Villa San Giovanni, ZTL e inquinamento nel centro città: approvata la mozione. Più introiti per il Comune

Il Consiglio comunale di Villa San Giovanni (RC) con la delibera n.25 del 28 aprile 2022 approva la la Mozione ZTL - Zona a Traffico Limitato. I Presenti erano 8, gli assenti 6. Voti favorevoli 7, contrari 1 (Ciccone PD) con dichiarazione di voto.

Villa San Giovanni, ZTL e inquinamento nel centro città: approvata la mozione. Più introiti per il Comune
Con l'approvazione della mozione l'amministrazione -riporta la delibera- intende disciplinare il traffico veicolare nel centro cittadino, al fine di garantire l'incolumità della popolazione oltre che per la tutela della salute, anche per la sicurezza urbana, per il patrimonio ambientale e culturale e per permettere una migliore vivibilità all'interno dello stesso centro, attraverso la regolamentazione del traffico veicolare nella "Zona a Traffico Limitato” per tutto il periodo dell'anno, nel centro cittadino, per come delimitata nel piano generale urbano del traffico approvato con delibera di C.C. n. 5 del 28/03/2018.

Con la delibera il Consiglio comunale chiede al Commissario prefettizio, nelle sue funzioni di sindaco e giunta comunale, di voler attivare tutte le procedure volte all'introduzione delle zone a traffico limitato per come previste nel vigente P.U.T., facendo predisporre i piani particolareggiati di zona affinché possa essere dato avvio al più presto alla delimitazione delle zone ed alla tassazione del passaggio veicolare presso le vie oggetto di ZTL, di modo che si possano realizzare gli obiettivi prefissati, già contenuti nella Deliberazione n. 5 di C.C. del 28/03/2018, che di seguito si riportano:
1) contenere l'incremento del traffico privato, attraverso la realizzazione di un Trasporto Pubblico Locale (TPL) e di infrastrutture per la mobilità ciclabile;
2) migliorare l'accessibilità al centro, sempre tenendo in massima considerazione l'obiettivo di ridurre l'impatto ambientale della mobilità veicolare;
3) migliorare i parcheggi in superficie, misura intesa non come aumento generalizzato dell'offerta per la mobilità privata, bensì come occasione per recuperare piazze e strade alla pedonalità;
4) introduzione di Zone a Traffico Limitato al fine di:
a) raggiungere idonei livelli di sicurezza;
b) ridurre i livelli di inquinamento;
c) regolamentare l'accesso in merito ai mezzi pesanti ed agli autobus turistici;
d)regolamentare la sosta;

e) introdurre eventuale pagamento di un pedaggio urbano.

L'unico contrario alla mozione approvata dal Consiglio comunale il componente di minoranza Ciccone (PD) che dichiara: contrario, lo siamo già stati in consiglio quando si è discusso, contrario in assoluto alla proposta presentata a suo tempo e ridiscussa e sollecitata, adesso, senza che si debba giustificare una proposta di introduzione di una ZTL che, a suo tempo, fu introdotta con l'unico scopo di fare cassa, non di disciplinare, questa è la valutazione che abbiamo fatto quindi, se cambierà in futuro la proposta, se ne occuperà chi governerà la Città.

Google News Per le nostre ultime notizie da Google NewsSEGUICI

NEWS