Villa San Giovanni: Voucher rette asili nido 2021/2022 - Fondi PAC Infanzia

La Responsabile del Settore Politiche Sociali del Comune di Villa San Giovanni, Capofila dell’Ambito Territoriale 14, con l'avviso pubblico n.39 dell'11 ottobre 2021, comunica l’erogazione di buoni servizio - voucher a sostegno delle famiglie per il pagamento delle rette presso gli asili nido ed i micronidi, autorizzati e accreditati dall’Ambito Territoriale 14 anno scolastico 2021/2022.
Fondi PAC Infanzia – II Riparto Decreto n. 3504/PAC.

Villa San Giovanni: Voucher per le rette asili nido e micronidi 2021/2022 - Fondi PAC Infanzia
Definizione
Il voucher prima infanzia consiste in un riconoscimento economico utilizzabile per la riduzione delle rette presso servizi per la prima infanzia (nidi e micro nidi) determinato in relazione all’ISEE della famiglia richiedente, così come da Disciplinare d’Ambito per l'Erogazione di buoni servizio (VOUCHER) a sostegno delle famiglie per la prima Infanzia Fondi PAC - II Riparto giusto Decreto n. 3504/PAC.

Il voucher è utilizzabile unicamente presso le Strutture autorizzate al funzionamento ed accreditate dall’Ambito Territoriale 14 ed inserite in apposito catalogo dell’offerta(in allegato), consultabile anche sul sito www.comune.villasangiovanni.rc.it

Destinatari
I genitori (tutori/affidatari) di bambini di età compresa tra 0-36 mesi che abbiano i seguenti requisiti:
- Residenza in uno dei Comuni appartenenti all’Ambito Territoriale 14.
- Certificazione ISEE non superiore a € 40.000,00.
I beneficiari non potranno usufruire di altre forme di contributo per lo stesso servizio erogate dall’Ambito Territoriale 14.
Il voucher non è trasferibile, né cedibile a persone diverse dal beneficiario individuato, né in alcun modo monetizzabile.
I voucher saranno erogati ai soggetti utilmente collocati in graduatoria, fino alla concorrenza delle risorse disponibili.
Nei servizi socio- educativi trovano accesso a pieno diritto i bambini che versano in situazione di handicap.
I cittadini extracomunitari devono essere titolari di permesso di soggiorno di durata non inferiore ad un anno come previsto dall’art. 41 D.Lgs 25/07/98 n. 286 e successive modifiche ed integrazioni.

Importo del buono/voucher
L’importo del voucher sarà quantificato al netto di una quota di compartecipazione al costo del servizio a carico dell’utente come stabilito nel Regolamento dell’Ambito Territoriale 14 dei servizi educativi per la prima infanzia.

Criteri per il calcolo della quota di compartecipazione(stabilito nella scheda progettuale del PAC Infanzia 2 Riparto Delibera GM n. 70/2015- Verbale di Coordinamento n. 6 del 12/05/2015).
La quota di compartecipazione è così stabilita:
REDDITO ISEE - PERCENTUALE - COSTO SERVIZIO
da € 0 a 7.500,00 - 0 % - € 0
da € 7.501,00 a 10.000,00 - 10% - € 68,815
da € 10.001,00 a 13.000,00 - 20% - € 137,63
da € 13.001,00 a 16.000,00 - 30% - € 206,445
da € 16.001,00 a 19.000,00 - 40% - € 275,26
da € 19.001,00 a 22.000,00 - 50% - € 344,075
da € 22.001,00 a 25.000,00 - 60% - € 412,89
da € 25.001,00 a 30.000,00 - 70% - € 481, 70
da € 30.001,00 a 35.000,00 - 80% - € 550 ,52
da € 35.001,00 a 40.000,00 - 90% - € 619,33
Oltre i € 40.000,00 - 100% - € 688,15

Durata del servizio: 2 mesi
L’erogazione del servizio, riguarderà presumibilmente dal mese di dicembre 2021 al mese di maggio/giugno 2022 con eventuale prosecuzione in caso di proroga del servizio da parte dell’Autorità di Gestione del Ministero dell’Interno, e subordinata all’ autorizzazione da parte del Ministero dell’Interno per l’assegnazione dei relativi Fondi PAC Infanzia per l’erogazione del servizio.

Criteri per la formulazione della graduatoria
La graduatoria verrà formulata sulla base dei seguenti criteri e relativi punteggi così ripartiti:
COMPOSIZIONE FAMILIARE:
- Nuclei familiari in stato di grave bisogno socio economico segnalato e comprovato dal Servizio Sociale Professionale del Comune di residenza o da altri servizi territoriali dell’ASP Punti 5;
- Nuclei familiari che presentano condizioni di povertà con reddito zero o sotto soglia rispetto al minimo vitale, non seguiti dai servizi sociali Punti 5;
- Nuclei mono-genitoriale per decesso, detenzione, emigrazione o altro con reddito ISEE inferiore alla quota di esenzione prevista dal Regolamento dell’Ambito Territoriale n°14 Punti 5 ;
- Nuclei con bambino/a con disabilità certificata la cui famiglia abbia un reddito ISEE inferiore alla quota di esenzione prevista dal Regolamento dell’Ambito Territoriale n°14 Punti 4;
- Nuclei familiari di gemelli con reddito ISEE inferiore alla quota di esenzione prevista dal Regolamento dell’Ambito Territoriale n. 14 Punti 4;
- Nuclei con bambino/a in affido/o preaffido- adottivo Punti 4;
- Genitori entrambi lavoratori a tempo pieno con reddito ISEE inferiore alla quota di esenzione prevista dal Regolamento dell’Ambito Territoriale 14 (la condizione lavorativa di entrambi i genitori deve essere opportunamente documentata) Punti 3;
- Presenza di un fratello/sorella al nido la cui famiglia ha un reddito ISEE inferiore alla quota di esenzione prevista dal Regolamento dell’Ambito Territoriale n°14 Punti 3.

N.B. : La quota di esenzione è pari o inferiore ad un Reddito ISEE di € 7.500,00

REDDITO:
· Valore ISEE € 0: Punti 10
· Da € 1 a € 7.500,00: Punti 8
· Da € 7.500,01 a € 15.000,00: Punti 6
· Da € 15.000,01 a € 22.500,00: Punti 4
· Da € 22.500,01 a € 30.000,00: Punti 2
· Da € 30.000,01 al limite previsto: Punti 0
A parità di punteggio complessivo, sarà data la priorità a coloro che presentino un reddito ISEE più basso. Nel caso in cui si verificasse una parità di punteggio e di ISEE verrà data priorità al numero di protocollo della domanda presentata.

Cause di decadenza
La cessazione del voucher decorre dal mese successivo al verificarsi di una delle seguenti cause di decadenza:
a) assenza ingiustificata dal servizio per la prima infanzia per un periodo superiore a trenta giorni;
b) trasferimento della residenza in altro Comune;
c) sottoscrizione di dichiarazione false e/o inattendibili risultate dai controlli effettuati;
d) dimissione dal servizio per volontà della famiglia.

Dove e quando presentare domanda
I genitori interessati possono presentare domanda intestata al Responsabile del Settore Politiche Sociali del Comune di Villa San Giovanni, Ente Capofila dell’Ambito Territoriale, presso l’Ufficio Protocollo sito in Via Nazionale entro e non oltre, pena l’esclusione, le ore 12:00 del 30/10/2021 compilando apposito modulo allegato al presente avviso e disponibile sul sito del Comune di Villa San Giovanni e sui siti istituzionali dei Comuni facenti parte dell’Ambito Territoriale 14.
La domanda deve contenere tutte le dichiarazioni previste dalla vigente normativa in materia, necessarie per la formulazione della graduatoria, sottoscritte da uno dei genitori o dall’esercente la potestà genitoriale.
La domanda deve esser compilata in ogni sua parte, prima della consegna, ed in assenza di un dato non sarà possibile procedere all’attribuzione del relativo punteggio o verificare le condizioni di precedenza a parità di punteggio. Le domande pervenute fuori termine o incomplete saranno rigettate.

Informazioni utili
Per qualsiasi tipo di informazioni e/o chiarimento contattare gli uffici dell’Ambito Territoriale 14 al numero di tel. 0965/795195 o agli indirizzi: Email: contenuti@comune.villasangiovanni.rc.it ,
Pec: protocollo.villasg@asmepec.it

Allegati
Vai all'istanza di partecipazione
Vai alle Strutture accreditate e autorizzate
Elenco Esercizi commerciali ammessi

Google News Per le nostre ultime notizie da Google NewsSEGUICI