qualità Urbana ed Ambientale di questo Comune segnalazioni da parte di cittadini (Leggi Qui) residenti in edifici dislocati lungo la via Riviera e la via Solferino di questo Comune, riportanti presumibili alterazioni organolettiche dell’odore e del colore dell’acqua erogata dai rubinetti nelle suddette località;

Considerato che il Settore Lavori Pubblici, Qualità Urbana ed Ambientale si è attivato nel produrre opportuna richiesta a laboratorio specializzato di analisi per effettuare idonei prelievi di acqua, nelle località segnalate, al fine di analizzare la stessa secondo le vigenti normative;

Considerato che occorreranno i dovuti tempi tecnici tra l'esecuzione delle analisi di verifica delle acque e l’esito dei risultati e che, pertanto, al fine di tutelare la salute e la pubblica incolumità della cittadinanza, il Settore Lavori Pubblici, Qualità Urbana ed Ambientale ha ritenuto di dover proporre al Sindaco apposita ordinanza di divieto di utilizzo delle acque potabili a scopo precauzionale fino alla ricezione dei suddetti
report di analisi;

Visto il D.Lgs. 31/2001 e ss.mm.ii., decreto attuativo della direttiva 98/83/CE, sulla qualità delle acque destinare al consumo umano e in particolare l’art.10 che impone l’adozione di misure a tutela della pubblica salute;

Visto il D.M. 14/01/2017 DECRETO 14 giugno 2017 Recepimento della direttiva (UE) 2015/1787 che modifica gli allegati II e INI della direttiva 98/83/CE sulla qualità delle acque destinate al consumo umano. Modifica degli allegati II e III del decreto legislativo 2 febbraio 2001, n. 31;

Ritenuto di agire in via cautelativa per le zone interessate dalle segnalazioni, disponendo il divieto di usare l’acqua corrente come bevanda e per la preparazione di cibi, restando idonea al solo utilizzo per l’igiene personale e dei locali;

Ritenuto di dover provvedere al riguardo;

VISTE le attribuzioni del Sindaco quale autorità sanitaria locale ai sensi dell'art. 50, comma 4 e comma 5 del D. Lgs. n., 267/2000 (Testo Unico delle leggi sull'Ordinamento degli Enti Locali);

ORDINA
Il divieto di utilizzo dell’acqua per usi potabili, per l’incorporazione negli alimenti e come bevanda, con riferimento alla risorsa idrica immessa nel civico acquedotto, nelle vie Riviera, Solferino, Ivrea, San Martino, Milano, Caprera, Amendola, Bovara, Lecco, tutte facenti parte del rione denominato “Immacolata” con decorrenza immediata e fino al 06/07/2022, salvo revoca disposta a seguito dell’esito delle analisi di compatibilità richieste.

Vai All'Ordinanza

Google News Per le nostre ultime notizie da GOOGLE NEWSSEGUICI

NEWS

Meteo Sud: caldo africano, picchi di 40°C

Meteo Sud: caldo africano, picchi di 40°C

Venerdì, 17 Giugno 2022 18:54