Villa San Giovanni, molo sottoflutto: bando per due concessioni demaniali in località Croce Rossa - 2022

Il Comune di Villa San Giovanni, titolare delle funzioni amministrative, intende assegnare due concessioni demaniali marittime a carattere stagionale, per la sola stagione balneare 2022, indicativamente nel periodo dal 15 giugno al 15 dicembre (180 GIORNI), nelle località e per i lotti e le aree del molo sottoflutto (porticciolo) in località Croce Rossa.

Villa San Giovanni, molo sottoflutto: bando per due concessioni demaniali in località Croce Rossa - 2022

I lotti rappresentati in apposita planimetria (in allegato), sono precisamente:
- Lotto A: Specchio acqueo Interno al molo sottoflutto di mq 9.945,00 , come meglio indicato in planimetria allegata (tav.A – colore azzurro), nonché area a terra (tav.A – banchine e piazzale, colore giallo) di mq 3.240 per servizi indispensabili (a garanzia delle corrette manovre di alaggio e varo, di ormeggio ed ai fini della sicurezza dell’utenza che accede alle imbarcazioni), mq 200,00 (tav.A – colore verde) per allestimento strutture amovibili e 1.000,00 mq per area da destinare a parcheggio (tav.A – colore rosso).
- Lotto B: Specchio acqueo interno al molo sottoflutto di mq 16.000,00, come meglio indicato in planimetria allegata (tav.A – colore azzurro), nonché area a terra ( tav.A – banchine e piazzale, colore giallo) di mq 7.630,00 (a garanzia delle corrette manovre di alaggio e varo, di ormeggio ed ai fini della sicurezza dell’utenza che accede alle imbarcazioni) per servizi indispensabili, mq 600,00 (tav.A – colore verde) per allestimento strutture amovibili e 1.800,00 mq (tav.A – colore rosso) per area da destinare a parcheggio.

La gara per l’affidamento delle concessioni demaniali marittime rimane esclusa dall’applicabilità del Codice degli Appalti, in quanto la procedura non ha ad oggetto l’affidamento di lavori pubblici, servizi o forniture, ma riguarda l’assentimento di concessioni per l’uso di aree demaniali marittime e dunque non un rapporto contrattuale “passivo”, ma un rapporto contrattuale “attivo” per la P.A. che percepisce il relativo canone di concessione. Resta per l’assegnatario il diritto di rinuncia ed in tal caso si assegnerà il lotto previo scorrimento della graduatoria.

Nei seguenti casi:
- Mancata assegnazione di uno dei due lotti per problematiche amministrative;
- Mancata partecipazione di concorrenti per uno dei due lotti;
entrambi i lotti potranno essere entrambi assegnati allo stesso operatore economico aggiudicatario di uno dei due lotti, se ne fa richiesta al termine delle operazioni di gara, applicando in tal caso il medesimo rialzo sul canone concessorio.

Vai Agli Allegati (download lento - 65 pag.)

Google News Per le nostre ultime notizie da Google NewsSEGUICI

NEWS